17°

27°

Provincia-Emilia

Dieci sentieri per andare alla scoperta del Parco del Taro

Dieci sentieri per andare alla scoperta del Parco del Taro
Ricevi gratis le news
0

 Gian Carlo Zanacca 

Dieci sentieri per andare alla scoperta del Parco del Taro. Tanti sono i percorsi oggi disponibili lungo i 20 km di fiume tra il ponte di Fornovo e quello di Ponte Taro per osservare una realtà insolita ed affascinante.
 La varietà di flora e di fauna trova nel periodo primaverile il proprio momento magico. Anatre, aironi, ma anche scoiattoli, lepri e fagiani sono facilmente visibili lungo i tragitti oggi disponibili. Tanti gli insetti, tra cui le farfalle, o i pesci che popolano il corso d’acqua, per un’immersione in habitat affascinanti e suggestivi. Il primo è quello che parte dalla sede del Parco, Giarola. Basta percorrere la carraia che costeggia la vecchia corte di origini medioevali in direzione del fiume per imbattersi in grandi alberi secolari, cresciuti sulle mura di cinta del complesso, gli alberi di bagolaro con più di 250 anni. 
Si raggiunge la presa del canale Naviglio Taro da dove è possibile inoltrarsi nel bosco lungo il canale e apprezzare il profumo delle numerose viole. Da lì si raggiunge Oppiano da dove è possibile rientrare percorrendo a ritroso il sentiero o salire verso la pieve e attraversare la lunga pista che taglia i campi tra Gaiano e Giarola. Il secondo sentiero a Oppiano, antico complesso monastico di proprietà privata. Davanti alla chiesa si imbocca il sentiero, scendendo le scalette, a sinistra si costeggiare il canale Naviglio Taro fino a raggiungere il punto il cui le acque del Taro vengono convogliate nel canale stesso, attraverso boschi, radure, fino a lambire il greto del fiume. Il percorso è agevole. Qui vivono volpi, tassi, faine e caprioli. 
Il terzo è quello di Ozzano dove, una volta raggiunto il paese sulla statale, si gira a destra e si seguono le indicazioni. Percorso indicato in primavera: lungo il suo tracciato, tra campi e boschi, è possibile raggiungere il fiume dove spesso si possono osservare aironi cenerini e garzette e l’usignolo.
 Il quarto è quello di Medesano. Partendo dal centro del paese si seguono i cartelli di indicazione del Parco. Si supera il cavalcavia sulla Parma mare e si raggiunge la riva sinistra del Taro. Il percorso costeggia il fiume permettendo di osservare il falasco, rara pianta palustre simile al giunco, oltre a folaghe e anatre. Si incontrano tre laghi artificiali ex cave.
 Il quinto sentiero è quello di Felegara, raggiungibile dal semaforo della frazione, da Fornvo sulla destra. Esso è contrassegnato dalla presenza di salici, pioppi e robinie. Ha due varianti: il percorso botanico vicino all’area di sosta attrezzata e quello lungo il fiume per il ponte della ferrovia. 
Il sesto è quello di Noceto. Una volta imboccata via Ghiaie Inferiore in località Pito, si accede al sentiero. Attraverso i campi si raggiunge il fiume dove si possono osservare gli aironi bianchi maggiori e la sera sentire il richiamo dell’occhione. Il settima è quello delle Chiesuole sulla riva destra del Taro, accessibile da Collecchio lungo via Varra Inferiore. Un grande lago ex cava di ghiaia ospita ora volatili rari, rane e pesci. Da una torretta è possibile effettuare il «birdwatching» e osservare le sterne che nidificano sulle zattere. Area aperta sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Da Fornovo si snoda l’ottavo sentiero a fianco del ponte sul Taro. Lungo il greto è possibile osservare il germano reale, gabbiani e aironi cenerini. Al calar della sera, anche i pipistrelli. 
Particolarmente suggestivo a primavera inoltrata il nono, detto delle farfalle, con un campo catalogo dedicato agli insetti variopinti. Si raggiunge da Oppiano.
 Il decimo è quello di Ponte Taro che parte dal ponte di Maria Luigia, qui le sponde si presentano erose ed ospitano colonie di topini, ovvero specie di rondini dal colore marrone, ed il gruccione dai colori variopinti. Recentemente è stato aperto un ulteriore percorso che dalla chiesa di Madregolo raggiunge la località Maraffa, costeggiando il fiume e attraversando boschi lungo il greto, per circa 6 km. Per informazioni gli uffici del Parco rispondono allo 0521-802688.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

1commento

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Teatro

Cevoli: «Il mio Rossini? Un mattacchione»

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

12 tg parma

Rave party nella golena del Po: 539 denunciati

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: uno è morto

REGGIO EMILIA

Bidello di un asilo accusato di violenza su un bimbo di 4 anni

SPORT

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SERIE A

La Spal stende l'Atalanta con la doppietta dell'ex Petagna

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design