14°

27°

Provincia-Emilia

Ragazzola - "Rendere il ponte sicuro ai ciclisti"

Ragazzola - "Rendere il ponte sicuro ai ciclisti"
Ricevi gratis le news
0

Simona Valesi

ROCCABIANCA - Decine fra ciclisti, cicloturisti e cicloviaggiatori hanno pacificamente «invaso» domenica scorsa il ponte «Giuseppe Verdi», che collega le province di Parma e Cremona nel tratto compreso fra Ragazzola e San Daniele Po, per chiederne la messa in sicurezza. In particolare affinché le Province di Parma e Cremona rendano transitabile il viadotto anche ai molti che fanno uso della bici. La manifestazione, a poche settimane dalla morte di Luigi Aimi - il 47enne di Roccabianca, travolto e ucciso da un’auto mentre percorreva il ponte - è stata promossa dal gruppo «Vita in campagna» di Zibello con la collaborazione di Bicinsieme Fiab Parma, Fiab Cremona, Run & Bike Zibello, «La Ròca» di Roccabianca, Gs Geco Zibello e il sostegno dei Comuni di Zibello e di San Daniele Po. Almeno un centinaio i partecipanti. Tra loro Giuseppe Galli consigliere comunale di Zibello e presidente dell’Asd Run & Bike oltre che referente, assieme a Paolo Panni, del gruppo «Vita in campagna»; il sindaco di San Daniele Po Davide Persico; il vicepresidente del Consiglio provinciale Manfredo Pedroni; il consigliere provinciale cremonese Giuseppe Torchio; i familiari di Luigi Aimi; il presidente di Bicinsieme Fiab Parma Andrea Mozzarelli e il presidente di Fiab Cremona Piercarlo Bortolotti. Una volta raggiunto il ponte, in condizioni di sicurezza - grazie al servizio svolto dai carabinieri di Roccabianca - i partecipanti si sono fermati nel punto in cui Aimi è stato investito. Qui, dopo un minuto di silenzio e dopo l’omaggio floreale lasciato dai familiari, sono stati piazzati due cartelli. Uno degli amici di Roccabianca con la scritta «Vietare la passerella sul ponte e costringere i ciclisti a un rischio mortale... Il sacrificio del povero Luigi Aimi non sia inutile. Provincia di Parma fai qualcosa». L’altro riporta la dicitura della campagna «Salvaiciclisti» alla quale cui aderisce «Vita in campagna». Sul posto è stata lasciata una bici completamente dipinta di bianco e fissata alla ringhiera del ponte. E’ la «Ghost Bike» a ricordo di coloro che trovano la morte in bicicletta, lasciata nel punto esatto dell’incidente. Le passerelle che corrono lateralmente al ponte da un anno sono chiuse a causa delle pessime condizioni già segnalate da tempo dal gruppo «Vita in campagna» e in questi dodici mesi ulteriormente peggiorate. Un anno fa ad un'interrogazione del consigliere provinciale Pedroni, la Provincia di Parma aveva risposto che quelle non erano ciclopiste ma passerelle pedonali. Giuseppe Galli e Paolo Panni di «Vita in campagna» hanno ribadito che «si prende atto che non si tratta di piste ciclabili. Ciò significa che chi usa la bici,  trovandosi costretto a rimanere sulla sede stradale, rischia doppiamente di essere investito da auto e camion. Troviamo paradossale che un ponte tanto lungo (2 chilometri e mezzo) abbia solo semplici marciapiedi pedonali».
 Oltre a ciò il gruppo critica la scarsa attenzione per il fattore turistico: «Il ponte oltre a collegare due province, due regioni e due comuni potrebbe collegare anche le piste ciclabili “Bici Parma Po” (parmense) e “Golena del Po” (cremonese) se dotato di adeguate ciclopiste e quindi messo in sicurezza. Non ci risulta che pur ricorrendo l’anno del bicentenario verdiano ad oggi siano stati chiesti finanziamenti anche modesti al governo per il ponte dedicato a Verdi». Il gruppo conclude: «Mettere in sicurezza le passerelle del ponte rendendo possibile il transito di ciclisti, cicloturisti e cicloviaggiatori darebbe anche la possibilità di potenziare  i progetti già avviati dalle amministrazioni provinciali per il rilancio e la promozione del turismo ciclabile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover