21°

30°

la lettera

Parma-Brescia, cronaca di un ordinario (e disastroso) giorno da pendolare

Trenord e il disastro della linea Parma - Brescia
Ricevi gratis le news
1

La lettera inviata quasi in diretta da Massimo, pendolare sulla Parma-Brescia.

"Casalmaggiore, ore 6.00, suona la sveglia, da quasi un anno da quando il ponte tra Casalmaggiore e Colorno è stato chiuso, in anticipo rispetto a quando era aperto. Ci sia alza, ci si lava, si fa colazione, si fa fare un giro al cane, si da mangiare ai gatti, si sale in macchina per arrivare alla 7.10 alla stazione ferroviaria, parcheggiare…. Anche questa semplice azione all’inizio era difficile, complicata per la mancanza di posti macchina e per le multe con le quali il Comune ha pensato bene di fare un po’ di cassa e di sanzionarci ulteriormente. Adesso abbiamo “colonizzato” l’area privata adiacente e la situazione non presenta grossi problemi.
La stazione è diventata un luogo o un “non luogo” ormai familiare, i volti, le espressioni sono sempre le stesse, tra il rassegnato, lo stanco e il divertito, si porta pazienza, tanta, ci si adatta e si accetta (per quanto ancora?). Si gioca al toto-treno: arriverà o non arriverà, si fanno scommesse su quanto ritardo avrà oggi, si apriranno le porte (si, succede che non riesci a salire perché le porte non si aprono!) e quante carrozze ci saranno? Di sicuro sarà sempre lo stesso, scalcinato, inquinante essendo diesel, sporco e puzzolente, vecchio… sopra ci sono sedimentati e stratificati i segni ormai indelebili, mai stati cancellati, di tutta la varia umanità che ci è passata sopra, ed è tanta visto che le carrozze o la carrozza (termine alquanto appropriato!) ha almeno 40 anni!
Da giugno con la chiusura delle scuole Trenord ha ovviamente pensato che i lavoratori e gli studenti universitari non lavorino o non studino più, quindi le carrozze sono passate da 4 o 5 (faticosamente ottenute dopo giorni e giorni di “viaggi della speranza”) a 1!!! In molti perdiamo la scommessa fatta con il vicino di sventura dicendo che non è possibile che ancora arrivi la monocarrozza, avranno capito che non è sostenibile una tale situazione, vedrai…. Invece la realtà supera la fantasia…. Almeno 100 persone cercano di salirci sopra, la monocarrozza è già piena, ci stipiamo come sardine (per non fare paragoni con situazioni di deportazioni di massa). Il vicino che era con te a terra adesso è molto “vicino” e con lui altre persone, riesci a scorgergli dettagli che forse non avresti mai conosciuto, ci si stringe sempre di più perché ci sono alcune persone che non riescono a salire, il caldo, la rabbia, lo sconforto e la rassegnazione salgono.
Ma perché, perché, perché? Dobbiamo espiare colpe di cui non siamo a conoscenza? Pretendere delle risposte è forse chiedere troppo? Ci sono dei responsabili di tutto ciò? Cosa possiamo fare?
Domande a cui qualcuno ha il dovere di rispondere.
Tutto questo è assurdo, surreale e non più accettabile in un paese che si dice civile.
Domani comunque alle 6.00 la sveglia suonerà ancora e la storia si ripeterà".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    05 Luglio @ 16.44

    reinard.alfa@gmail.com

    Queste scene le ho viste in India, che schifo...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Collecchio: indimenticabile notte rosa

FESTE PGN

Collecchio: indimenticabile notte rosa Foto

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

Il nuovo "corto" di Fabio Rovazi: Faccio quello che voglio

musica

Il nuovo "corto" di Fabio Rovazzi: Faccio quello che voglio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La ricetta della domenica - Riso all'ortolana

Riso all'ortolana

LA PEPPA

La ricetta  - Riso all'ortolana

Lealtrenotizie

Spara alla moglie e si getta nel vuoto

Tragedia

Spara alla moglie e si getta nel vuoto

Testimonianza

«Negli ultimi tempi era cupo e nervoso»

Inchiesta

Violenza sulle donne, il centro che recupera gli «orchi»

FELINO

Le piadine di Igor fanno furore in Australia

RIMPATRIATA

Quei «ragazzi» della mitica 3ªG sessant'anni dopo

Serie A

Gazzola, il Parma nel cuore

Federconsumatori

Polizze vita, il raggiro porta in Irlanda

Lutto

Bersellini, il macellaio innamorato della Cittadella

anteprima gazzetta

Tentato femminicidio a Parma: spara alla moglie, poi si getta dal secondo piano Video

SAN SECONDO

Auto si schianta contro una casa a Castell'Aicardi: un ferito, ingenti danni Foto

In seguito all'impatto è stato rotto anche un tubo del gas

sport

Il cussino Scotti campione del mondo con la staffetta 4x400 Video

MALTEMPO

Nuovi temporali in arrivo: vento forte e rischio grandine in Emilia-Romagna

La Protezione civile emette una "allerta gialla"

MONTAGNA

Grandine, allagamenti, vento forte: danni e paura in Appennino Foto Video

NUBIFRAGIO

Bardi, l'acqua che corre per le strade. Video impressionante

GAZZAREPORTER

Il video di una lettrice: "Bomba d’acqua a Cozzano, danni e festa annullata"

TAR

Il prof fa attività privata: «Restituisca 77mila euro»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ceta, quando il meglio è nemico del bene

di Paolo Ferrandi

CHICHIBIO

«Trattoria Cattivelli» - Una storia che va oltre la buona cucina

ITALIA/MONDO

meteo

Maltempo: in arrivo piogge e temporali al centro nord

trasporti

Guasto a un traghetto in Grecia, odissea per centinaia di turisti

SPORT

RUSSIA 2018

Da Messi a Lewandowski: la "flop 11" del Mondiale

TENNIS

Il ritorno di Djokovic: il serbo conquista Wimbledon. Anderson battuto in tre set

SOCIETA'

BLOG

"Il bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - "La nave di Teseo"

PONTREMOLI

Villa Dosi Delfini: visite guidate in estate

MOTORI

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery

IL TEST

Nuovo Jeep Wrangler: come cambia in 5 mosse Foto