10°

23°

Provincia-Emilia

Rissa a colpi di bottiglie, tavoli e cartelli stradali: 6 in manette, un centinaio in fuga a Calerno

Rissa a colpi di bottiglie, tavoli e cartelli stradali: 6 in manette, un centinaio in fuga a Calerno
Ricevi gratis le news
54

Una decina di feriti - di cui uno ricoverato in ospedale per gravi traumi - 6 persone arrestate con l'accusa di concorso in rissa aggravata e almeno altre 100 persone ricercate dai carabinieri di Sant'Ilario d'Enza e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggio Emilia. E' questo il bilancio di una maxi-rissa scatenatasi nella notte di Pasqua in via Fermi a Calerno, frazione di Sant'Ilario d'Enza, fuori da un locale. I carabinieri, con non poca fatica e tra il fuggifuggi generale, sono riusciti a bloccare 6 giovani.

I protagonisti della vicenda, secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, sono un centinaio di stranieri dell'Est Europa (in prevalenza moldavi ed albanesi) che si sono affrontati con molta violenza usando sassi, bastoni, bottiglie, bicchieri, sedie, tavolini e perfino cartelli stradali, fino all'intervento di diverse pattuglie dei carabinieri.
Il motivo di questi momenti di guerriglia urbana sono ancora al vaglio dei militari, ma in base ai primi accertamenti si tratta di una rissa per futili motivi fra albanesi e moldavi ubriachi, che dalle offese reciproche sono passati alle vie di fatto.

La rissa è scoppiata attorno alle 2 di domenica 8 aprile. I carabinieri hanno arrestato i cittadini moldavi Marcu Dumitru 21enne e Iacob Onisim, 30enne, entrambi residenti a Parma, e i cittadini albanesi Ardit Murrja (19enne), il 21enne Nuri Matraxhi, il 20enne Klodian Radici e Vullnet Koci, 26enne, residenti a Reggio Emilia. Tutti hanno riportato contusioni, documentate dalle foto dei carabinieri, ma hanno rifiutato le cure mediche. Solo il 26enne Vullnet Koci è andato all'ospedale in ambulanza a causa delle gravi lesioni.

Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri, attorno alle 2 albanesi e moldavi sono venuti alle mani per futili motivi fuori dall'American Bar di via Fermi, dove si svolgeva una festa organizzata da un gruppo di moldavi. All'arrivo dei carabinieri di Sant'Ilario d'Enza e di Reggio Emilia vicino al locale c'erano circa 100 giovani dell'Est Europa ma non c'era più alcuna rissa evidente. I militari sono entrati nel bar per sentire i testimoni e ricostruire i fatti, quando all'esterno albanesi e moldavi hanno ricominciato a picchiarsi usando anche armi improprie come sassi, tavoloni, sedie, bottiglie, bicchieri e addirittura cartelli stradali. Una scena da far west, con i carabinieri che hanno chiesto rinforzi e sono riusciti a riportare la calma con fatica.

All'arrivo di diverse altre pattuglie, molti protagonisti della rissa sono fuggiti ma i carabinieri di Sant'Ilario e di Reggio sono riusciti a bloccare i giovani poi arrestati con l'accusa di rissa aggravata. Le indagini continuano per identificare chi è fuggito.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    12 Aprile @ 08.15

    Giò come al solito scrivi baggianate, scuole, case e ospedali non sono gratis per loro e per tutto, tu evidentemente non distingui la parola clandestino da straniero con permesso di soggiorno, non distingui la parola gratis da canone agevolato, non distingui delinquente da onesto, per l'ennesima volta ti chiedo di rispondere nel merito di quello che scrivo, le scuole sono gratis? Gli ospedali? le case? in base a cosa vengono erogati questi sussidi? Evidentemente non lo sai perchè ci sono una marea di paletti e in ogni caso ai clandestini non viene riservato nulla esclusa l'assistenza sanitaria che viene erogata in tutta europa anche a te se ne hai bisogno. Gli extra poi che affollano il prontosoccorso pur non avendo nulla poi sono ingenui come detto perchè poi alla fine arriva equitalia che paga e tanto, per una visita da nulla ti fanno pagare, giustamente, tanto, è capitato con mio nonno che voleva andare a tutti i costi al punto bianco. Dici cse pagheranno? certo perchè arriva equitalia a trattenerti direttamente il dovuto dalla busta paga

    Rispondi

  • Gio

    11 Aprile @ 17.28

    Fernando se i giudici NON dessero sempre le attenuanti ti assicuro che ci sarebbe meno gentaglia in giro Italiana e straniera. Certo che le carceri piene sono un esempio del "vantaggio" avuto a far arrivare qui di tutto e di più. Basta !

