18°

30°

Provincia-Emilia

Violenza sessuale su un universitario che si suicidò: otto condanne a Reggio

Ricevi gratis le news
6

Una storia drammatica e tragica. Una storia avvenuta a Reggio ma che fece scalpore anche a Parma, perchè la vittima (un ragazzo di 21 anni) studiava Storia nella nostra università.

Giacomo Li PIzzi viverva a Castelnovo Monti, e oltre a studiare lavorava come cameriere al pub Gasoline. Qui si trovava la notte in cui l'Italia vinse i Mondiali di calcio del 2006. Una sera di festeggiamenti e di bevute: poi la situazione degenerò, ed un gruppo di "amici" finì per riservare a Giacomo, che si era addormentato, fino a sconfinare in atti di violenza sessuale.

Un trauma dal quale Giacomo non si è più ripreso, tanto che poche settimane dopo si tolse la vita buttandosi dalla PIetra di Bismantova.

Ieri, nel tribunale di Reggio, la prima sentenza, a 5 anni di distanza da quei fatti. Otto condanne per i giovani ritenuti responsabili delle violenze, private o sessuali, a seconda delle singole situazioni. A sei di loro è stata negata la condizionale: per loro, quindi, il rischio del carcere si fa più concreto, anche se ora occorrerà attendere i successivi gradi di giudizio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    10 Dicembre @ 21.34

    Malcom, fattelo dire da uno che non tollera la maggior parte dei messaggi di the clansman e soci perchè spesso li ritiene razzisti e qualche volta conditi da dati falsi, secondo me dovresti vergognarti per quello che hai scritto, ti ricordo che il problema non è la provenienza dei condannati ma il gesto compiuto e probabilmente la morte collegata al gesto compiuto

    Rispondi

  • Alberto Gi. Gi.

    10 Dicembre @ 16.52

    Due-tre anni di carcere sono oggettivamente pochi. La violenza sessuale ne prevede almeno dieci. I genitori hanno perso un figlio esemplare e i suoi aguzzini sono stati condannati ad una pena ridicola. Speriamo in Appello e poi in Cassazione: Giustizia deve essere fatta.

    Rispondi

  • Homo

    10 Dicembre @ 11.45

    Come mai nessun commento sul fatto che i giovani condannati NON erano extracomunitari?

    Rispondi

  • emme

    10 Dicembre @ 11.09

    Pene veramente ridicole per persone che hanno indotto al suicidio un'altra persona... Dove sono quelli che alzano la voce solo per violenze sulle donne e per presunti atti di stalking??? Cecilia dove sei? dov'è il tuo giustizialismo?

    Rispondi

  • francesco brundo

    10 Dicembre @ 10.48

    Anche questi dovrebbero esser buttati giù dalla pietra di Bismantova !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

ITALIA/MONDO

SPORT

SOCIETA'

MOTORI