17°

27°

Provincia-Emilia

Camorra, infiltrazioni in Emilia Romagna: 18 ordinanze di custodia

Ricevi gratis le news
4

BOLOGNA - I carabinieri stanno eseguendo nelle province di Rimini, Prato, Napoli e Caserta ordinanze di custodia cautelare – emesse dal Gip di Bologna su richiesta della Procura distrettuale antimafia – nei confronti di 18 persone indagate per associazione di tipo mafioso, estorsione, usura e tentato sequestro di persona a scopo di estorsione, aggravati dal metodo mafioso. Al centro delle indagini dei Ros le infiltrazioni in Emilia-Romagna della camorra casertana e napoletana.

Le attività di usura ed estorsione, secondo le indagini dei Ros che hanno portato all’operazione 'Vulcanò, erano compiute ai danni di imprenditori e commercianti locali, avvalendosi anche di agenzie di recupero crediti fittizie. I Cc hanno documentato continue minacce e intimidazioni alle vittime, costrette a intestarsi attività commerciali e imprenditoriali da utilizzare per commettere truffe a istituti di credito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • oberto

    14 Dicembre @ 20.30

    mha! mi sembra strana una cosa del genere, lo spesso Maroni ministro dell'interno aveva detto che la mafia al nord non c'era. Saranno i soliti magistrati rossi che tirano fuori delle balle e perseguitano persone per bene.

    Rispondi

  • Giuio

    14 Dicembre @ 15.18

    L'italia è un paese fondao sulle mafie, sulle massonerie, sui segreti di stato, sui serivzi deviati e sulle tasse spremi cittadino. Non c'è MAI STATA LA VOLONTA' POLITICA DI SRADICARE QUESTE PIAGHE CHIAMATE MAFIE.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    14 Dicembre @ 10.51

    Luca ha fatto bene a ricordarla, ma la notizia era già stata pubblicata nei giorni scorsi

    Rispondi

  • Luca Cortesi

    14 Dicembre @ 10.47

    A proposito di camorrisiti nelle nostre zone: 1/12/2012 - Disastro ambientale (fonte: http://www.tuttoambiente.it/) Il boss della camorra Francesco Bidognetti, capo dell’omonima fazione del clan dei Casalesi, è ritenuto colpevole di disastro ambientale per aver avvelenato falde acquifere. Il camorrista, attualmente detenuto a Parma, ha ricevuto la notifica del provvedimento di custodia in carcere da parte della Dia di Napoli con il suddetto capo di imputazione. È stato infatti accertato un grave inquinamento della falda acquifera sottostante una discarica del Giuglianese, nel Napoletano, in cui venivano sversati scarti industriali provenienti prevalentemente dal Nord Italia, in particolare dall’Acna di Cengio. Le acque avvelenate venivano poi utilizzate per irrigare le colture e anche per scopi alimentari, non solo dalle popolazioni locali, ma anche da quelle residenti in zone extraprovinciali.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

APPENNINO

Un disperso nella zona di Albareto: mobilitati i soccorsi

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"