17°

27°

Provincia-Emilia

Albazzano: sui monti arrivano le mitiche 500

Albazzano: sui monti arrivano le mitiche 500
Ricevi gratis le news
0

Oggi = sabato 18 agosto
Domani = domenica 19 agosto

ALBAZZANO - Magari l’anno prossimo o  quello successivo, sui tornanti  del Fornello, di Case Manici e poi  sul prato della sagra di Albazzano (nel Tizzanese) sfileranno e romberanno  anche le 500 storiche di Renzo  Arbore, Fabio Volo o del centrocampista della Roma Simone Perrotta, solo alcuni dei volti noti  che hanno dichiarato la loro passione per la Fiat più famosa di  sempre (protagonista domani  del terzo raduno alla Sagra di  Albazzano) acquistandola e poi  iscrivendosi al 500 Club Italia.  Un’auto, o meglio, un mito che  esercita ancora fascino e rispetto  nel nostro Paese e che una chiacchierata con Domenico Romano, 68 anni, commercialista, fondatore e oggi presidente onorario del Club, contribuisce a rendere ancora più forti.
«La nostra  avventura inizia nel 1984. Ai  tempi ero il sindaco di Garlenda,  vicino a Savona, e volevo organizzare un evento che desse lustro al mio paese. Pensammo subito a un raduno, di “Ape” o di  Moto Guzzi “Galletto”. Parlando  però con il parroco e il farmacista  scoprimmo che tutti e tre eravamo proprietari di una 500 e  così cominciammo a organizzare il raduno. La prima volta sfilarono 30 esemplari, adesso siamo nel Guinness per averne por tati nel 2007, sempre a Garlenda,  ben 1.436».
Numeri, cifre, aneddoti, personaggi: l’universo-500  è smisurato e affascinante. Ancora oggi, per esempio, sono ben  480 mila i modelli “storici” circolanti registrati al Pra, il Registro automobilistico e tra i 21 mila soci del 500 Club Italia un  quarto hanno meno di 30 anni, a  conferma dell’amore senza età  per l’Utilitaria con la U maiuscola. D’altronde, si sta parlando  di un fenomeno che, dal 1957  (l’anno di nascita:   costa va 490 mila lire, faceva 22 km con  un litro e toccava gli 85 all’ora) a  oggi, è stato venduto in circa 4  milioni di pezzi.
La storia del Club passa anche  attraverso i raduni all’estero (tra  Svizzera, Belgio, Olanda e Francia, per poi convergere nella “capitale” Garlenda), la nascita della rivista “Quattro Piccole Ruote”  e l’apertura sempre a Garlenda  del museo multimediale dedicato a Dante Giacosa, l’ingegnere-designer romano che disegnò  la 500 (oltre alla “Topolino” e alle  Autobianchi “Primula” e “A112”).  Ma passa, soprattutto, per le in finite storie di passione e dedizione dei “cinquecentisti” tricolori. «C’è Maurizio, di Bologna,  che in garage ha tre modelli spider “Gamin. Un parrucchiere di  Palermo, invece, ha 12 modelli,  tanti quanti un altro iscritto di  Sanremo. E nel Piacentino so che  un ragazzino di 17 anni, benché  non abbia ancora la patente, ha  voluto farsi regalare una 500 storica». Domenico Romano è un  fiume in piena di citazioni, personaggi e storia. Che arrivano fino all’Australia “perché qualche  anno fa una coppia di quel Paese  si fece 31 mila chilometri per arrivare a Garlenda con la 500. Prima la imbarcarono su una nave  fino a Vladivostok, la città più a  Est della Russia e di lì se la fecero  tutta in macchina».
New York,  invece, al presidente onorario fa  venire in mente “il modello che  prestammo a Valentino Rossi  per una sfilata sulla 54ª Strada”,  mentre Montecarlo è il luogo  dell’acquisto-record: «Sì, fu lì che  un banchiere svizzero sborsò 32  mila euro per comprarsi una 500  Abarth originale. Mediamente,  però, i prezzi vanno dai 2 mila in  su».
Già, originale: parola grossa  se invece si comincia a indagare  sui rivestimenti che i proprietari  più estrosi hanno deciso di approntare. «Detto che molti ancora hanno montato il gancio per  la roulotte (sì, la 500 traina la  roulotte…), uno dei più curiosi fu  quello di un tedesco che, per tentare l’attraversata del Sahara, girò il tubo di scappamento verso  l’alto e fece realizzare un serbatoio per l’acqua potabile di fianco  a quello della benzina. All’Elba  vidi un tentativo di 500 anfibia,  ma sono certo che poi quell’auto  non si immerse… Anche in questo caso ce ne sono infiniti: a  Trieste un signore ha scelto un  rivestimento da Hello Kitty.  E a Bisceglie, un dipendente del le Poste, ha interamente ricoperto la sua 500 di francobolli». 
L’ipotetico premio al rivestimen to “cult” se lo merita il signor  Elio, italiano immigrato in Svizzera, che sulla piccola Fiat ha fatto installare il televisore, la cloche da aereo al posto del volante,  il frigobar e gli interni in pelle  bianca.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

8commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

12commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

6commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

3commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design