14°

22°

Provincia-Emilia

Accesso al credito: un aiuto alle imprese

Accesso al credito: un aiuto alle imprese
Ricevi gratis le news
1

Continuare a dare sollievo alle imprese del territorio, ancora esposte agli effetti della crisi e ai problemi di liquidità. E’ questo l’obiettivo condiviso da Provincia e Camera di Commercio, insieme a 16 Comuni e 6 Istituti bancari, che nella sede dell’Ente di Piazzale della Pace, hanno firmato un accordo per la cessione alle banche dei crediti vantati dalle imprese fornitrici nei confronti degli Enti locali.
I tempi di liquidazione degli Enti stessi continuano infatti a essere condizionati dalle regole del Patto di Stabilità interno, che creano un blocco dei pagamenti per spese di investimento, anche quando queste siano conseguenti a obbligazioni degli esercizi precedenti. Considerata inoltre la riduzione dei trasferimenti erariali, si è ritenuto fosse indispensabile dare continuità a questo strumento facilitatore per la cessione pro soluto dei crediti, anche alla luce dell’ultima normativa che ha confermato la possibilità per gli Enti locali di certificare i crediti dei propri fornitori.
“Abbiamo seguito la crisi iniziata nel 2009 intervenendo da subito in modo tempestivo, e crediamo di aver svolto un compito utile con le nostre azioni – ha detto il presidente Vincenzo  Bernazzoli commentando l’iniziativa - Questo strumento, nato l’anno scorso, oggi è ancora più forte perché è cresciuta la presenza degli Enti locali e delle banche che lo sottoscrivono. E’ un segnale di vicinanza quello che oggi esprimiamo, con uno spirito di forte collaborazione che va mantenuto anche per il futuro, per permettere al territorio di recuperare spazi”.
“Insieme alla Provincia – ha spiegato il presidente della Cciaa Andrea  Zanlari - abbiamo seguito progetti fondati sull’idea di fare gruppo, con l’obiettivo di non vedere stravolto l’assetto economico del territorio e per ridare forza e vigore alle imprese. Con lo strumento del  maxifondo abbiamo finanziato le piccole e medie imprese per 33 mln di euro nel 2009 e per 10 mln di euro nel 2010 con un residuo ancora a disposizione. Sono complessivamente 43 mln di euro e ci piace pensare che un po’ dei risultati ottenuti contro la crisi siano legati al fatto che siamo stati tempestivi.”
Il protocollo siglato oggi dai Presidenti Vincenzo Bernazzoli e Andrea Zanlari e dai rappresentanti delle Banche e dei Comuni aderenti ha origine dall’iniziativa assunta a livello regionale da Anci, Upi, Unioncamere, Cesfel e Istituti bancari, per la promozione di accordi da attivare a livello locale.
Questi i Comuni sottoscrittori: Bedonia, Busseto, Collecchio, Colorno, Fidenza, Fontevivo, Fornovo, Langhirano, Mezzani, Montechiarugolo, Noceto, Sala Baganza, San Secondo, Sorbolo, Traversetolo, Varsi.
Gli Istituti bancari sono: Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo spa (Gruppo Intesa San Paolo, Carisbo spa, Cariromagna spa), Banca Popolare di Lodi Spa, BCC Factoring Spa (Banche Credito Cooperativo della provincia), Eurofactor Italia Spa (Cariparma - Crédit Agricole -Commercial Finance), Federazione banche di credito cooperativo Emilia Romagna (Banche Credito Cooperativo della provincia), International Factors Italia Spa ( Bnl)

Condizioni e modalità
Le banche aderenti si rendono disponibili a valutare la possibilità a sottoscrivere con le imprese titolari di appalti inerenti forniture, progettazioni, lavori pubblici, che rientrano nelle spese di investimento degli Enti locali, contratti di cessione del credito per importi di norma superiori a 30.000 euro per singola cessione.
Il creditore dovrà presentare al Servizio Finanziario dell’Ente, entro il 10.12.2011, istanza di certificazione, la quale verrà rilasciata entro 20 giorni e comprenderà anche l’indicazione della data massima entro cui l’Ente effettuerà il pagamento alla banca. Il creditore provvederà poi a trasmetterla a uno degli istituti che hanno sottoscritto l’accordo, per avviare la pratica per la cessione del credito.
Per agevolare le imprese e limitare gli oneri a carico delle stesse, la Provincia e i Comuni aderenti rendono disponibile l’opera dei loro Segretari per formalizzare i crediti.