    Rispondi

  • Gio

    11 Aprile @ 17.25

    In qualsiasi paese NON si può far arrivare in pochi anni (sono cose che devono avvenire in 100anni) milioni di persone tutte diverse fra loro per consuetudini, abitudini, religioni DIVERSE. CASE GRATIS, OSPEDALI GRATIS, SCUOLE GRATIS. STA ACCADENDO CHE NOI ITALIANI SIAMO POVERI E DOBBIAMO MANTENERE I FIGLI DEGLI ALTRI. ALLE ONLUS E COOP CHE PRENDONO SOLDI DALL'EUROPA PER INTEGRARE DICO BASTA. NON POSSIAMO PIU' PER IL BENE DI TUTTI ACCOGLIERE ANCORA. POI LE ORGANIZZAZIONI NON A SCOPO DI LUCRO ONLUS CHIEDO QUANTO DANNO DI STIPENDIO AI LORO "DIPENDENTI". Di questo si tratta di interessi. Anche con le case da costruire a spese nostre c'è chi ci guadagna. Basta !! Si rimbocchino le maniche a casa loro.

    Rispondi

  • Gio

    11 Aprile @ 17.21

    Certi episodi non accadevano. Certa gente se non litiga o combatte, in momenti di pace e non di guerra, per futili motivi non sta bene.Tornassero da dove sono venuti. Con certuni ci vuole la dittatura.

    Rispondi

  • Gio

    11 Aprile @ 17.19

    Il politico che aprì di più le porte fu Martelli in Italia. Certe cose sono sempre avvenute ma in una forza minore. Certe cose non accadevano in Italia ed è solo negli ultimi 15 anni che avengono, senza guerra ma in pace, episodi che denotano una diversità di consuetudini che ci schiacceranno. Uno schifo !!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

A Fidenza i party cult Foto

PGN FESTE

A Fidenza i party cult Foto: ecco chi c'era 

Lisa Ginzburg a Radio Parma

LIBRI

Lisa Ginzburg e il suo libro su pagine intonse: l'intervista di Radio Parma Ascolta

Mita Medici/Michela Murgia, ore 17.30 alla Casa della Musica

casa della musica

Mita Medici/Michela Murgia: conversazione sull'emancipazione femminile

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Auto si ribalta in via Montebello, ferita una donna di 72 anni

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

17commenti

DISASTRO COLPOSO

Alluvione, chiesto il rinvio a giudizio di Pizzarotti

10commenti

L'INCHIESTA

Maxi frode, via agli interrogatori di garanzia

PROGETTO

Esselunga, formazione per nuove assunzioni

tg parma

Circolo La Raquette: indetto il nuovo bando per la gestione Video

PARMA

Trovata una bicicletta: di chi è?

La polizia municipale pubblica la foto su Twitter

tg parma

Scontro auto-scooter in viale Pasini: un ferito, disagi al traffico Video

L'incidente si è verificato attorno alle 11

Montecchio

«Nuvola», morta la maestra paladina della natura

SERIE B

Parma: stop anche per Dezi

3commenti

Sala

Colpi a raffica: rubati soldi, gioielli e una banana

mezzani

Rems più sicura: dopo la fuga di Solomon saranno alzate le recinzioni

2commenti

Varese Ligure

Comune vs parroco: la "guerra" di don Sandro, podista per protesta

droga

Cocaina per oltre 1500 euro nascosta nelle scarpe: arrestato un 23enne

10commenti

PROSCIUTTO

Inchiesta sulle Dop, sospesi i certificatori. Il Consorzio: "Produttori parte lesa"

Decisione del ministero: stop per 6 mesi e impegno a correzioni

2commenti

FINANZA

Maxi frode dei malati immaginari, ecco tutti i nomi e le accuse Video

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Guerre, sete, matrimoni e calci di rigore

di Michele Brambilla

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

ITALIA/MONDO

PALERMO

Messina Denaro: scoperta la rete dei "pizzini". I boss al telefono: "E' come Padre Pio"

1commento

GENOVA

Le foto sexy della fidanzatina 13enne diventano virali

SPORT

Calcio

E Simy fa Ronaldo

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

SALUTE

Dall'analisi del sangue la diagnosi precoce per il tumore al polmone

l'intervista

Isabella Rossellini: "Io stuprata, ma è tardi per denunciare"

1commento

MOTORI

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti

AUTO

Scaduto l’obbligo di pneumatici invernali: è ora del cambio stagionale