13°

28°

Provincia-Emilia

Riaperto il ponte sull'Enza a Sorbolo: finita l'allerta piena

Riaperto il ponte sull'Enza a Sorbolo: finita l'allerta piena
Ricevi gratis le news
8

Undici metri e 10: questo il livello raggiunto dall'Enza alle 12, al debutto del suo passaggio a Sorbolo. L'allerta piena era stata lanciata intorno alle 9 , e per questo le Province di Parma e di Reggio Emilia avevano deciso la chiusura in via precauzionale del ponte sull'Enza a Sorbolo. La chiusura è durata fino alle 15.30 e  chi doveva valicare il confine tra i due territori era stato indirizzato verso Coenzo e Brescello oppure Sant'Ilario d'Enza. Il limite per l'allerta piena è fissato a 10,5 metri.

IL COMUNICATO DELLA PROVINCIA

E’ stato riaperto il ponte sull’Enza a Sorbolo chiuso in via precauzionale verso le 12 di oggi in attesa del passaggio della piena.
La decisione era stata presa dalle Province di Reggio Emilia e Parma a partire dalla segnalazione di AIPO, l’Agenzia Interregionale per il fiume Po. Il colmo di piena è avvenuto fra le 13,30 e le 14,30 ed essendo la situazione tornata alla normalità gli enti provinciali hanno riaperto al traffico l’infrastruttura

 CHIUSO IL PONTE DI CASTELNUOVO

Chiuso per le piene anche il ponte di Castelnuovo a Baganzolino, che ad andare sott'acqua ci ha ormai fatto l'abitudine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • carlo

    05 Novembre @ 19.48

    matteo... le casse di espansione vanno fatte ovviamente a monte quelle dell'enza sono a "bocca fissa" calcolate per attenuare di molto gli effetti della piena... quelle del parma (costate 32 milioni di euro!) hanno bocce motorizzate ma sono state realizzate molto male, un continuo spendere soldi per sistemare i difetti che aumentano sempre di più... quelle del enza sono ridicole, una notte di pioggia non può creare questi problemi... se le casse funzionassero tutto sarebbe "normale" e PENSATE CHE ORA LE FARANNO ANCHE SUL BAGANZA ! bravi bravi...

    Rispondi

  • Francesco

    05 Novembre @ 18.24

    LE CASSE DI ESPANSIONE SULLA PARMA CHE PROTEGGONO LA CITTA' DA ALLUVIONI DISASTROSE , QUALE AMMINISTRAZIONE LOCALE LE HA FATTE ?

    Rispondi

  • MT

    05 Novembre @ 14.41

    Il ponte viene chiuso per precauzione, perchè durante le ondate di piena come questa l'acqua arriva a circa un metro e mezzo di distanza dalla sede stradale... i lavori effettuati nel 2009 hanno rinforzato la parte superiore della struttura (credo si chiami timpano) per resistere alla spinta della corrente e per garantirne l'equlibrio statico anche durante le piene, ma non avevano lo scopo di alzare significativamente la quota della strada o il franco dell'argine... cosa che diventerebbe effettivamente complicata e oltremodo costosa... è vero che la chiusura del ponte è un grosso disagio per molti, e siamo tutti d'accordo che ci vogliono il prima possibile la tangenziale (completa) e soprattutto il ponte della Cispadana a Coenzo... però se uno deve parlare a vanvera solo per fare un po' di polemica e mettersi in mostra, forse è meglio che almeno prima si informi... che io sappia le casse d'espansione dell'Enza dopo la realizzazione sono state usate con competenza e diverse volte hanno impedito ulteriori chiusure del ponte... son quelle del Parma casomai che vengono usate poco rispetto a quanto era stato annunciato e al costo dell'opera

    Rispondi

  • SCRUTATOR

    05 Novembre @ 13.33

    Il Fiume Enza è uno dei più capricciosi d'Emilia: in montagna sono caduti diversi centimetri di pioggia, un valore molto alto anche per la stagione autunnale. Normale il fatto che si chiuda un ponte a Sorbolo. Meno normale è il fatto che alcuni anni fa, invece di ampliare le luci dei ponte, hanno fatto interventi di rafforzamento DIMINUENDO la capacita di smaltimento delle acque 8RIDICENDO QUINDI DI FATTO LE ARCATE LATERALI sia sulla sponda reggiana che parmense). Robe da galera !

    Rispondi

  • matteo

    05 Novembre @ 13.06

    Rispondo a Carlo: non sono a conoscenza dei lavori fatti e non conosco le modalità di utilizzo delle casse di espansione però certe cose non si possono leggere (vedi ad esempio "e appena cadono 2 gocce il ponte va chiuso" oppure "proprio oggi che c'è il sole") Capisco che la Meteorologia non sia scienza alla portata di tutti ma determinati procedimenti logici, invece, dovrebbero esserlo. Il fatto che "a casa sua" siano venute due gocce non significa che un fiume di circa 100km di lunghezza (circa 50/60 a monte del ponte di sorbolo) non possa ingrossarsi "recuperando" acqua da zone a decine di chilometro di distanza. Per sua informazione, questa notte, nell'alto appennino ci sono stati picchi precipitativi veramente notevoli (si parla di 100/150 mm/ora), per cui è abbastanza logico che quest'acqua prima o poi scenda a valle.....MAGARI A DISTANZA DI ORE IN UNA GIORNATA DI SOLE!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

1commento

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno