18°

28°

Provincia-Emilia

Maltempo e ferrovie, Peri all'attacco: "I disagi non sono più accettabili". Villani: "Anche la Regione e Fer hanno colpe"

Maltempo e ferrovie, Peri all'attacco: "I disagi non sono più accettabili". Villani: "Anche la Regione e Fer hanno colpe"
Ricevi gratis le news
22

Nonostante tutte le linee ferroviarie siano operative «la situazione in Emilia-Romagna continua a essere molto grave». Così l’assessore regionale ai Trasporti Alfredo Peri commenta, in una nota, un’altra giornata annunciata già ieri dalle Fs con i treni regionali al 70%, per la manutenzione straordinaria, dopo l’emergenza neve e ghiaccio delle scorse settimane che ha determinato per molti giorni una «drastica riduzione dei convogli».
«Voglio dirlo chiaramente - prosegue - e lo dico a Trenitalia e al governo: questo sistema, senza investimenti adeguati, non funziona. Il disastro di questi giorni ne è la dimostrazione». 
Per l’assessore Peri, «non sono accettabili i disagi che continua a dover affrontare chi si sposta quotidianamente in treno. Così come non è accettabile che la scelta del mezzo di trasporto pubblico in situazioni complesse, per avere più affidabilità e sicurezza, si trasformi in un incubo».
«Incontreremo quanto prima il Crufer, il Comitato regionale utenti ferroviari Emilia-Romagna, per fare il punto - annuncia Peri -. E' evidente che Trenitalia non ha a disposizione materiale rotabile sufficiente. Invitiamo innanzitutto l’azienda ad effettuare la manutenzione dei mezzi che hanno subito danni a causa di neve e gelo nel più breve tempo possibile, utilizzando se necessario anche le officine di altre Direzioni. Ma soprattutto - aggiunge - occorrono investimenti rilevanti per rinnovare un parco mezzi che presenta grosse criticità. Come Regione continuiamo e continueremo a fare la nostra parte, stanziando le risorse necessarie per la gestione dei servizi che ci competono e svolgendo costantemente attività di monitoraggio. Ma non basta - conclude l'assessore -. All’azienda e al Governo ricordiamo che questo sistema, senza investimenti adeguati, non funziona».

VILLANI: "SUL BANCO DEGLI IMPUTATI NON SOLO TRENITALIA MA ANCHE FER E REGIONE". Luigi Giuseppe Villani, presidente del gruppo assembleare del Pdl in Regione, commenta le dichiarazioni dell'assessore Alfredo Peri sulle Ferrovie, dalle quali invoca più investimenti contro i problemi acuitisi con il maltempo. Secondo Villani, anche la Regione ha le sue colpe.
Dice Villani: "Il collasso del trasporto ferroviario in Emilia-Romagna verificatosi in occasione della recente ondata di neve e gelo, deve vedere sul banco degli imputati non solo Trenitalia, come vorrebbe l’assessore Peri, ma anche Ferrovie Emilia-Romagna S.p.a. (FER) e la Regione. I ritardi siderali e le improvvise cancellazioni, spesso senza tempestiva comunicazione e adeguate alternative, sono prerogativa negativa anche dei convogli regionali, come sanno le migliaia di pendolari che ogni giorno vivono sulla loro pelle le disfunzioni e le inefficienze di FER. L’assessore Peri, quindi, non può limitarsi a chiamare in causa Trenitalia e il Governo Monti, ma deve curare che la Regione onori gli impegni in materia di trasporto pubblico locale che ha assunto nei più recenti strumenti di programmazione e pianificazione, come il Patto per il trasporto pubblico regionale e locale, adoperandosi a ripristinare, se necessario di concerto con le Regioni confinanti, i troppi treni regionali soppressi negli ultimi mesi”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele Trancossi

    15 Febbraio @ 17.00

    Spero sinceramente, che Peri e Villani, invece di battibeccare in difesa dei vostri amici politici, possano avere un sussulto nel senso dell’ammodernamento nazionale (e regionale). Per una volta potrebbero dare un buon esempio, favorendo la rimozione, sia da Trenitalia che da FER, le società responsabili di questo sfacelo, di chi ha sbagliato. Soprattutto lancereste un messaggio chiaro, nel senso di far evolvere l’Italia dall’attuale medioevo feudale verso un modello di moderna società del terzo millennio. Per una volta, sarebbe opportuno sancire, come in ogni paese evoluto, che i servizi pubblici essenziali, come, ad esempio il trasporto ferroviario, non debbano rispondere a logiche partitiche, ma, bensì, ai cittadini-utenti-consumatori cui deve essere garantito comunque un livello minimo di decenza del servizio.

    Rispondi

  • andrea

    15 Febbraio @ 12.17

    Egregio Sig. Peri: perchè tutti quei treni sulla tratta Parma-Fornovo? Lo sa che viaggiano vuoti e provocano regolari ritardi dal momento che c'è il binario unico? Sarà mica perche coprono il suo bacino elettorale?

    Rispondi

  • mario

    15 Febbraio @ 11.55

    volendo fare l'italiano modello ,liberare le strade gia' pericolose per neve e ghiaccio,non inquinare,moderare i consumi in vista di periodi piu'neri,in questi giorni decido di lasciare l'auto in garage e mi affido alle ferrovie ,per le quali contribuisco da 30 anni con i miei contributi direttamente dalla mia busta paga e qui' inizia la mia odissea . niente treni e bus sostitutivi ( uno solo) da Fidenza a Salso .naturalmente i tempi di percorrenza sono diversi e ammassati come animali . grazie alle ferrovie per il trattamento ps unica soddisfazione il viaggio e' stato gratis in quanto mi sono rifiutato di obliterare il biglietto

    Rispondi

  • mauro

    15 Febbraio @ 10.32

    pendolare brescia parma parma brescia, è un servizio essenziale per la povera gente che lavora e non va' con il pendolinoaRoma,ma esistiamo anche noi quindi dato che paghiamo le tasse e anche un biglietto ,il sig moretti deve avere un occhio a questa banda di miserabili che si fermano in varie stazione della tratta per cercare di lavorare. lui è li' non per farsi bello ma per guadagnarsi la pagnotta , se non riesce a trovare una soluzione lasci il posto a qualcun altro e lui prenda il trenino brescia parma parma brescia. e scenda anche lui in una stazione alavorare duramente pero'

    Rispondi

  • francesco brundo

    15 Febbraio @ 09.22

    Hanno scoperto l'acqua calda, che le ferrovie non funzionano, Chiudetele le ferrovie, cosi smettono d'illudere la gente con le loro promesse, che non mantengono.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva.

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"