17°

AMBIENTE

Processionaria a Felino: il Comune ordina i controlli sulle piante e gli interventi su nidi e larve

Il problema al momento è concentrato nell'area di via Favale - I numeri utili

Processionaria
Ricevi gratis le news
1

A seguito dell’avvistamento di alcuni nidi di processionaria, che al momento si concentrano solo l’area di via Favale, il Servizio Ambiente del Comune di Felino ha deciso di emanare un’ordinanza che obbliga i privati a controllare le proprie piante e ad intervenire in caso di presenza di nidi o gruppi di larve. 

Il sindaco Elisa Leoni sottolinea “al momento ci risultano solo casi isolati di infestazione: manteniamo comunque alta l’attenzione per monitorare la situazione e invitiamo i cittadini a inviarci segnalazioni in caso di avvistamenti e a contattare il Servizio Fitosanitario Regionale per avere informazioni dettagliate sugli interventi da adottare in aree private”.

“Per quanto riguarda le aree pubbliche – aggiunge la Leoni nella nota stampa del Comune – lo scorso anno l’Amministrazione comunale ha provveduto ad effettuare trattamenti endoterapici nel parco Charlie Chaplin di via Gerbella e continua a monitorare la situazione delle alberature comunali”.

Considerato che il bruco di processionaria può provocare gravi reazioni allergiche e infiammatorie nell’uomo e negli animali (irritazioni cutanee e oculari, eritemi alle mucose e alle vie respiratorie) e che tali manifestazioni possono verificarsi anche senza il contatto con il corpo dei bruchi (i peli urticanti possono staccarsi ed essere trasportati dal vento), risulta opportuno intervenire con l’asportazione e l’immediata distruzione delle tele dei nidi prima che le larve mature li abbandonino per raggiungere la base delle piante.

L’inverno è la stagione più adatta per la lotta alla Processionaria del pino (Traumatocampa pityocampa). Sulle piante ospiti sono infatti ben visibili i caratteristici “nidi”, di solito collocati alle estremità dei rami e facilmente riconoscibili per il colore biancastro, l’aspetto sericeo e il diametro di circa 10 – 20 centimetri. Con l’approssimarsi della stagione primaverile, quando la temperatura diventa più mite, le larve compiono l’ultima muta e si preparano a cercare un luogo dove incrisalidarsi dando origine alle tipiche processioni, rendendo più difficoltosi gli interventi.

Tra i metodi di lotta consigliati è fondamentale effettuare, entro la fine di febbraio, la raccolta e la distruzione dei nidi invernali. Questo intervento va effettuato adottando la massima cautela per evitare ogni contatto con i peli urticanti delle larve.

Nei casi non sia possibile l’asportazione completa dei nidi, possono essere impiegate trappole meccaniche per la cattura delle larve che scendono lungo il tronco per raggiungere il suolo.

Sono invece sconsigliati trattamenti insetticidi nei confronti delle larve che scendono al suolo per interrarsi. Questi trattamenti, oltre a essere dannosi per l’ambiente, non impedirebbero infatti la dispersione dei peli urticanti dal corpo delle larve e quindi il potenziale danno alle persone.

Qualora si riscontrasse la presenza dei nidi di Processionaria, i soggetti interessati dovranno quindi immediatamente mettersi in contatto con il Servizio Fitosanitario Regionale il quale prescriverà le modalità di intervento più opportune.

Il Comune di Felino "ricorda a tal proposito che la lotta alla processionaria è obbligatoria ai sensi della legge ed è regolamentata dal D.M. 30 dell’ottobre 2007: le spese per gli interventi suddetti sono a totale carico dei proprietari o dei conduttori delle piante infestate ed è vietato depositare e abbandonare i rami con i nidi di processionaria presso il Centro comunale di raccolta dei rifiuti e presso i contenitori per la raccolta stradale di sfalci e potature".

