16°

28°

Provincia-Emilia

Mafia: triplicate in Emilia-Romagna le operazioni finanziarie sospette fra 2008 e 2010

Mafia: triplicate in Emilia-Romagna le operazioni finanziarie sospette fra 2008 e 2010
Ricevi gratis le news
5

Le segnalazioni di operazioni finanziarie sospette in Emilia-Romagna sono passate dalle circa mille del 2008 alle oltre 3mila del 2010. Dalla regione arriva l'8,6% delle segnalazioni italiane: nel 2008 era il 7%. E la crescita è esponenziale: nel primo trimestre 2011 le segnalazioni sono state 1.250. Non è un dato roseo quello nato da un’elaborazione dell’Ufficio informazione finanziaria di Bankitalia e discusso al convegno sui "Soldi della mafie in Emilia-Romagna", organizzato dall’Associazione nazionale magistrati a Bologna.

A segnalare sono per lo più banche o le poste. Esiguo il contributo di professionisti e operatori non finanziari: da loro appena 18 segnalazioni, la metà da notai. A far la parte del leone è Bologna (21% delle segnalazioni), seguito da Rimini (17%), Modena (15%), Reggio Emilia (14%), Parma (10% delle segnalazioni) e Forlì-Cesena (l'8%). Ferrara, Piacenza e Ravenna si ripartiscono equamente il restante 15%. Fra 2008 e 2010 Rimini e di Modena hanno visto quadruplicarsi le segnalazioni (da 93 a 436 e da 97 a 424). Non basta: quasi l’8% (60 sulle 765) delle operazioni di 'scudo fiscalè segnalate come sospette di riciclaggio proviene dalla regione.

I dati sono uno dei campanelli d’allarme citati dall’Anm per spiegare che «non siamo ancora alla colonizzazione che sta realizzando la 'ndrangheta in Lombardia - ha detto Pier Luigi di Bari, presidente della giunta distrettuale - ma se non vogliamo arrivarci, bisogna agire». Ad attirare il crimine organizzato in regione sono la sua vivivacità economica e la crisi, con la fame di capitali che ha generato. Serve muoversi «in rete tra magistratura, forze di polizia, enti pubblici territoriali, e privati».

Per Marco Imperato, della giunta regionale Anm, va seguito il denaro, anche per individuare la "borghesia mafiosa", cioè i colletti bianchi che agevolano l’infiltrazione. Bisogna partire da "reati spia", come riciclaggio, corruzione, traffico illecito di rifiuti, infiltrazione negli appalti. «La lotta alla mafia non è solo antimafia: depotenziare gli strumenti di investigativi su questi reati è depotenziare la lotta alla mafia». Ma è anche «indispensabile conservare lo statuto di indipendenza dei pm e il loro potere di coordinamento delle indagini».

E' la linea che già si segue nella procure: solo a Bologna quest’anno le misure di prevenzione sono state 19, in tutto il 2010 erano state 27. Resta però anche il problema San Marino. Secondo dati dell’Unità informazioni finanziarie, le operazioni segnalate sospette nelle province limitrofe al Titano sono spesso caratterizzate da riferimenti a flussi finanziari da o per la Repubblica (23% a Rimini e 19% a Forlì-Cesena). Ci sono riferimenti ai flussi sammarinesi nell’8% delle segnalazioni regionali. «La nostra Regione non è indenne - ha detto Simonetta Saliera, vice presidente dell’Emilia-Romagna che ha patrocinato il convegno - il progetto di legge per la "prevenzione del crimine organizzato" procede verso l'approvazione definitiva (prima dell’estate, ndr)».
Saliera ha spiegato che non appena sarà operativa, la Regione darà vità a due degli strumenti previsti nel pdl: un Osservatorio sul fenomeno, con una banca dati aperta alle forze dell’ordine, e campagne di formazione nelle scuole. Perché, ha detto al convegno il prefetto di Bologna (ed ex prefetto di Parma) Angelo Tranfaglia, le conseguenze dell’infiltrazione non sono solo economiche, ma sociali. Perché dai legami che il crimine stringe con imprese, istituzioni e società consegue «minore propensione alla imprenditorialità, minore efficienza dei servizi e una produttività del lavoro inferiore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • michele

    09 Aprile @ 11.21

    ...anche le agenzie di scommesse nate come funghi e piene zeppe di gentaglia col rolex e di cogl... che dilapidano lo stipendio (che a volte NON hanno), e continuo a stupirmi che la gazzetta ne pubblicizzi le vincite.

    Rispondi

  • rudolf73

    09 Aprile @ 09.21

    Basta guardare quanti palazzi invenduti ci sono e quelli in costruzione, è evidente che il settore ha influenze di riciclaggio. Se non si vende non si cstruisce in continuazione prima si vende l'invenduto poi si costrisce regole di mercato altrimenti il mercato è drogato da soldi sporchi

    Rispondi

  • massimo

    08 Aprile @ 20.42

    Non ci vuole un genio per controllare questa gente. Controlli su Imprese edili, movimento terra e pizzerie nuove e smaltimento rifiuti i settori storici in cui investono.

    Rispondi

  • Roberto

    08 Aprile @ 19.59

    sai che novità.. vengono in emilia a lavare i soldini sporchi con assegni puliti da imprenditori compiacenti e pagano i loro operai assunti in grigio da consorzi paravento tutti in contanti tirati fuori da valigette come nei film.. e le valigette non te le riempie di sicuro una banca !..

    Rispondi

  • Roberto

    08 Aprile @ 19.53

    sai che novità.. vengono in emilia a lavare i soldini sporchi con assegni puliti da imprenditori compiacenti e pagano i loro operai assunti in grigio da consorzi paravento tutti in contanti tirati fuori da valigette come nei film.. e le valigette non te le riempie di sicuro una banca !..

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

2commenti

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

2commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

4commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

ASTI

Il pick-up del padre lo investe: muore un bimbo di tre anni

brescia

Carabiniere dà fuoco ai peluches della figlia e la chiude nella casa in fiamme

SPORT

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

Tour Championship

Il ritorno della tigre: tutti pazzi per Tiger Woods Video

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"