Gli oneri delle operazioni di cessione creditizia
In caso di cessioni effettuate da imprese fornitrici di  Enti locali che hanno sedi o unità locali nel territorio provinciale, gli oneri finanziari saranno rimborsati dalla Camera di Commercio di Parma (che ha messo a disposizione il fondo di 50.000 euro), nei limiti del 50% fino ad un tetto massimo di cinquemila euro. I rimborsi alle imprese saranno effettuati seguendo l’ordine cronologico di arrivo delle richieste e soltanto se la domanda perverrà entro il 28.02.2012.
L’accordo, che ha durata fino al 31 dicembre 2011, è aperto a ulteriori adesioni  da parte di altri Enti locali provinciali, così come di altri intermediari finanziari.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco brundo

    14 Aprile @ 16.41

    come siamo messi male, vuol dire che tutti sanno che chiedere le tasse prima di averle guadagnate per pagarle equivale ad un aestorsione ! e la gente si deve indebitare per pagarle....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

MUSICA

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

Baye litiga con Aida per il tiramisù: invettive e intimidazioni. E il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti

TELEVISIONE

Baye-Aida, violento litigio: il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti Foto Video

Cafè Tano: la laurea  di Biagio Foto: ecco chi c'era alla festa

PGN FESTE

Cafè Tano: la laurea di Biagio Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai "massaggiatori" ai film porno, la rivoluzione sessuale passo per passo Video Foto

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Salvato dall'infarto grazie all'holter

Sanità

Salvato dall'infarto grazie all'holter

WHATSAPP

«Solo dopo i 16 anni? Giusto, ma non basta»

Progetto

Largo ai giovani con la Dallara Academy

SALSO

Lo Street Talk di Villani in onda in tutt'Italia

TRAVERSETOLO

Allarme droga: siringhe nei bagni pubblici

BASSA

Ponte sul Po fra Colorno e Casalmaggiore: a giugno il bando, in primavera la riapertura

Il ponte sarà restaurato e riaperto al traffico: ecco le prossime tappe dell'iter

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'holter rivela l'infarto: parmigiano salvato dopo una giornata di ricerche

L'uomo ha promesso una pizza per tutti i suoi soccorritori

vigili del fuoco

Pitone di oltre un metro in un tombino di via Treviso Video

5commenti

IL CASO

La Bandiera Lilla sventola su Fontanellato: il turismo per i disabili

FIDENZA

Addio a Rina Guidelli, esperta contabile e borghigiana doc

Intervista

Anna Pirozzi, diva in Tosca: «Ringrazio mio marito»

il caso

L'inquilina (abusiva) accoglie i proprietari con il coltello

3commenti

Evento

Torna (parco Ex Eridania) il concerto del 1° Maggio a Parma Il programma

TRUFFA

Vende il camper, ma gli rifilano un assegno falso da 30mila euro

3commenti

Prevendita al via

Parma-Ternana, torna "Porta due amici in curva"

GOVERNO

Danni da maltempo: dichiarato lo stato di emergenza anche per l'Appennino di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd-Di Maio ultima chance per evitare le elezioni

di Vittorio Testa

6commenti

CHICHIBIO

Ustaria dal m’rcà: tradizione fatta in casa con fantasia

1commento

ITALIA/MONDO

PORTOGRUARO

E' morto l'imprenditore Pietro Marzotto: aveva 80 anni Foto

PIACENZA

Bimbo schiacciato dal trattore: il padre è indagato

SPORT

PARMA BASEBALL

400 giocatori in 60 anni di storia

Calciomercato

Milan, per l'attacco c'è Muriel

SOCIETA'

Posta elettronica

Google cambia Gmail: ora i messaggi si autodistruggono

GAZZAREPORTER

Lago Santo: 25 Aprile al rifugio Mariotti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel

2commenti