13°

26°

Provincia-Emilia

Busseto - Medaglia di bronzo alla memoria del dottor Carosino

Busseto - Medaglia di bronzo alla memoria del dottor Carosino
Ricevi gratis le news
0

Paolo Panni

BUSSETO - Nel corso di una toccante e significativa cerimonia ufficiale che si è svolta ieri in Prefettura è stata consegnata la medaglia di bronzo al valore civile che il presidente della Repubblica ha concesso alla memoria del dottor Claudio Carosino, il  medico di famiglia ucciso il 24 ottobre di due anni fa, a Roncole Verdi, da un suo paziente.
L’onorificenza è stata consegnata, nelle mani della vedova Maurizia, che era affiancata dai figli Cristina e Stefano e dalla mamma del medico, Pia Scandolara, dal prefetto Luigi Viana, dal presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli, dal sindaco Maria Giovanna Gambazza e dal presidente dell’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Parma Pierantonio Muzzetto.
Presenti, per la speciale occasione, anche la senatrice Albertina Soliani, i consiglieri regionali Roberto Garbi e Luigi Giuseppe Villani, il direttore generale dell’Ausl Massimo Fabi con il direttore del Distretto di Fidenza dell’Ausl Maria Rosa Salati, il direttore dell’Azienda ospedaliera di Parma Leonida Grisendi i vertici dell’associazione Medici cattolici italiani di Parma.
E' inoltre intervenuta alla cerimonia, da Busseto, l’amministrazione comunale al completo, con i medici della Casa della salute (dedicata allo stesso Carosino che a lungo si spese per la realizzazione di questa «medicina di gruppo»), il parroco monsignor Stefano Bolzoni col rettore del convento di Santa Maria degli Angeli padre Pedro Martinez.
Presenti alla consegna anche  le rappresentanze delle associazioni Avis e Pubblica assistenza (coi labari) e di numerose altre realtà di volontariato locali, tra cui l’associazione Aiuto minori terzo mondo onlus (di cui Carosino era presidente).
La medaglia al merito civile, da parte del presidente della Repubblica, è stata concessa alla memoria del dottor Carosino con questa motivazione:
«Medico di famiglia, svolse la sua professione per più di trent’anni nel centro cittadino di Sant’Andrea di Busseto e nelle frazioni viciniori con grande slancio, passione e disponibilità. Una domenica pomeriggio veniva ucciso a colpi di fucile da un suo paziente affetto da disturbi psichici, che con spirito di dedizione era andato a visitare. Chiaro esempio di umana solidarietà ed elevato senso del dovere».
Del grande «medico di campagna», come lui amava definirsi, il prefetto Luigi Viana ha quindi evidenziato l’esperienza di vita «vissuta sempre con una passione, una professionalità e una dedizione sicuramente fuori dal comune e che contribuiscono a tratteggiare una figura simbolica, un esempio da indicare alle giovani generazioni di medici».
In questi due anni, alla Prefettura sono infatti giunti più contributi, non solo dal Comune, al fine di giungere a questo riconoscimento e, proprio dalla lettura degli atti formali e delle testimonianze è emersa «una figura – ha detto ancora il prefetto Viana – di un grande uomo prima ancora che di un grande medico».
Ecco quindi che il prefetto ne ha sottolineato del dottor Carosino quelle qualità umane e dialettiche «di cui era naturalmente dotato e che ne facevano risaltare le caratteristiche di particolare spessore e sensibilità. Basti pensare alla sua costante disponibilità per i pazienti, che non conosceva orari e riposi, notturni o festivi».
Tutta una serie di valori, quelli dimostrati sempre e concretamente da Carosino che sono più che mai validi e reali e che «abbiamo il dovere morale – ha detto ancora il Prefetto – di perseguire e coltivare nella nostra attività e nel nostro impegno quotidiano».
Alle parole del prefetto hanno fatto seguito quelle del sindaco Gambazza, del presidente della Provincia, Bernazzoli e quelle del presidente dell’ordine dei medici di Parma, Muzzetto.
Tutti, in diversi modi ed a più riprese, hanno rimarcato le grandi e non comuni qualità umane e professionali di Carosino, un medico che, nella sua umiltà e nel suo restare fuori dai riflettori, con quel sorriso che lo ha costantemente caratterizzato  nella sua vita e con quella dolcezza unica che usava nei confronti dei suoi pazienti, ha scritto, non solo per Busseto, una eccezionale pagina di storia. Pagina fatta di valori autentici, reali: un patrimonio da tutelare e da portare avanti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paola Di Benedetto dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo

TELEVISIONE

Sexy Paola dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo Foto Video

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione sessuale Video Foto

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Azzannata da un pitbull

tg parma

Azzannata da un pitbull e insultata per il velo: la denuncia di una donna a Parma Video

La proprietaria del cane se n'è andata dopo il violento episodio

ANTEPRIMA GAZZETTA

Inchiesta sugli affitti: 2 sfratti al giorno in media a Parma e provincia Video

Inquilini abusivi: proprietario di un appartamento "accolto" con un coltello

fidenza

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: gravissimo 67enne

politica

25 Aprile, Pizzarotti e "quei parlamentari che non hanno partecipato al corteo..."

Cavandoli: "Entrambe le parti erano mosse da motivazione valide e giuste"

3commenti

sfilata

Parma, 25 Aprile: tutti i colori della libertà Foto

carabinieri

Viale Mentana, arrestato con un etto di hashish il pusher dai mille nomi

4commenti

GAZZAREPORTER

Lago Santo: 25 Aprile al rifugio Mariotti

borgo gallo

L'accumulatore seriale ha «ridotto» così il palazzo in centro: le foto Video

incidenti

Una moto a terra in A1 tra Fidenza e il bivio per l'A15: due in Rianimazione

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

parma calcio

Lucarelli e Munari, una camera per due

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

2commenti

DEGRADO

Stazione, parcheggio H: vigilanza armata dalle 14,30 alle 22,30

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

tg parma

Cameo di Benedetta Mazza nel film di Sorrentino su Berlusconi Video

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «Un danno per il commercio»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il 25 aprile e la memoria perduta degli italiani

di Michele Brambilla

LA BACHECA

Ecco 20 nuovi annunci per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

LIBERAZIONE

I cortei del 25 Aprile: Brigata Ebraica contestata a Milano, niente corteo unitario a Roma Foto

gran bretagna

I giudici: "Alfie sta morendo". E il padre minaccia una causa a tre medici per omicidio

SPORT

tifosi violenti

Champions, la polizia inglese conferma: arrestati due romani per tentato omicidio

2commenti

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

cavriago

Non gli andava bene l’orario di consegna: prende la postina a bastonate

TECNOLOGIA

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni in Europa

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel