14°

26°

Provincia-Emilia

Il partigiano Rolando: 101 anni vissuti per la libertà

Il partigiano Rolando: 101 anni vissuti per la libertà
Ricevi gratis le news
1

 SALA BAGANZA 

Se n’è andato dignitosamente, Eugenio Tebaldi, il popolare partigiano Rolando: così come dignitosamente aveva vissuto, senza proclami o parole sparse a vuoto. 
Lui che in quasi 102 anni di vita aveva sempre preferito fare piuttosto che apparire, che si stupiva perchè la gente lo stimava per avere fatto la Resistenza: riteneva di aver fatto solo quello che «andava fatto» e a chiunque chiedeva il segreto della sua longevità rispondeva con semplicità «io ho sempre lavorato». 
Ed è stata l’umiltà con ogni probabilità la caratteristica che l’ha fatto tanto amare dai suoi concittadini che ieri mattina hanno affollato la chiesa di Sala Baganza per tributargli l’ultimo saluto. 
Eugenio era nato a Sala Baganza il 13 febbraio del 1911 e come aveva lui stesso raccontato, con una semplicità disarmante, in occasione della festa organizzata per il suo 101esimo compleanno, la sua lunga vita è stata «positiva. Nella vita ci vuole fortuna. Io ho sempre lavorato molto, eravamo una famiglia numerosa, avevo 9 fratelli. Mi sono sposato con Imelde il 13 agosto del 39 ed a settembre del 39 sono stato richiamato soldato, un mese dopo aver preso moglie ero già partito per Ventimiglia». 
«Dopo pochi mesi fummo inviati in Jugoslavia. Dopo l’8 settembre sono tornato a piedi a Sala dove ho cominciato a fare la staffetta partigiana, di continuo da Sala alla montagna a piedi o in bicicletta, percorrendo strade nascoste per evitare di farmi prendere». 
Alla fine della guerra «ho  trovato subito da lavorare, come muratore, sia in paese che in città. Ho potuto costruirmi una famiglia: ho un figlio, Giovanni, un nipote, Michele ed una nuora bravissima Rina. La famiglia è la cosa più importante perché nei momenti difficili è l’amore per la famiglia a permetterci di resistere». 
Non amava farsi vanto delle sue imprese Eugenio, che si era guadagnato sul campo il nome di «Partigiano Rolando», ma in quel periodo vissuto pericolosamente, raccogliendo provviste e dando allarmi per rastrellamenti e rappresaglie, fu anche protagonista di azioni decisive: al termine della guerra era stato proprio Rolando con altri due compagni a catturare il comando nazista accampato nei Boschi di Carrega. 
«Viveva ancora il suo essere partigiano - lo ricorda Giovanni Ronchini, presidente dell’Anpi salese - e partecipava alla vita di sezione. Non viveva fuori dal mondo, aveva parole lucidissime sul presente ed era felice quando vedeva i ragazzi avvicinarsi all’Anpi. Con lui se ne va una parte importante della nostra storia». 
Le condoglianze dell’intera comunità sono state espresse dal sindaco Cristina Merusi «Era un grande uomo, nella sua semplicità; il fatto che non si sentisse importante, nonostante avesse contribuito a costruire la nostra democrazia, ce lo faceva apprezzare ancora di più. Oggi lo piange un paese intero». 
Rolando non ha mai smesso di vivere il paese. Lo si poteva trovare sino a pochi mesi fa, tutti i giorni, seduto al bar del circolo anziani Ivo Vespini, a giocare a carte, a scambiare punti di vista con i concittadini, sempre con l’eleganza che lo contraddistingueva e con, negli occhi, la serenità di chi può dire di avere vissuto, davvero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuseppe

    18 Ottobre @ 09.28

    Scrivo da una Regione lontana, la Basilicata. Amo L'Emilia, Regione simbolo di questa Nazione che grazie alla sua gente ha costruito democrazia e dato opportunità di vivere anche a noi gente di un povero ed arretrato Sud. Del partigiano Rolando ho conosciuto la sua storia nei miei viaggi rigeneranti che ogni tanto faccio verso l'amata Emilia, grande uomo simbolo di una generazione che rimpiangeremo. Partigiano per sempre.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

MALTRATTAMENTI

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «un danno per il commercio»

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

Intervista

Baustelle: «Non archiviamo il 25 aprile»

Polesine Zibello

Per i soldi per la dose minaccia il padre con un coltello

Ticket

«Stangata» sulle cure per la psoriasi

L'ASTA

Il 9 maggio si saprà il destino del centro sportivo di Collecchio

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

tg parma

Ok al bilancio di Fondazione Cariparma e via libera al nuovo Cda Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento