12°

26°

Provincia-Emilia

Sostenevano società sportive solo per evadere il fisco: scoperta evasione di 3,3 milioni nel Reggiano

Ricevi gratis le news
14

Solo 4mila abitanti, ma oltre un milione di euro di fatture "gonfiate" emesse da alcune polisportive locali. È la storia di evasione di un centro dell’Appennino reggiano, solo uno dei casi scoperti dall’Agenzia delle Entrate di Reggio grazie al percorso di indagine "Associazione Amica", su alcune associazioni sportive dilettantistiche. I controlli hanno fatto emergere un’evasione fiscale di 3,3 milioni, di cui 1,5 milioni già restituiti alle casse dell’erario.

Le indagini della Direzione Provinciale di Reggio Emilia, scaturite da una lunga attività dell’Ufficio Governo e analisi dell'Agenzia delle Entrate, hanno fatto luce su una complessa rete di sponsorizzazioni fittizie utilizzate da imprese reggiane in combine con associazioni sportive "compiacenti": in tutto 10 soggetti, distribuiti fra Reggio e provincia. Diversi i protagonisti, ma identico il copione: lo "sponsor" (l'azienda) si serviva dell’associazione sportiva, che emetteva a suo favore una fattura di sponsorizzazione "gonfiata". L'azienda, oltre a dedurre integralmente i costi sostenuti per la sponsorizzazione, riceveva "sotto banco" dall’associazione compiacente una quota dell’importo versato a saldo della fattura. In questo modo la combine assicurava vantaggi fiscali ad imprese e associazioni, ai danni dell’erario.

Dei 10 soggetti accertati, 6 hanno pagato gli importi evasi comprensivi delle sanzioni senza presentare ricorso, mentre per gli altri il procedimento è ancora aperto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mauro

    04 Febbraio @ 10.23

    e' la scoperta dell'acqua calda, si, sono trucchi da arca di noe'.ma l' articolo parla dei indagini complesse. Sono artifici banali ma bisogna dimostrarli. Gira denaro contante l'azienda bonifica 5000 allo sponsor e lo sponsor ne rende 500 in contanti. quei 500 sono l'evasione fiscale. ma l'agenzia dell'entrate deve portare prove. e non solo perche' si sa che si fa cosi' da mille anni.

    Rispondi

  • Romolo

    04 Febbraio @ 08.33

    Sono sicurissimo che questi hanno semplicemente esagerato con l'importo della sponsorizzazione e allora sono arrivati i finanzieri......molto semplicemente dovevano accontentarsi di somme più modeste ma si sà.....il danaro facile fa gola.

    Rispondi

  • Fidel51

    04 Febbraio @ 00.03

    Credo si sia scoperta l'acqua calda. In passato anch'io ho avuto proposte in quel senso come associazione: mi fatturi 100 tu ne tieni 30 e campi e svolgi la tua attività tranquillo ed a me restituisci 70; lo scrivo perchè ho sempre rifiutato simili accordi: quel poco che si fa è bello farlo alla luce del sole. Non griderei però allo scandalo, figurati se l'Agenzia delle Entrate non era al corrente del giro, hanno solo deciso di darci un taglio.

    Rispondi

  • Geronimo

    03 Febbraio @ 21.58

    Aggiungo poi che è usanza delle società sportive farti firmare, in qualità di tesserato e per il "bene" della società, un documento dove si attesta che tu hai ricevuto come rimborso spese durante l'anno 7500 euro. Questa cifra non è a caso, ti fanno firmare questo perchè fino a 7500 non si dichiara nella dichiarazione dei redditi (non fate i pirla come me che anni fa ho dichirato e pagato tasse su circa 4000 euro pur non dovendolo fare), a me è capitato in una società di parma, il primo anno gli ho detto di no, il seocndo gli ho detto che avrei firmato solo se mi avessero prima dato materialmente i soldi e li ho gentilmente mandati al bagno... Ora questa società vecchia di 80 anni è miseramente fallita, grazie parassiti della società!

    Rispondi

  • geronimo

    03 Febbraio @ 19.08

    @Vercingetorice - Il fatto è che questo sistema oltre ad essere conosciuto, stava, sta e starà bene così a tutti. Come dice giustamente Romolo quando si chiede quante società sportive rimarrebbero se venisse tolto questo impianto. E' un classico sistema "italiano" di finanziare lo sport e fare mettere via un po' di nero agli imprenditori. Si vede che quei signori avevano rotto le scatole a qualcuno e allora hanno trovato un modo per colpirli, ma che non mi vengano a fare quelli che cadono dalle nuvole....Io tutte le volte che vedo nei campetti di provincia, non solo di calcio, ma di calcetto, di tennis, di volley e altri casi, tutti quegli striscioni di aziende, non penso (conoscendoli bene) guarda che imprenditori illuminati che aiutano la piccola squadra del paese......ma invece penso a quanti soldi in nero portano a casa.... W L'italia..... della miseria morale, intellettuale ed economica.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

Lealtrenotizie

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

6commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

POLIZIA MUNICIPALE

Sequestrate 120 paia di scarpe e giubbotti contraffatti. Video: ecco come scoprire i falsi

Denunciati due senegalesi

1commento

carabinieri

Colpì il giardiniere a badilate: arrestato commerciante di Langhirano

1commento

ALLUVIONE

La Procura replica all'attacco di Pizzarotti: «Parole scomposte»

13commenti

CARABINIERI

Prima il furto all'Ikea, poi l'aggressione al cassiere: arrestato 30enne reggiano

E' divenuta esecutiva la condanna per rapina e lesioni nei confronti di un uomo per un episodio del novembre 2014

CALCIO

D'Aversa: "Il sistema di gioco si decide in base ai giocatori disponibili" Video

bardi

Cade nel bosco mentre fa legna: soccorsi difficili per un 67enne ferito

reggio emilia

Cellulare rubato passa di mano, due denunciati a Montechiarugolo, due a Felino

Inchiodati grazie al tracciamento, ma il telefono è sparito

mostra

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

gazzareporter

Rissa fra ragazze: volano bottiglie di birra (e infrangono un portone)

Stazione

Chiude il piano dei senzatetto

1commento

Traversetolo

Ancora liquami nel Termina: è allarme

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Termovalvole: se non si usa il riscaldamento si paga solo la quota fissa

di Mario Del Chicca*

1commento

ITALIA/MONDO

TRAFFICO

Camion si ribalta in tangenziale a Milano, tondini sulla carreggiata: 5 feriti, traffico bloccato

Giustizia

Trattativa Stato-mafia: condannati Mori, Dell'Utri e Ciancimino. Assolto Mancino

SPORT

RUGBY

I giocatori delle Zebre allenano i piccoli giocatori Foto

tg parma

Franco Carraro a Parma: "Il nuovo ct? Io chiamerei Donadoni" Video

SOCIETA'

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

TELEVISIONE

E' morto Marco Garofalo, coreografo di "Amici"

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

ANTEPRIMA

Ford, ecco la nuova Focus. Da 20mila euro Fotogallery