19°

29°

Provincia-Emilia

I sorbolesi riabbracciano "il Signore coricato"

I sorbolesi riabbracciano "il Signore coricato"
Ricevi gratis le news
0

di Pierpaolo Cavatorti

«Al Sgnòr zacquè» è tornato a casa. La presentazione della ritrovata maestà, che rappresenta il Cristo deposto, ha suscitato grande emozione nella cittadinanza. «Al Sgnòr zacquè», dal dialetto «il Signore coricato», è stato presentato e benedetto dal parroco don Giuseppe Montali, durante una messa in occasione delle celebrazioni pasquali. Tanta trepidazione nella chiesa dei Santi Patroni Faustino e Giovita, dove i fedeli hanno riabbracciato l’icona più amata, andata persa poi ritrovata dopo mille vicissitudini. 
«Al Sgnòr zacquè» è ritornato nella chiesa del «suo» paese, dove presto sarà esposto in una teca per le preghiere dei propri «concittadini». Il culto per questa icona si perde nei meandri della memoria collettiva. E’ una storia che ricorda quelle raccontate da Giovannino Guareschi nel suo «Mondo Piccolo», una dimensione pregna di religiosità contadina, ingenua e fervente. 
La maestà del «Sgnòr zacquè» appare nella seconda metà del 1800, la cui precisione cronologica è derivata dai racconti tramandati oralmente a Maria Cugini dalla suocera Ida Merli. Ida era una bimba e raccontava alla nuora, che prima di recarsi nei campi con la madre, erano solite fermarsi davanti al «Sgnòr zacquè» per il segno della croce. La mancanza di documentazione scritta ma l’abbondanza di aneddoti legati a questa maestà fa pensare che quella piccola statuetta in legno, posta in una nicchia incastonata di un'abitazione a circa metà dell’attuale via XI settembre, fosse oggetto di grande amore per la popolazione del tempo. La casa, in cui c'era la nicchia, fu acquistata e demolita negli anni ‘60 per il complesso industriale «La Sovrana», la cui proprietà ne avrebbe dovuto reintegrare la maestà. Fu così che «Al Sgnòr zacquè» rimase in qualche locale della fabbrica fino a che alcune dipendenti non si imposero per il ripristino dell’esposizione vicino al posto originario. Non è chiaro se la statuetta si ruppe o andò persa ma una copia, neanche troppo fedele, fu riposizionata nella nicchia dell’ex via XXIV maggio, ora via XI settembre. Nel 1962 l’azienda si era espansa fino ad inglobare nell’area dello stabilimento la nicchia con la statuetta. Con la definitiva chiusura dell’azienda nel 1991, l’effigie venne tolta dalla nicchia e inviata ai proprietari. 
Solo la perseveranza dell’ex impiegata Simonetta Righi ha potuto far riabbracciare ai sorbolesi «al Sgnòr zacquè», di cui con caparbietà ne ha richiesto e ottenuto la restituzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

5commenti

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse