19°

Provincia-Emilia

C'era qualcuno con lo studente precipitato?

C'era qualcuno con lo studente precipitato?
Ricevi gratis le news
18

Resta in osservazione in gravi condizioni, nel reparto di rianimazione dell’ospedale Maggiore, il 15enne precipitato ieri da una finestra del terzo piano dell’istituto Paciolo-D’Annunzio di Fidenza. Il giovane nella caduta ha riportato la frattura degli arti e gravissime lesioni al bacino. Miracolosamente non ha riportato lesioni craniche, ma il suo quadro clinico è sempre critico e la prognosi riservata. Per lui è previsto nelle prossime settimane un lungo percorso chirurgico.
Intanto proseguono le indagini dei carabinieri per capire le cause dell’incidente. In attesa che il ragazzo si riprenda e possa essere ascoltato dagli inquirenti, prende sempre più strada l’ipotesi che si sia trattato di un gioco finito male, una stupida bravata. Secondo una prima ricostruzione, lo studente avrebbe scavalcato la finestra di un bagno e percorso alcuni metri sul cornicione (largo circa 20 centimetri) perdendo poi l’equilibrio e precipitando nel cortile. Pare anche che altri studenti, in passato, avessero camminato sul cornicione dell’edificio, una sorta di rito di iniziazione per i più giovani dell’istituto, ma nessuno lo avrebbe fatto da quell'altezza. Per ora si tratta solo di una pista che i carabinieri stanno vagliando, non escludendo tutte le altre ipotesi.

La cronaca del 19 maggio
di Giuseppe Milano

Miracolosamente non ha riportato lesioni alla testa, ma le ferite agli arti e al corpo sono comunque molto gravi per il quindicenne precipitato questa mattina da una finestra della sua scuola a Fidenza. Le sue condizioni sono definite critiche ed i medici dell’ospedale Maggiore sono stati costretti a ricoverarlo nel reparto di rianimazione, la prognosi è riservata.
L'incidente è avvenuto attorno alle 9,30 quando il ragazzo, iscritto all’istituto Paciolo-D’Annunzio, ha chiesto al professore di uscire dall’aula (al terzo piano dello stabile) per andare in bagno. Una volta nel corridoio, secondo i primi riscontri solo, lo studente si sarebbe sporto da una delle finestre, forse appoggiandosi addirittura ad uno dei cornicioni esterni in cemento per poi cadere, di spalle, a terra. Un volo da un’altezza di almeno otto metri che gli ha provocato diverse fratture alle gambe e alle braccia ed alcune lesioni al corpo. Un tonfo contro il selciato del piazzale interno della scuola talmente violento che è stato udito da alcuni studenti dell’istituto che ovviamente hanno dato l’allarme.
Sul posto sono giunti i medici del 118, assieme ai Carabinieri di Fidenza, ed il giovane è stato immediatamente trasportato all’ospedale Maggiore di Parma dove è stato ricoverato in rianimazione. I militari hanno invece raccolto le testimonianze dei compagni di scuola, dei professori e della preside. La dirigente scolastica ha smentito che l’incidente possa essere ricondotto direttamente o indirettamente ad episodi di bullismo di cui il giovane possa essere vittima. «Non abbiamo rilevato mai situazioni di questo tipo – ha confermato Rita Montesissa, presidente dell’Istituto Paciolo-D’Annunzio di Fidenza – Sia i professori che i compagni di classe me lo hanno categoricamente negato. I professori mi hanno detto che si tratta di un ragazzo tranquillo, forse un pò introverso, un pò chiuso con i compagni ma non ha mai manifestato problemi o situazioni di disagio – ha concluso la professoressa Montesissa - Insomma non ci sono state mai indicate criticità particolari dal punto di vista psicologico o comportamentale».
I Carabinieri comunque non escludono nessuna ipotesi, dal tentato suicidio alla semplice bravata. Resta da verificare se ci fosse qualcuno con lui, anche se questa ipotesi sembra già essere stata scartata dai primi accertamenti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    24 Maggio @ 07.24

    nell'articolo precedente avete scritto che questo fatto è una sorta di rito di iniziazione per i più giovani dell’istituto, cosa assolutamente falsa...quindi prima di scrivere cavolate pensateci su 3 o 4 volte..."

    Rispondi

  • paola

    22 Maggio @ 18.15

    Insegno al Paciolo e sono mamma di uno studente dello stesso Istituto,prima di tutto vorrei esprimere la mia vicinanza alla famiglia dello studente che ha avuto l'incidente, quella mattina ero a scuola ed eravamo tutti sotto shock per l'accaduto.In secondo luogo ci siamo chiesti come può un giornale,che si reputi serio, riportare delle notizie senza alcun fondamento vale a dire il "rito d'iniziazione" di cui avete parlato: non risulta a nessuno che frequenti o abbia frequentato questa scuola una cosa del genere! Quali sono le vostre fonti? Siamo tutti profondamenti amareggiati e indignati. Concludo con un abbraccio forte, sicura di esprimere i sentimenti anche di chi non li conosce,alla mamma e al papà del nostro studente.

    Rispondi

  • Elena

    22 Maggio @ 15.59

    Per Socrate ecc. ecc...... VOI vi dovete vergognare per la leggerezza che utilizzate nello scrivere parole come BRANCO RITO...... Sono una mamma, una ex studentessa del Paciolo vivo a Fidenza da sempre e mai e dico mai ho visto gente sui cornicioni e quantomeno branchi di studenti assetati di sangue, per cortesia evitiamo stupidate! Resta un povero ragazzo al quale vanno tutti gli auguri e una domanda che credo sia sempre viva in noi genitori: quanto riusciamo a capire i nostri figli?

    Rispondi

  • mario

    22 Maggio @ 13.34

    ragazza !!!! le prove di cosa? "bravata - atto di bullismo - rito" sono ipotesi.. e c'è scritto bello chiaro !!! e il sig. "non ho mai visto" ma grazie al c* cosa credi di vedere gente passeggiare sui cornicioni tutti i giorni a tutte le ore? io invece ai miei tempi uno l'avevo visto, e l'avevo subito seguito, per gioco.. adesso lo so che è stata una gran caz*... ma la scrivo per far capire che tutto è possibile

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    21 Maggio @ 18.48

    In questo momento, ciò che conta maggiormente sono le condizioni del ragazzo; la ricostruzione esatta dell'episodio sarà fatta quando lo studente potrà raccontare con la sua voce cosa è successo. Le notizie che appaiono sul giornale si riferiscono a reali testimonianze.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno