10°

27°

Provincia-Emilia

Bretella Autocisa: via libera al tratto Fontevivo-Trecasali

Ricevi gratis le news
18

E' stata deliberata, prima dal Comitato esecutivo e poi dal Cda dell’Autocamionale della Cisa, la pubblicazione del bando di gara relativo alla progettazione esecutiva e realizzazione del primo lotto della Bretella concernente il tratto Fontevivo-Trecasali.

«Aspettavamo da oltre 25 anni questa data, che rappresenta per tutto il territorio un primo fondamentale passo verso un collegamento così importante per il nostro Paese e che pone la nostra provincia in una posizione di interesse strategico - commenta il presidente della Provincia e vicepresidente di Autocisa Spa, Vincenzo Bernazzoli -. In un momento così difficile dal punto di vista economico, il miglioramento delle infrastrutture del nostro territorio può rappresentare un elemento importante per uscire dalla crisi e guardare al futuro».

Nella procedura di gara comunitaria varata da Autocisa - in cui si prevede il totale affidamento a terzi dell’intervento - vengono indicati 120 giorni per la stesura del progetto esecutivo (per un valore di due milioni 180mila euro) e 1.460 giorni naturali per l’opera, il cui ammontare complessivo è di 311 milioni e 686mila euro. Con l’intervento si darà corso anche a opere complementari per circa 30 milioni. La metà di queste sono indicate nel bando, come la tangenziale di Viarolo e Ronco Campo Canneto, considerata una complanare all’autostrada, e saranno dunque realizzate dall’impresa o imprese che vinceranno la gara. L’altra metà degli interventi, per circa 15 milioni, fra cui il collegamento Fontanellato-Fontevivo, la tangenziale di Fontevivo e il sistema viario nel comune di Sissa, saranno seguite direttamente dalla Provincia.

Autocamionale si occuperà degli espropri: sono circa 340 i proprietari delle aree interessate al passaggio del tracciato comprese nei comuni di Trecasali, Fontevivo, Fontanellato, Sissa e Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • elisa

    27 Luglio @ 15.50

    Avanti con la distruzione del territorio! L' ultima brillante inizativa, attesa da 25 anni, è fare un pezzettino di autostrada (costo al Km?), un po' di tangenziali come "compensazione" di che? Dell'inquinamento, delle malattie, del terreno fertilissimo sottratto all'agricoltura? Poi chissà che sviluppo attorno ai caselli autostradali.... basta guardare un po' in giro. Pensare al futuro per diversi modelli di sviluppo non indietro quando le autostrade erano il "progresso".

    Rispondi

  • Pietro

    27 Luglio @ 14.06

    Per Falco con il quale spessissimo mi trovo d'accordo e per Cristina. Quest opera è parte intgrante del progetto originale di 30 anni fa e serve più per il trasporto delle merci che delle persone infatti prende il nome di AUTOCAMMIONALE poi che sia stata utilissima a noi per arrivare al mare senza fare i tornanti di piantonia è un altra cosa ma il sevizio principale è collegare il nord europa con i porti liguri. Il consumo di territorio, è quando si costruiscono opere inutili, si costruiscono quartieri che rimmarranno disabitati per anni per stime di una popolazione doppia di quella che è Parma, quando si costruiscono centri commerciali in mano alle solite due società di ipermagazzini solo per incrementare monopoli o duopoli, quando si cerca di vendere parchi e verde pubblico ( tentativo di qualche anno fa quando c'era Ubaldi di mettere all'asta parco Ferrari ) Il NO a tutto e a Tutti non lo capisco penso che ogni cosa vada analizzata e questo è un progetto vecchio di 30 anni non di Bernazzoli anzi se ne prende il merito non avendone nessuna parte se non per qualche autorizzazione che dovrà realizzare. Come detto in precedenza questi 30 anni hanno cambiato molto le tecnologie e le soluzioni costruttive e anche il trasporto per cui rivedere il progetto, rimodernarlo, prevedere ampliamenti, barriere antirumore, oppure come leggevo in un post soottostante una linea ferroviaria parallela collegata con l'interscabio, ed altro mi sembra una opportunità da non sottovalutare oltretutto che la costruzione dovrebbe essere fatta a spese della Spa che gestisce l'autocammionale. A riguardo del consumo di territorio agricolo con quello che buttiamo e lasciamo nei campi, i campi incolti che prendono sovvenzioni, la sovraproduzione agricola di certi prodotti, vedi quanti pomodori rimangono nei campi dopo il raccolto, o parte del territorio destinatoi alle colture per le bio masse o per l'energia non penso che sia questo il problema principale. Questa è un opera dovuta la cosa importante è che sia fatta bene sia ascoltata la gente e gli appalti che siano chiari e trasparenti, su questo dobbiamo stare in guardia e vigilare. Per cui che la congiunzione dell'autocisa con la Brennero venga fatta, era ora.

    Rispondi

  • mephaust00

    27 Luglio @ 13.00

    Sig Bernazzoli, nella scorsa campagna elettorale lei si è presentato a casa mia, dove nel cortile era riunita -per altre cose- una cinquantina di persone (che un comizio ordinario non raccoglierebbe mai) e dove lei ha improvvisato un breve comizio confidando nel benevolo orientamento "di fondo" del convivio. Si ripresentasse oggi -non lo faccia!- darei due mandate alla serratura del cancello e libererei i cani, usandole lo stesso atteggiamento rispettoso che lei dimostra nei confronti di un territorio ormai devastato dal cemento e che di tutto avrebbe bisogno tranno che nuove infrastrutture automobilistiche. Autostrade che sono utili solo per i costruttori diretti e indiretti, ma che danneggiano la terra di tutti (e che non pagano le società concessionarie, ma -in ultima analisi- tutti i cittadini e gli utenti in particolare)

    Rispondi

  • basta

    27 Luglio @ 12.52

    la variante Ronco Campo Canneto / Prati Di Dentro è già al vaglio ?

    Rispondi

  • cristina

    27 Luglio @ 11.44

    solo per precisione rispondo a Chiara: Cristina ha abitato per oltre 20 anni sull'Asolana e non c'era la variante S.Polo-Colorno...abita ancora in campagna, è pendolare per motivi di lavoro e almeno 2 volte al giorno percorre o v.Mantova o v.Burla .... comunque come sempre si ha ragione tutti, nel senso che è vero che bisogna guardare avanti, al futuro...che per ogni cosa anche la più piccola ci sono i pro e i contro... solo mi preoccupa molto il continuo consumo di territorio...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, nel mirino sponsorizzazioni a squadra di basket parmigiana

16 indagati e sequestro per 25 milioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

1commento

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street