Per segnalazioni relative alle aree di pertinenza pubblica è possibile contattare l'Ufficio Ambiente del Comune di Felino al numero 0521-335934 oppure all'e-mail segnalazioni@comune.felino.pr.it.
Per informazioni sugli interventi nelle aree private c'è il Consorzio Fitosanitario Provinciale di Parma (viale Gramsci, 26/C - Parma Tel. 0521292910 - Fax. 0521291233). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nicola Martini

    14 Febbraio @ 14.08

    Il Consorzio Fitosanitario Provinciale di Parma non è più in V.le Gramsci da inizio 2017. La nuova sede è sempre a Parma in Str. dei Mercati 17. Per quanto riguarda la processionaria del pino, comunque, sono presenti informazioni specifiche anche sul sito dell'Ente ai seguenti link: http://www.fitosanitario.pr.it/lotte-obbligatorie/processionaria-del-pino/ http://www.fitosanitario.pr.it/files/7313/9151/4888/pieghevole.pdf

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Galaxy Fold

Galaxy Fold

HI-TECH

Galaxy fold: ecco lo smartphone pieghevole di Samsung

Brachetti incanta il Regio con la magia del suo "Solo" - Ecco chi c'era: foto

teatro

Brachetti incanta il Regio con la magia del suo "Solo" Ecco chi c'era: foto

Happy Days, coriandoli d'America

C'ERA UNA VOLTA

Happy Days, coriandoli d'America

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Mulino di casa Sforza" Tanta tecnica e ottima qualità in cucina

CHICHIBIO

"Mulino di Casa Sforza": tanta tecnica e ottima qualità in cucina

Lealtrenotizie

Sequestro dell'Aqualena, tutti i retroscena. E le parole choc di un pentito di 'ndrangheta

INCHIESTA

Sequestro dell'Aqualena, tutti i retroscena. E le parole choc di un pentito di 'ndrangheta

OLTRETORRENTE

"Spara a Salvini" sui muri a Parma, il ministro: "Indignato per l'istigazione alla violenza, non mi fanno paura" Foto 

Vigatto

Addio alla marchesa Maria Luisa Meli Lupi

INDAGINE

Truffa dei diamanti, le associazioni chiedono garanzie per le vittime

Unicredit: "Già iniziato il rimborso dei clienti con il riacquisto delle pietre"

PARMA

Nuova illuminazione in via Mazzini: lavori dal 4 marzo 

Verrà riproporzionata l’altezza in alcuni tratti dei portici con la realizzazione di una parte a controsoffitto con luci a led

AUTOSTRADE

Nebbia e incidenti: è di Parma la vittima dello schianto sull'Autobrennero. Ferito l'amico

A1 chiusa ieri fra Milano sud e il Lodigiano per diverse ore. Autobrennero dopo il blocco da Carpi a Nogarole Rocca

I GESTI CHE FERISCONO

Quando nel calcio è il corpo a parlare

Lutto

E' morto il maresciallo Marsicano, «papà» dei boat people in fuga dal Vietnam

ARTISTA

Addio a Cecilia Maria Chiari, la poetessa che amava la natura

MEZZANI

Oggi l'ultimo saluto al partigiano Primo Rosati

Inchiesta

Quote per la musica italiana nelle radio? Meglio di no

libri

Biblioteca Venturini: annullato l'incontro con Barbara Camilli

PARMA

“Gran Casinò”: al Paganini uno spettacolo per dire no al gioco d'azzardo

Montecchio

Esce di strada, sfonda la recinzione e va a sbattere contro l'albero di un giardino: un ferito

LE NOSTRE IMPRESE

Laterlite, innovazione e sostenibilità Video

Intervista flash a Corrado Beldì, vicepresidente della società, nonché vicepresidente di Confindustria Emilia Romagna

12 tg parma

Via Duca Alessandro: blitz in una casa di spacciatori nigeriani Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tecnologia, scuola e nuovi mestieri

di Marco Magnani

1commento

NOVITA'

"Breaking News": ora puoi riceverle anche via WhatsApp. Ecco come Video

ITALIA/MONDO

Caso Maugeri

Roberto Formigoni è in carcere a Bollate, la difesa chiede i domiciliari

UMBRIA

Commento sessista contro la cantante Emma: consigliere della Lega sarà espulso dal partito

SPORT

PARMA

Azzurre del rugby, il ct Di Giandomenico: "Dovremo essere molto concentrati con l'Irlanda" Video

presentazione

Schiappacasse: "Parma una scelta: è un club storico, mi aiuterà" Video

SOCIETA'

lutto

È morto Gabriele La Porta, volto storico di RaiNotte

india

Sta per acquistare l'auto ma la distrugge dentro il concessionario Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mazda3. Ecco come va in 5 mosse

AL VOLANTE

Skoda Kodiaq RS: il Suv con 240 Cv