21°

32°

medesano

In carcere ma col cellulare: Illuminato continuava a ordinare estorsioni e spedizioni punitive

Scoperto nel corso delle indagini sull'incendio di una abitazione a Medesano. Due arresti

Custodia cautelare in carcere per estorsione e tentato incendio
Ricevi gratis le news
3

In carcere a scontare l'ergastolo per l’omicidio del boss Raffaele Guarino, avvenuto a Medesano nel 2010. Ma in possesso di un cellulare con cui continuava a comandare i suoi "scagnozzi" e ad ordinare estorsioni e spedizioni punitive. Ecco come passava il tempo Mario Illuminato, dietro le sbarre a Bologna. 

Lo hanno scoperto i carabinieri del Reparto Operativo di Parma e del Comando di Salsomaggiore, che sono partiti indagando sull'incendio di un’abitazione a Medesano nell'aprile scorso e sono arrivati a dare ieri esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Parma a carico di due indagati per estorsione e tentato incendio, aggravate ed in concorso.
Le indagini sono iniziate ad aprile 2017, a seguito della denuncia di incendio di un’abitazione a Medesano. Le fiamme erano state appiccate in occasione delle festività pasquali, quando i proprietari erano via.
Gli approfondimenti investigativi hanno consentito di risalire ad una utenza telefonica mobile in uso, evidentemente a dispetto della legge, a Mario Illuminato nel carcere di Bologna,  dove  sconta l’ergastolo per l'omicidio Guarino.
I carabinieri hanno ricostruito l’attività criminale dell’uomo, che ordinava ai suoi collaboratori all’esterno di compiere attività estorsive, spedizioni punitive che prevedevano il pestaggio di chi era restio ad aderire immediatamente alle richieste di denaro, l’incendio di attività commerciali e di autovetture di persone a cui attribuiva responsabilità per il suo arresto e la  confisca dei suoi beni in provincia di Parma.
L’altro destinatario del provvedimento coercitivo è un condannato che beneficia della misura alternativa alla detenzione della semilibertà. L'uomo nelle ore trascorse fuori dal carcere, provvedeva ad acquisire i telefoni cellulari che poi venivano illecitamente introdotti, aggirando i controlli, nell’istituto di pena, a recapitare le “ambasciate” estorsive ed avrebbe dovuto impartire “lezioni” a suon di sprangate alle persone segnalate dal suo capo: eventi – questi ultimi - scongiurati solo dalla “casuale” presenza dei Carabinieri nelle immediate vicinanze delle abitazioni delle vittime designate.
Nello stesso contesto investigativo la Procura della Repubblica  ha indagato altre tre persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jan solo

    12 Gennaio @ 15.05

    ecco come in Italia si combatte la Mafia!!! invece del carcere duro anzi durissimo, concessioni continue a personaggi che, come nel medio evo, dovrebbero stare in cella incatenati.

    Rispondi

  • Uccio

    12 Gennaio @ 13.55

    Non è mancanza di professionalità...nel senso che sono allocchi che si fanno ingannare dai parenti o amici dei detenuti che introducono in carcere i cellulari; la verità, probabilmente, è ben più grave perchè la merce che arriva ai detenuti dall’esterno, è dovuta alla complicità di guardie corrotte e compiacenti. In carcere, non arrivano solo i cellulari...ma armi e droga.

    Rispondi

  • Ferr

    12 Gennaio @ 12.38

    Gravissima negligenza della sorveglianza la cronaca ci racconta di intromissione mele carceri nei tribunali di armi coltelli " vedi Marito Comi " che ha portato al marito ben 3 coltelli senza che nessuno la controllasse serve più severità e professionalità delle guardie carcerarie e applicare il 41 bis agli ergastolani colpevoli di reati di omicidio pedofilia e altro

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

3commenti

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

8commenti

Lealtrenotizie

Public Money: condannati Costa, Villani e Buzzi

Processo di primo grado

Public Money: condannati Costa, Villani e Buzzi

droga

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

7commenti

Parma

Derubata e...denunciata: è clandestina. Tre interventi in un giorno per le Volanti

1commento

incidente

Schianto tra due auto a Ramiola: feriti due giovani Foto

carabinieri

Nessuno scippo: 75enne smascherato dalle telecamere e denunciato

gusto

E a Londra "spopola" un cocktail parmigiano, il "Langhirano amarcord" Videoricetta

via Mordacci

Picchia a sangue la ex e la rapina

12 tg parma

Nuovo Ponte della Navetta, posata la prima pietra. Fine lavori a marzo Video

12 tg parma

World series baseball: gli Usa negano il visto, e Daniel (Collecchio) resta a casa Video

protezione civile

Allerta gialla: in arrivo temporali dalla mezzanotte

universitari

Trovar casa per studiare a Parma: al via la “Vetrina alloggi”

«IO STO CON TE»

La casa in cui ripartono i padri separati

2commenti

carabinieri

Ruba in un armadietto a Biologia: bloccata la "ladra in rosso"

Addio

Collecchio piange Ivana Tanzi, stilista raffinata

12 tg parma

Il Gobbi bis: "Da tifoso del Parma torno ad esserne un giocatore" Video

Capitan Lucarelli

«Il mio Parma gettato nel fango»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

5commenti

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

piacenza

Barista legata, imbavagliata e stuprata per ore: fermato a Milano il presunto

1commento

piacenza

Tragico schianto con un tir per il trasporto animali, muore un 56enne. Bovini in fuga in autostrada

SPORT

12 tg parma

Domani terzo test amichevole con il Foggia in attesa della sentenza sms Video

calcio

Il Tas annulla l'esclusione del Milan dalla Europa League

SOCIETA'

gazzareporter

“Cala” la luna in Val Baganza

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita