14°

26°

Provincia-Emilia

Casa protetta, i familiari dei degenti contestano i rincari

Casa protetta, i familiari dei degenti contestano i rincari
Ricevi gratis le news
0

 Cristian Calestani

Figli e nipoti hanno preso carta e penna e hanno espresso tutto il loro malcontento per un servizio «sempre più costoso e, allo stesso tempo, sempre meno efficiente». Dopo le critiche dell’Amministrazione comunale, ora sono gli stessi familiari degli ospiti dell’Azienda di servizi alla persona, ex Ipab, «Don Prandocchi-Cavalli» a criticare l’attuale gestione della struttura. L’hanno fatto scrivendo una lettera indirizzata al direttore e al presidente dell’Asp di Fidenza, ai gruppi dell’assemblea legislativa dell’Emilia Romagna e all’assessore regionale alle Politiche sociali. «Scriviamo questa lettera - è riportato nella missiva dei familiari - per denunciare segnali preoccupanti relativi alla gestione dell’Asp di Fidenza. A partire dal luglio del 2008, la retta giornaliera dei nostri cari ha subito ben due significativi aumenti a fronte di una riduzione dei servizi per i nostri anziani. Il personale dell’Asp è sempre molto attento e disponibile - è scritto ancora nella lettera - ma difficilmente riesce a garantire gli stessi servizi di qualità esistenti prima della nascita dell’Asp dal momento che non viene messo in condizioni di operare in modo adeguato alle necessità degli ospiti della struttura». «L'ultimo aumento prospettato per il 2011 - hanno rivelato i familiari - ammonta ad una media di 150-200 euro mensili in più per gli ospiti non convenzionati. Si tratta di un aumento davvero notevole, anche considerando l’importo già elevato delle rette, per comuni cittadini che lavorano, pagano le tasse e cercano di mantenere le proprie famiglie. Purtroppo sono i maggiori costi ad aver indotto gli amministratori dell’Asp ad aumentare le rette per i non convenzionati». 
Inevitabile per i familiari il raffronto con la situazione antecedente al primo luglio del 2008, data della nascita dell’Asp di Fidenza. «L'ex Ipab di Sissa - è scritto nella lettera - aveva rette basse rispetto alle altre strutture della zona, a fronte di servizi efficienti ed adeguati. Ci chiediamo come mai ora si renda necessario aumentare le rette a fronte di una diminuzione dei servizi. Si tratta, forse, di una cattiva gestione da parte dell’Asp? Perché c'è un disavanzo nel bilancio? Con gli aumenti delle rette quali costi si vanno a coprire? Dove sono le economie di scala e le migliorie che erano state garantite quando si è formata l’Asp? E’ questa la gestione che aveva in mente la Regione? Pensiamo sia arrivato il momento di ricevere delle risposte e di verificare quale sia la reale situazione dell’Asp di Fidenza, in quanto non possiamo permetterci ulteriori aumenti delle rette e pensiamo che ai nostri cari, degenti delle strutture “pubbliche”, debbano essere garantiti i migliori servizi possibili». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

1commento

serie b

Tardini, incerottato ma carico: Parma credici

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

4commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

parma

Lotta alla zanzara tigre: si parte (con obblighi anche per i privati)

tg parma

Talking teens: quando le statue di Parma prendono voce Video

cosa cambia

Parma-Carpi al Tardini: ecco le modifiche alla viabilità

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Busseto

Rapina alla Banca popolare di Lodi, due condannati

progetto demos

Giornata dedicata al ricordo di Giulia Demartis a Corcagnano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

tragedia

Incidente stradale a Carrara, quattro giovani morti

MUSICA

Il produttore e dj svedese Avicii è stato trovato morto in Oman: aveva 28 anni Foto

SPORT

impresa

Scialpinismo: record italiano alla Patrouille des glaciers

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia