16°

28°

Provincia-Emilia

Collecchio - "Grazie a Manganelli ora siamo un paese di alta qualità"

Collecchio - "Grazie a Manganelli ora siamo un paese di alta qualità"
Ricevi gratis le news
0

COLLECCHIO
Gianfranco Carletti
La sala del consiglio comunale di Collecchio è stata intitolata a Gino Manganelli  che ha ricoperto la carica di sindaco dal 19 luglio del 1946 sino al 1975.
E’ stato il terzo sindaco, dopo  Enrico Montanini, nominato dal Comitato di Liberazione Nazionale il 1 maggio 1945, e il pittore Amos Nattini, eletto il 31 marzo 1946  e dimissionario il 18 luglio 1946 dopo pochi mesi di mandato.
Nei suoi trent'anni come sindaco Gino Manganelli ha dimostrato capacità politica, passione amministrativa e spirito di servizio. Nei difficili tempi del dopoguerra guidò Collecchio verso la ripresa economica e culturale e verso la modernizzazione. 
Il sindaco Paolo Bianchi ha scoperto la targa in memoria di Manganelli, che è stata poi benedetta dal parroco don Guido Brizzi Albertelli. Quindi Bianchi ha evidenziato le scelte operate da Manganelli e dai suoi amministratori, «che hanno consentito a Collecchio di diventare adesso un paese di alta qualità».
Il primo cittadino ha poi parlato della figura di Manganelli «amministratore a tutto tondo: si deve a lui lo sviluppo residenziale pubblico, i servizi, l’edilizia scolastica e l’acquisto del parco comunale Nevicati e di Villa Soragna». 
Quindi Aldo Facchinelli, presidente del Consiglio comunale, ha parlato di Manganelli come «amministratore di grande saggezza e lungimiranza ma anche persona seria, onesta e semplice»: da ricordare «per la sua grande capacità di ascolto con i cittadini e per le risposte concrete che ha dato ai collecchiesi sul diritto al lavoro e alla casa». 
Per l’assessore provinciale Giuseppe Romanini, «intitolare la sala consigliare a Gino Manganelli significa ricordare una grande figura e ripercorrere la vita di una comunità e di un territorio, assieme alla storia delle sue trasformazioni».  Quindi ha ricordato due sue importanti caratteristiche: «è sempre stato un fervente socialista e ha sempre interpretato la politica come mezzo per ottenere il bene comune». 
Dopo un intervento del consigliere regionale Gabriele Ferrari, Marina Conti ha letto una lettera di Francesca la  figlia di Gino Manganelli che si trova  attualmente all’estero.
Quindi  Bruno Mambriani,  che è stato vice sindaco con Manganelli, ha poi ricordato alcuni momenti di questa vita politica condivisa.
«E' stata una fattiva collaborazione che ci ha tenuto assieme per quasi trent'anni senza mai una lite, sempre agendo con buon senso e spirito di volontariato».
Rievocando quel periodo, Mambriani  ha ricordato i traguardi importanti che sono stati raggiunti. «Abbiamo scelto di non presentare mai un bilancio in disavanzo per non pesare sulla situazione finanziaria del comune». 
Successivamente l’ex sindaco Walter Civetta ha ricordato che Manganelli «ha gestito il patrimonio comunale durante la sua carica come un buon padre di famiglia»; Costantino Merosini ha parlato dei rapporti di Manganelli con Nattini, e ha citato «il suo senso di giustizia e il suo spirito democratico»; infine Irene Montanini ha ricordato la sua figura rievocando aneddoti personali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Foto d'archivio

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

2commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

3commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Radio Colonia

La Germania pensa di espellere gli italiani senza lavoro

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

SPORT

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

1commento

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"