14°

26°

Provincia-Emilia

Gli ungulati assediano i campi: in un anno 507 mila euro di danni in regione

Gli ungulati assediano i campi: in un anno 507 mila euro di danni in regione
Ricevi gratis le news
13

 

Campi e boschi affollati e assediati da cinghiali, caprioli, daini e cervi. La popolazione di ungulati in Emilia-Romagna vive una crescita forte e costante che, nel 2010, ha provocato danni alle produzioni agricole per 507.092 euro, quasi il doppio rispetto al 2005. Per contenere l’impatto sulle coltivazioni e anche per ridurre gli incidenti stradali indotti dall’attraversamento delle strade da parte di questi grossi animali, la Regione ha messo a punto un’intesa triennale con l’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) per fissare una nuova strategia di gestione della fauna. In particolare si prevede, nelle zone dove verrà censita un’eccessiva densità di una specie, di autorizzare percentuali di abbattimento superiori a quelle indicate, ora al 20-25%.

L’Ispra farà da supervisore e definirà i criteri con cui le varie Province devono realizzare i censimenti e dare il proprio parere sui relativi piani di caccia. «Qua non si tratta – ha chiarito l’assessore regionale all’ Attività faunistica-venatoria Tiberio Rabboni – di far la guerra ai 'bambì. Ma di tornare ad una presenza sostenibile di questi animali. In molte zone della regione non è più così, e il mondo agricolo denuncia danni molto pesanti». Nonostante rispetto al 2009 gli importi accertati siano leggermente calati (da 715.019 euro a 507.092), le cifre rimangono importanti. Il mattatore dei campi è di gran lunga il cinghiale che, dal 2004 ad oggi, ha causato danni per 1,9 milioni. Seguono i caprioli (717.097 euro), i cervi (432.938), i daini (38.236) e i mufloni (6.950 euro). Difficile calcolare con precisione quanti siano gli ungulati in regione. I caprioli, la specie per cui il censimento è più accurato, sono passati da 15.792 capi nel 2000 a 109.250 nel 2010. È Reggio Emilia la provincia più affollata (24.261 capi), seguita da Modena (21.316), Bologna (21.101) e Parma (17.154). Nell’accordo Regione-Ispra, poi, viene adottato il criterio di riferimento di «soglia di danno economico tollerabile» per i cinghiali, al quale rapportare il prelievo venatorio e ci si propone di contrastare in modo più efficace la presenza di ungulati nelle zone di pianura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Tiberio rabboni

    22 Aprile @ 12.43

    Non capisco il tono polemico di alcuni commenti. Non c'e nessuna guerra Santa contro gli ungulati. Semplicemente si tratta di garantire la normalita', vale a dire la possibilita' agli agricoltori di certe zone della montagna e della collina di condurre le proprie aziende senza la spada di Damocle dei danneggiamenti gravi, cioe' non fisiologici, provocati da questi animali. E' sbagliato? Consiglio di fare un giro sulle nostre montagne. Naturalmente se a Parma il problema non esiste nessuno fara' nulla di piu' di quello che gia' si fa.

    Rispondi

  • Ago&Filo

    22 Aprile @ 08.08

    concordo al 100% con Anna.

    Rispondi

  • anna

    22 Aprile @ 07.45

    Qualche grosso papavero ha voglia di andare a caccia e siccome stanno litigando fra di loro e nessuno lo inivita più a sparare nella propria riserva personale ecco che insieme ai VERI sportivi che sono i cacciatori si è inventato l'assedio,eh signori miei siamo sotto elezioni ed anche la manciata di voti dei salvatori della patria-vedi sempre la voce cacciatori-fa comodo.Cosa vi hanno promesso?Non lo sapremo mai!Facciamo comunque molta attenzione,siamo assediati!Volete mettere il pericolo di un daino con l'inquinamento magari nucleare?Cercate una scusa più intelligente,anche se dubito che riusciate a trovarla e soprattutto piantatela di farci passare da cretini,se ci sono,non siamo certo noi.Comunque grazie di volerci liberare dai pericolossissimi cervi che avendo la pessima abitudine di accppiarsi una volta all'anno popolano di corna strade,piazze,parchi e giardini

    Rispondi

    • tiziana

      22 Aprile @ 09.29

      cittadini proprietari di quattro mura in cemento più un piccolo ( ma piccolo) appezzamento di terreno condominiale dove piantare fiori portano il vicino in tribunale perchè il cane ha fatto i bisogni il criceto ha fatto i buchi quello del piano di sopra fa rumore eccc... e allora perchè un 'agricoltore non dovrebbe difendere i propri raccolti????? anzi il proprio lavoro duro dei campi????

      Rispondi

  • japsos

    22 Aprile @ 00.42

    e i danni del cemento a parma ne creano di piu si contiunua a costruire ma la gente che compra le case dove è???mah.. centri commerciali su centri commerciali è uno schifo...

    Rispondi

  • nerodiparma

    21 Aprile @ 23.02

    AIUTOOOO!!! MI VOGLIONO UNGULAREEEEEE..........

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

La doppietta di Barillà riporta il Parma al secondo posto Foto

serie b

La doppietta di Barillà riporta il Parma al secondo posto Foto

I crociati in 10 per infortunio nel finale del secondo tempo

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

5commenti

scomparso

San Secondo, da 24 ore non si hanno notizie di Claudio. Chi l'ha visto?

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

2commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

parma

Lotta alla zanzara tigre: si parte (con obblighi anche per i privati)

tg parma

Talking teens: quando le statue di Parma prendono voce Video

cosa cambia

Parma-Carpi al Tardini: ecco le modifiche alla viabilità

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

stranieri

Giovane pakistana uccisa da padre e fratello in patria. Voleva sposare un italiano

tragedia

Incidente stradale a Carrara, quattro giovani morti

SPORT

impresa

Scialpinismo: record italiano alla Patrouille des glaciers

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia