14°

22°

Provincia-Emilia

Commercio, tira aria di crisi. I negozi continuano a chiudere

Ricevi gratis le news
0

Con la fine dell’anno si sono abbassate definitivamente le serrande di diversi negozi e attività fornovesi. Forse la crisi, almeno per alcuni casi, ma anche il raggiungimento dell’età pensionabile o il trasferimento in località vicine, le principali cause delle chiusure di negozi di generi diversi, alcune già ufficializzate, altre in stand by, sia nel capoluogo che nelle frazioni: due ad esempio le attività commerciali serrate a Riccò ed una a Piantonia.
Al di là delle chiusure, che possono essere un segnale, anche se non certo, della flessione generale del settore rilevata in più occasioni a livello provinciale da Ascom, i dati delle vendite 2011, per la maggior parte dei negozianti, non sono confortanti.
Secondo gli addetti, il Natale 2011 ha registrato una evidente riduzione delle vendite, anche se  l’andamento non è stato uguale per tutti i settori. Per alcuni, al contrario, dicembre è stato un periodo ricco rispetto ai mesi autunnali, più critici. «Non è venuta meno la clientela - spiegano alcuni - ma si è drasticamente ridotto il fatturato. Questo significa che le famiglie in generale hanno speso meno: la frase più consueta nel periodo natalizio era infatti “solo un pensierino, non oltre questa cifra”, indicando il limite di spesa».  caduta su oggetti poco costosi o per le cose utili, che sarebbero comunque servite.
Generalizzare è sempre difficile. Anche per le prime settimane di saldi. Per alcuni negozi gli sconti funzionano; per altri meno. Forse l’attesa della “batosta” di rincari e tasse da parte delle famiglie non favorisce l’acquisto di capi e oggetti in saldo. «Si aspetta, si fa con ciò che si ha, si rimanda: è un po' questo l’atteggiamento generale della popolazione»  dicono alcuni commercianti.
Secondo i pareri raccolti non sono   l’attuale situazione economica o la manovra del governo la causa. Già da mesi gli acquisti si erano ridotti. La concorrenza dei grandi centri commerciali che possono offrire prezzi più favorevoli e una grande varietà di scelta si fa sentire da tempo. Ed anche la nuova proposta di aperture domenicali lanciata dal governo favorirà i “grandi” a favori dei piccoli negozi di paese, gestiti in gran parte da uno o massimo due addetti. La ricetta potrebbe essere quella di un cambiamento di costume, di abitudini.
«Dovremmo fare tutti un passo indietro - dicono alcuni commercianti - e “accontentarci”». Rivalutare quindi il rapporto di fiducia e fedeltà con i negozianti del paese, sapendo di non poter trovare tutta la varietà che si trova fuori, per mantenere il paese vitale.
A confermarlo è anche la responsabile di zona di Ascom, Susanna Zucchi: «Certamente quello passato non è stato un buon anno - afferma - e tutti insieme dobbiamo trovare nuove strategie, per tenere il passo con le esigenze delle persone e fidelizzare la clientela garantendo quei servizi che solo i negozi di vicinato possono offrire. A questo obiettivo mirano anche le iniziative messe in campo dal Centro commerciale naturale come quella dei buoni sconto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

MUSICA

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

Baye litiga con Aida per il tiramisù: invettive e intimidazioni. E il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti

TELEVISIONE

Baye-Aida, violento litigio: il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti Foto Video

Cafè Tano: la laurea  di Biagio Foto: ecco chi c'era alla festa

PGN FESTE

Cafè Tano: la laurea di Biagio Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai "massaggiatori" ai film porno, la rivoluzione sessuale passo per passo Video Foto

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Salvato dall'infarto grazie all'holter

Sanità

Salvato dall'infarto grazie all'holter

WHATSAPP

«Solo dopo i 16 anni? Giusto, ma non basta»

Progetto

Largo ai giovani con la Dallara Academy

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSO

Lo Street Talk di Villani in onda in tutt'Italia

TRAVERSETOLO

Allarme droga: siringhe nei bagni pubblici

BASSA

Ponte sul Po fra Colorno e Casalmaggiore: a giugno il bando, in primavera la riapertura

Il ponte sarà restaurato e riaperto al traffico: ecco le prossime tappe dell'iter

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'holter rivela l'infarto: parmigiano salvato dopo una giornata di ricerche

L'uomo ha promesso una pizza per tutti i suoi soccorritori

vigili del fuoco

Pitone di oltre un metro in un tombino di via Treviso Video

5commenti

IL CASO

La Bandiera Lilla sventola su Fontanellato: il turismo per i disabili

FIDENZA

Addio a Rina Guidelli, esperta contabile e borghigiana doc

Intervista

Anna Pirozzi, diva in Tosca: «Ringrazio mio marito»

il caso

L'inquilina (abusiva) accoglie i proprietari con il coltello

3commenti

Evento

Torna (parco Ex Eridania) il concerto del 1° Maggio a Parma Il programma

TRUFFA

Vende il camper, ma gli rifilano un assegno falso da 30mila euro

3commenti

Prevendita al via

Parma-Ternana, torna "Porta due amici in curva"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd-Di Maio ultima chance per evitare le elezioni

di Vittorio Testa

6commenti

CHICHIBIO

Ustaria dal m’rcà: tradizione fatta in casa con fantasia

1commento

ITALIA/MONDO

PORTOGRUARO

E' morto l'imprenditore Pietro Marzotto: aveva 80 anni Foto

PIACENZA

Bimbo schiacciato dal trattore: il padre è indagato

SPORT

PARMA BASEBALL

400 giocatori in 60 anni di storia

Calciomercato

Milan, per l'attacco c'è Muriel

SOCIETA'

Posta elettronica

Google cambia Gmail: ora i messaggi si autodistruggono

GAZZAREPORTER

Lago Santo: 25 Aprile al rifugio Mariotti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel

2commenti