11°

17°

medesano

In carcere ma col cellulare: Illuminato continuava a ordinare estorsioni e spedizioni punitive

Scoperto nel corso delle indagini sull'incendio di una abitazione a Medesano. Due arresti

Custodia cautelare in carcere per estorsione e tentato incendio
Ricevi gratis le news
3

In carcere a scontare l'ergastolo per l’omicidio del boss Raffaele Guarino, avvenuto a Medesano nel 2010. Ma in possesso di un cellulare con cui continuava a comandare i suoi "scagnozzi" e ad ordinare estorsioni e spedizioni punitive. Ecco come passava il tempo Mario Illuminato, dietro le sbarre a Bologna. 

Lo hanno scoperto i carabinieri del Reparto Operativo di Parma e del Comando di Salsomaggiore, che sono partiti indagando sull'incendio di un’abitazione a Medesano nell'aprile scorso e sono arrivati a dare ieri esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Parma a carico di due indagati per estorsione e tentato incendio, aggravate ed in concorso.
Le indagini sono iniziate ad aprile 2017, a seguito della denuncia di incendio di un’abitazione a Medesano. Le fiamme erano state appiccate in occasione delle festività pasquali, quando i proprietari erano via.
Gli approfondimenti investigativi hanno consentito di risalire ad una utenza telefonica mobile in uso, evidentemente a dispetto della legge, a Mario Illuminato nel carcere di Bologna,  dove  sconta l’ergastolo per l'omicidio Guarino.
I carabinieri hanno ricostruito l’attività criminale dell’uomo, che ordinava ai suoi collaboratori all’esterno di compiere attività estorsive, spedizioni punitive che prevedevano il pestaggio di chi era restio ad aderire immediatamente alle richieste di denaro, l’incendio di attività commerciali e di autovetture di persone a cui attribuiva responsabilità per il suo arresto e la  confisca dei suoi beni in provincia di Parma.
L’altro destinatario del provvedimento coercitivo è un condannato che beneficia della misura alternativa alla detenzione della semilibertà. L'uomo nelle ore trascorse fuori dal carcere, provvedeva ad acquisire i telefoni cellulari che poi venivano illecitamente introdotti, aggirando i controlli, nell’istituto di pena, a recapitare le “ambasciate” estorsive ed avrebbe dovuto impartire “lezioni” a suon di sprangate alle persone segnalate dal suo capo: eventi – questi ultimi - scongiurati solo dalla “casuale” presenza dei Carabinieri nelle immediate vicinanze delle abitazioni delle vittime designate.
Nello stesso contesto investigativo la Procura della Repubblica  ha indagato altre tre persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jan solo

    12 Gennaio @ 15.05

    ecco come in Italia si combatte la Mafia!!! invece del carcere duro anzi durissimo, concessioni continue a personaggi che, come nel medio evo, dovrebbero stare in cella incatenati.

    Rispondi

  • Uccio

    12 Gennaio @ 13.55

    Non è mancanza di professionalità...nel senso che sono allocchi che si fanno ingannare dai parenti o amici dei detenuti che introducono in carcere i cellulari; la verità, probabilmente, è ben più grave perchè la merce che arriva ai detenuti dall’esterno, è dovuta alla complicità di guardie corrotte e compiacenti. In carcere, non arrivano solo i cellulari...ma armi e droga.

    Rispondi

  • Ferr

    12 Gennaio @ 12.38

    Gravissima negligenza della sorveglianza la cronaca ci racconta di intromissione mele carceri nei tribunali di armi coltelli " vedi Marito Comi " che ha portato al marito ben 3 coltelli senza che nessuno la controllasse serve più severità e professionalità delle guardie carcerarie e applicare il 41 bis agli ergastolani colpevoli di reati di omicidio pedofilia e altro

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ambra e Allegri  si sposano: matrimonio previsto a giugno 2019

GOSSIP

Ambra e Allegri si sposano: matrimonio previsto a giugno 2019

Manhattan Transfer, a Carpi l'unica data italiana

musica

Manhattan Transfer, a Carpi l'unica data italiana

Le bellezze dell'Eicma 2018: foto

MILANO

Le bellezze dell'Eicma 2018: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gomme da neve dal 15 novembre

PNEUMATICI

Gomme invernali: tutto quello che devi sapere. Dal 15 il cambio

Lealtrenotizie

1 chilo e mezzo di marijuana nello zaino, nigeriano in carcere

12Tg Parma

Alla fermata del bus con un chilo e mezzo di marijuana nello zaino: arrestato Video

calcio

Due giornate a Higuain: salterà il Parma. E intanto i tifosi sognano... Video

CONQUIBUS

Aversa si dimette da Ateneo e Ospedale, ma deve restare ai domiciliari

1commento

gazzareporter

Parcheggio davanti al parco Martini: "game over" Le foto

colorno

Addio ad Alberto Panciroli, il libraio della Reggia

comune

Domande al Comune per sale, contributi e patrocini? Prima devi dire «no» al fascismo

8commenti

VACCINI

Parma, gli studenti non in regola sono 7mila

1commento

FIDENZA

Scuolabus, nuovi disagi. Il Comune: «Sostituiamo la ditta che ha in appalto i trasporti»

URZANO

Cerva uccisa da un bracconiere

2commenti

Zibello

Raid all'alba in una villetta : rubato anche il liquore

traffico

Torna la domenica ecologica: niente veicoli inquinanti entro l'anello delle tangenziali

Collecchio

Vandali al Mainardi se la prendono con un cestino e un estintore

ICT

Cdm: con l'ingresso in Lutech si rafforza la nostra identità

Calcio dilettanti

Simone Pompini, il gol nel sangue

BUSSETO

Bimbo di 8 mesi si ustiona con l'acqua bollente Video

Incidente domestico: sul posto ambulanza, automedica ed elicottero del 118. Il video del 12 TgParma

carabinieri

Denunciato il giorno prima per spaccio, cambia zona ma non "mestiere": (ri) arrestato

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Caso Tav: M5S alla resa dei conti con la realtà

di Stefano Pileri

VIAGGI

Toledo, le meraviglie della città delle tre culture

di Michele Ceparano

ITALIA/MONDO

nel modenese

Cacciatore disperso in Appennino: ricerche in corso

roma

Incide il suo nome sul Colosseo, denunciata 17enne

SPORT

gazzatifosi

Un "Forza Parma" anche alla Bombonera per Boca-River Foto

germania

Bayern Monaco, Ribery perde la testa: schiaffo a un giornalista

SOCIETA'

Iniziativa

Siae, Rockol e Alitalia a caccia di nuovi talenti musicali. In volo

salute

Passeggiate, merende e controlli: il diabete si può battere anche così

MOTORI

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni

moto

Honda CBR650R, nel nome della sportività