14°

27°

Provincia-Emilia

Sissa è pronta a fare da sola: addio all'Unione Terre Verdiane

Sissa è pronta a fare da sola: addio all'Unione Terre Verdiane
Ricevi gratis le news
0

di Cristian Calestani
Ancora qualche settimana e poi Sissa sarà ufficialmente fuori dall’Unione delle Terre Verdiane. Resterà il vincolo del pagamento del mutuo contratto dall’Unione per finanziare il rifacimento dell’illuminazione pubblica, ma dal primo gennaio 2012 diventerà operativo il recesso unilaterale deliberato nel giugno del 2010 con espressione di voto unanime da parte del consiglio comunale.
«Sul piano pratico per i cittadini cambieranno poche cose – ha spiegato il sindaco Grazia Cavanna – la vera svolta si avrà per le casse del Comune con un risparmio di risorse che oscillerà, secondo i calcoli elaborati dai nostri tecnici lo scorso anno, tra i 50 e i 70mila euro all’anno. La grande differenza riguarderà la Polizia municipale: avremo due agenti fissi sul territorio di Sissa e cesserà qualsiasi dipendenza dalla centrale operativa dell’Unione».
«Oltre a questo - ha poi proseguito il sindaco - saranno eliminate tutte le spese di gestione dell’Unione e cadranno anche tutte le convenzioni come quella per lo sportello unico, per il catasto, per il progetto «La classe del futuro» ed altre piccole convenzioni che abbiamo ritenuto non indispensabili. Dovremo comunque continuare ad accantonare risorse per onorare la parte che ci riguarda del mutuo da quattro milioni di euro acceso dall’Unione per il rifacimento dell’illuminazione e che avrebbe dovuto essere coperto dal pagamento delle contravvenzioni stradali».
Dal primo gennaio, dunque, Sissa inizierà a guardare ad un nuovo modello di gestione dell’attività amministrativa.
«Intanto pensiamo all’uscita dall’Unione – ha precisato il sindaco – ente rispetto al quale non avremo più alcun vincolo. Resteranno attive invece le convenzioni che abbiamo ad esempio con il comune di Trecasali per la gestione dei servizi sociali e della pubblica istruzione. Alla luce dei contenuti delle nuove leggi vedremo poi come organizzarci per la gestione dei vari servizi».
 Quel che è certo è che Sissa non ha il benché minimo timore nell’intraprendere la nuova strada: «un’unione di più comuni – ha ribadito la Cavanna – può funzionare se i soggetti coinvolti sono pochi e delle stesse dimensioni. In Terre Verdiane invece gli interessi di grandi centri come Fidenza e Salsomaggiore sono troppo diversi da quelli di un piccolo paese come Sissa».
L’ultimo messaggio della Cavanna, infine, è rivolto all’attuale presidente dell’Unione Giorgio Quarantelli: «sono contenta di come Terre Verdiane sia stata gestita durante la presidenza di Quarantelli. Mai nessuno come lui ha saputo agire con serietà dimostrando di essersi comportato molto meglio di chi lo ha preceduto».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii - Best moments live

MUSICA

Avicii, best moments live: i concerti più belli del dj svedese Video

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

La doppietta di Barillà riporta il Parma al secondo posto Foto

serie b

La doppietta di Barillà riporta il Parma al secondo posto Foto

I crociati in 10 per infortunio nel finale del secondo tempo

1commento

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

5commenti

scomparso

San Secondo, da 24 ore non si hanno notizie di Claudio. Chi l'ha visto?

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

1commento

gazzareporter

Bici "parcheggiata" in via Marchesi

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

4commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

parma

Lotta alla zanzara tigre: si parte (con obblighi anche per i privati)

tg parma

Talking teens: quando le statue di Parma prendono voce Video

cosa cambia

Parma-Carpi al Tardini: ecco le modifiche alla viabilità

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

scuola

Lucca, offese al prof: bocciati i tre studenti. Due alunni sospesi

stranieri

Giovane pakistana uccisa da padre e fratello in patria. Voleva sposare un italiano

SPORT

MOTOMONDIALE

Gp Americhe, terze libere: Marquez miglior tempo

GAZZAFUN

Parma-Carpi 2-1: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia