14°

26°

Provincia-Emilia

Fincuoghi: "La chiusura? Una pugnalata per la montagna"

Fincuoghi: "La chiusura? Una pugnalata per la montagna"
Ricevi gratis le news
0

I festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia si sono chiusi da neanche 24 ore ma i lavoratori parmensi della Fincuoghi sentono, nonostante tutto, ancora l’orgoglio di appartenere a questo Paese. Perché è con garbo e senso di unità nazionale che ieri si sono presentati in 130 con uno striscione a Bologna, davanti alla sede della Regione. Bandiere tricolore sulle spalle e tuta da lavoro: tre i pullman carichi di lavoratori da Bedonia, Tornolo, Albareto, Compiano e Borgotaro giunti a Bologna per manifestare silenziosamente la loro preoccupazione per una vicenda che da oltre due anni coinvolge l'azienda. Da martedì scorso sono tutti a casa. Tante le storie di persone che stanno dietro a questa fabbrica di piastrelle. Come quella di Daniela Bociardo di Albareto, 50 anni, che 10 anni fa si è trasferita in alta valle da Genova perché ha avuto la possibilità di lavoro assieme al marito. Se chiude l’azienda sono a casa entrambi. «Per la mia famiglia - dice - sarebbe la rovina. Ma lo sarebbe anche per la valle perché, senza noi lavoratori, si svuota». Ma anche quella di Sandro Restani di Borgotaro, 39 anni, 16 dei quali passati in fabbrica: «Il lavoro in montagna è quello che è - spiega -. La chiusura di questa fabbrica significherebbe deprimere ancora di più questo posto che ha pochissime possibilità di lavoro». Angelo Ferrari di Bedonia, 58 anni, da 31 in Fincuoghi, moglie a carico, quattro figli, uno dei quali occupato nell’indotto della fabbrica, a due anni dalla pensione vede nerissimo il suo futuro: «Con l’età che ho, se mi lasciano a casa da questa azienda, non mi inserisco più». Lorena Dellaturca di Albareto, 25 anni ma già da 5 alla Fincuoghi: «Io ci tengo a questo posto di lavoro perché credo che questa azienda abbia ancora tante possibilità». Oscar Berni di Borgotaro, 36 anni, da 10 fa l’operaio e a ricominciare una vita da un’altra parte, lontano dalla sua montagna, non se la sentirebbe: «Chiudere qui significa tirare via il lavoro a 400 famiglie comprese quelle modenesi, più tutto l’indotto che ne sarebbe certamente colpito». Per Francesca Lusardi di Albareto, 38 anni, 5 da operaia a Bedonia, la chiusura dello stabilimento significa questo: «Non poter più pagare il mutuo, le bollette o fare la spesa. Lavorare in città sarebbe l’alternativa ma se neppure a Parma si trova un posto, come facciamo in 270 - si domanda, scura in volto - ad inserirci tutti?». D.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

tg parma

Ok al bilancio di Fondazione Cariparma e via libera al nuovo Cda Video

la segnalazione

"Il parcheggio dell'Ercole Negri pericolosamente al buio da troppo tempo"

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

1commento

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento