14°

26°

Provincia-Emilia

"Io, prigioniero nel lager tedesco e mai risarcito"

"Io, prigioniero nel lager tedesco e mai risarcito"
Ricevi gratis le news
12

Martedì prossimo, «Giorno della memoria» riceverà dalle mani del prefetto di Parma una medaglia d'onore. Un piccolo gesto per non dimenticare l'immane tragedia dell'Olocausto che coinvolse milioni di persone, anche italiane. Ma sarà lo stesso prefetto a ricevere dalle mani del premiato una lettera di denuncia affinché faccia emergere quella che viene definita «un'ingiustizia».
Il fidentino Bruno Ramenzoni, 93 anni e qualche problema di salute, non ne aveva mai parlato con nessuno. Ora, prima che se ne perda la memoria e affinché «venga restituita dignità a noi italiani» ha deciso - nonostante il profondo dolore che ancora gli provoca evocare quella terribile esperienza - di mettere nero su bianco quello che avvenne in quei tragici mesi di prigionia in terra tedesca e soprattutto a denunciare quello che a suo dire la Germania vuole negare: l'esistenza del lager dove fu rinchiuso (e dove morirono migliaia di persone) e il fatto di aversi visto negato un risarcimento per esser stato rinchiuso e «trattato come una bestia da soma, da uccidere quando inutile al lavoro in condizioni di schiavitù» dai tedeschi.

Tutti i dettagli in un ampio servizio sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimo Filippini

    30 Gennaio @ 00.59

    La Gazzetta di Paema è un giornale serio e mi domando come faccia a inserire commenti di gente che pretende di essere risarcita.dal paese dove è stato prigioniero. Se tutti i prigionieri di tutti i paesi ragionassero così ci vorrebbe il pozzo di san Patrizio e neanche basterebbe.

    Rispondi

  • stefano

    25 Gennaio @ 10.05

    C'e' da dire una cosa al riguardo. Anche mio nonno è stato catturato in Grecia e spedito in un campo di lavoro in Germania e mi diceva che era appunto solo un campo di lavoro dove è stato rinchiuso fino alla fine della guerra. Pertanto non si può pensare che ci siano risarcimento per tutti quelli che sono stati prigionieri. Nessuno ricorda mai tutti i nostri connazionali rinchiusi nei campi di lavoro russi americani e inglesi? Quanti di loro non hanno mai fatto ritorno senza che nessuno si proccupasse di chiedere qualcosa? La legge è uguale per tutti o solo per chi vince? O per chi la pensa come noi?

    Rispondi

  • Alessandro

    24 Gennaio @ 22.54

    Purtroppo è vero, non ci sono risarcimenti e mai ci saranno. Ma la cosa che deve far riflettere è che non c'è neanche il 'riconoscimento' di quanto è accaduto. Il risarcimento, come dice giustamente, ma in malo modo, il sig. Puzzi, 'svilisce' quanto di nobile e di eroico c'è stato nelle sofferenze, nelle umiliazioni e nella morte di tutti quelli che sono passati nei campi di concentramento tedeschi (o che solo si sono imbattuti nella barbara ferocia delle tanti stragi in Italia - vedi l'ultima 'sentenza' riguardo Sant'Anna di Stazzema ). Quello che deve far pensare è che, oggi, la Germania pretende di stabilire le 'regole', di mettere ancora tutti 'in fila' come tanti soldatini. E i politici italiani, supponenti ed ignoranti, invece di 'alzare la cresta', come dovrebbero, lasciano a noi, oltre che le lacrime per i nostri cari vittime della barbarie naziste e le tasse da pagare, anche l'ultimo sussulto di orgoglio per una vittoria su un campo di calcio.

    Rispondi

  • Puzzi

    24 Gennaio @ 20.00

    E' bello che si voglia mantenere il ricordo di quell'epoca con la testimonianza di chi c'era ed ha vissuto in prima persona quelle terribili esperienze. Purtroppo ciò viene svilito da una oscena richiesta di "risarcimento" che manda tutto in vacca. Come se, con quaranta denari, si potesse risarcire, e quindi perdonare, l'olocausto. I lager nazisti non potranno mai essere "risarciti". Così come nemmeno l'eccidio di centinaia di migliaia di civili a Nagasaki ed Hiroshima. Lo perdono perché a quell'età va compatito, forse l'hanno consigliato male.

    Rispondi

  • Francesco

    24 Gennaio @ 19.58

    I "nazi" erano nemici , e gli italiani hanno dovuto ucciderli, come in tutte le guerre . Gli Italiani che hanno ucciso gli altri Italiani , lo hanno fatto perchè gli altri Italiani uccidevano loro , e l' esercito di liberazione, dal quale è nata la nostra Repubblica ed al quale dobbiamo la nostra libertà, qualcosa doveva pur mangiare.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

1commento

serie b

Tardini, incerottato ma carico: Parma credici

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

4commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

parma

Lotta alla zanzara tigre: si parte (con obblighi anche per i privati)

tg parma

Talking teens: quando le statue di Parma prendono voce Video

cosa cambia

Parma-Carpi al Tardini: ecco le modifiche alla viabilità

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Busseto

Rapina alla Banca popolare di Lodi, due condannati

progetto demos

Giornata dedicata al ricordo di Giulia Demartis a Corcagnano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

tragedia

Incidente stradale a Carrara, quattro giovani morti

MUSICA

Il produttore e dj svedese Avicii è stato trovato morto in Oman: aveva 28 anni Foto

SPORT

impresa

Scialpinismo: record italiano alla Patrouille des glaciers

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia