17°

29°

Provincia-Emilia

Le sculture di Jucci Ugolotti nella Rocca Sanvitale di Sala

Le sculture di Jucci Ugolotti nella Rocca Sanvitale di Sala
Ricevi gratis le news
0

Tiziano Marcheselli
«Sacro profano» è il titolo della bella e ricca mostra della scultrice Jucci Ugolotti allestita nella Rocca Sanvitale di Sala; ed è anche il titolo dell’altrettanto fascinoso volume realizzato da Alberto Nodolini sulle opere (22 sculture e un centinaio di disegni) che l’artista salese ha donato al Comune natale, in occasione del trentesimo anniversario della scomparsa del medico condotto Guido Ugolotti, padre di Jucci e personaggio che ha lasciato una diffusa eredità di affetti.
La scultrice ha scelto i lavori nell’ambito della propria vasta produzione, realizzati tra il 1975 e il 2005: lo stile generale delle opere non si ricollega decisamente a una corrente o a un momento particolare della creatività plastica nazionale o internazionale, anche se, conoscendo tutta l’attività della Ugolotti, sorgono spontanei alcuni accostamenti; ma - e qui sta un’altra caratteristica importante e originale della scultrice - pare proprio che l’autrice (di cultura classica e di studi all’Accademia di Brera a Milano) nell’opera successiva a una presa in considerazione affronti temi ed elaborazioni differenti: quanto basta per non finire intruppata in uno stile o in uno schema fisso, dal quale farebbe poi fatica a uscire.
A volte sembra che le creazioni di Jucci vogliano partire da forme assolute e primitive, un po’ alla Brancusi (ma anche lo scultore romeno - così come Picasso - si ispirava agli antichi scolpitori africani), a volte pare che l’astrazione alla Archipenko (russo che a Parigi era in contatto con la corrente cubista) prenda il sopravvento, ma tutto - a guardar bene - si riconduce, infine, all’elogio della materia dei nostri luoghi, ai grandi torsi, alle forme tagliate, alla terracotta urlante, alle «donne in tensione».
Nel volume citato, è stata inserita una prima parte dedicata alla splendida Rocca: così, compaiono il loggiato rinascimentale interno, la grande sala delle capriate, la sala cinquecentesca, il soffitto del loggiato rinascimentale interno, il camerino di Cesare Baglione, finestre, porte e corridoi; poi, dalla sala di Enea, con il soffitto di Ercole Procaccini e con la potente «Donna in tensione» della Ugolotti, inizia l’accostamento tra ambiente antico e arte moderna.
Ma il bello di questo abbinamento è che la latente classicità della scultrice viene spesso a galla proprio a contatto di queste stanze misteriose (belle anche le foto nelle quali alle mani di terracotta vengono accostate e sovrapposte mani vere, probabilmente dei figli della scultrice).
C’è poi la sala che amo di più, quella legata alla figura di un santo, Padre Lino Maupas, santo già in vita e poco raccomandato dopo la morte: era il 1996 e con l’amico Lorenzo Sartorio avevamo fondato un’associazione con lo scopo di realizzare il monumento. I problemi erano diversi, dal reperimento dei fondi ai permessi del Comune, dal luogo all’autore della scultura: con l’aiuto della Barilla, attraverso Albino Ganapini, avevamo fatto un bel passo avanti; per il luogo (di fianco all’Annunziata, in piazzale Bertozzi o in piazzale Inzani), abbiamo rapidamente pensato al vasto piazzale Inzani, dal quale il frate raggiungeva in breve in convento; per quanto riguarda l’autore, avevo subito pensato alla mia amica Jucci Ugolotti, sicuramente la migliore artista contemporanea parmigiana in grado di costruire un ritratto moderno e al tempo stesso somigliante; restava il Comune, che ci ha fatto soffrire con vari rimandi, ma, avvicinatesi le elezioni del 1998, ha pensato bene di darci i permessi.
Così, con Jucci sono cominciati i contatti: ogni tanto andavamo nel suo grande studio di Gramignazzo a osservare i bozzetti che, di volta in volta, cambiava e migliorava. Inizialmente l’alta statua di Padre Lino aveva un bimbo sulle spalle, poi, invece, solo un fascio di pani tra le braccia protese.
Questo era il bozzetto definitivo che è diventato monumento e ancora oggi caratterizza il piazzale contro l’Ospedale Vecchio.
Ora, disegni e piccole sculture, terrecotte e gessi patinati (tra cui un bellissimo bozzetto di un raffinato post-cubismo) donano un tono sacro a questa mostra-museo, da cui il santo frate si libra, confermando l’atmosfera della Rocca Sanvitale.
Ci sarebbero, infine, da citare le tante opere pubbliche e i tanti ritratti della Ugolotti, in giro per l’Italia e anche all’estero. Ricordiamone almeno qualcuno: tra le opere sacre, altorilievi bronzei nelle chiese di S. Vitale Baganza, S. Lorenzo a Sala Baganza e S. Antonio di Gramignazzo; il bronzo monumentale Cardinale Samorè a Sissa; la terracotta dipinta «Il Divino Infante» nella Cattedrale di Parma; la terracotta Villa Benedetta a Sala Baganza.
Queste alcune opere pubbliche: sculture bronzee a Giacomo Ulivi a Parma e al Cardinale Samorè a Bardi; la scultura monumentale ai Caduti a Sissa; il cippo bronzeo nella sede Alpini a Parma; il rifacimento in bronzo di Ercole e Anteo per il Municipio di Parma;  Numerose, poi, le committenze per collezioni private e innumerevoli le mostre personali e collettive tenute dal 1980 a oggi. Questo un breve riassunto dell’intensa attività di Jucci Ugolotti, per completare l’atmosfera della mostra nella Rocca: rassegna interessante di un’ottima artista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

4commenti

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse