18°

30°

Provincia-Emilia

Gente di provincia - Otello Giuffredi

Gente di provincia - Otello Giuffredi
Ricevi gratis le news
0

Stefano Rotta

Nato e cresciuto a Basilicanova, l’amore e il lavoro l’hanno portato in Liguria e a Brescia. A lungo barbiere, ma anche romanziere pluripremiato, e autore di otto romanzi. Deportato nei campi di concentramento, sopravvissuto, suonatore di violino. E' difficile riassumere la vita di Otello Giuffredi, venuto al mondo il 10 settembre 1923 appena fuori Parma. Figlio unico, a dieci anni comincia l’avventura in negozio. Stesso mestiere del padre: barba e capelli. «Ricordo il banco: Gazzetta di Parma, Corriere della sera e Popolo d’Italia, ci avevano consigliato di tenerlo, non si sa mai». Con la quinta elementare chiude i conti con la scuola e apre la partita con la vita. Sempre legatissima alla carta di giornale, cui si dice molto affezionato e lettore assiduo. Ricorda volentieri il «Corriere» di Spadolini, e sul divano tiene, freschissima, la copia del giorno. E’ uno scrittore, dunque viene spontaneo chiedersi chi siano i maestri. «Ah, guardi, ho sempre letto quasi solo giornali. Qualcosa di Alberto Moravia e Jack London, ma a me piacciono gli articoli». Allievo a Parma del professor Reboli, Giuffredi si dimostra col tempo buon suonatore di violino. Viene presto, però, la guerra, e il tragico giorno dell’8 settembre. Scampa per poco la morte, in Val Gardena, ma non riesce a evitare la deportazione nella parte orientale della Germania. Storie note, ma sempre terribili, dette con il tono malinconico di un vecchio che sognava di viaggiare, e «i viaggi alla fine li ho fatti per forza». Vicende di scheletri soprattutto: «Ho visto gente grande e grossa morire di fame», e di logoranti attese. «Vagoni per bestie, si faceva fermare il treno solo per i bisogni corporali, in mezzo alla campagna. Ci tenevano sott'occhio, chi sgarrava rischiava di essere ammazzato». Prima Hohenstein, poi Meppen. Quindi una fabbrica di Colonia, sempre forzato: «Sveglia alle quattro e mezza, poi 14 ore di lavoro. Eravamo considerati solo dei traditori». Aveva vent'anni a quei tempi. Non resistì, da adulto, al desiderio (che noi non possiamo capire) di tornare in quei posti, con sua moglie e la sua Rover; una macchina verde di cui favoleggia tutt'oggi il motore. A Genova, dopo la guerra, incontrò Louis Armstrong al teatro Universal. «Che sassofonista! Che batterista! Ma lui è stato, almeno quella volta, il peggiore dell’orchestra. Un mio amico gli sfilò il fazzoletto di tasca, all’uscita. Lui trattenne le braccia, ma lo guardò con due occhi peggio di quattro pugni». Giuffredi, come altri reduci dei campi di concentramento, scrive. La sua produzione è vasta, a volte spumeggiante. Riesuma volentieri dai cassetti di casa i manoscritti originali delle sue pubblicazioni, quaderni grossi scritti a mano in bella calligrafia. Il più noto, «Se fossi io stato il barbiere personale di Mussolini» (1987, editrice Nuovi Autori), gioca sull'invenzione letteraria di far la barba, ogni santo giorno, al duce. Quindi il fascismo e la storia visti con gli occhi del pennello. E una passione comune, in fondo, fra dittatore e barbiere: il violino. «La storia si fa anche con il rasoio», appuntava sulla «Gazzetta» un giovane Angelo Aquaro il 2 settembre di quell'anno. Nella stessa recensione, si legge: «E il romanziere cos'è, se non l’ispirato traduttore del "si dice" del borgo? Giuffredi è capace di slanci poetici specie quando la sua ispirazione si ciba dei ricordi della fanciullezza». Suo cavallo di battaglia è un motivo non nuovo, ma ben sviluppato; ancora oggi ne racconta con trepidazione: «La prima volta che vidi il mare...». Fra le sue più recenti pubblicazioni si annoverano «Rosso Alchermes» e «Profumo d’avventura». Oggi vive a Brescia, dove conduce un’esistenza appartata; di compagnia sono gli amati giornali. Di Parma ricorda volentieri «l'eleganza delle donne», e anche quando, un po' per sé e un po' per loro, da Basilicanova ci veniva - tutte le settimane - in bicicletta. Estate e inverno. «Quanto fango in autunno!». La strada, s'intende, non era ancora asfaltata. Lui era ragazzino, e non aveva ancora sentito la morte chiacchierare con accento teutonico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

3commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

6commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

SPORT

Pallavolo

Mondiali, l'Italia è già matematicamente qualificata per la final-six

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"