13°

28°

Provincia-Emilia

Sala Baganza - "Ridurre le emissioni: ce la possiamo fare"

Sala Baganza - "Ridurre le emissioni: ce la possiamo fare"
Ricevi gratis le news
0

Cristina Pelagatti

SALA BAGANZA - Con l’assemblea di presentazione del Paes, che sarà sottoposto al consiglio comunale per l’adozione il 9 maggio, si è conclusa la fase pubblica dell’esame del percorso partecipato che ha portato alla redazione del Piano di azione per l’energia sostenibile che il Comune di Sala Baganza si è impegnato a inviare alla Commissione europea a seguito dell’adesione al Patto dei Sindaci.
Dopo la presentazione della BEI (stato dei consumi nel 2008) di Sala Baganza e il lavoro dei gruppi di lavoro ai quali hanno liberamente partecipato cittadini e rappresentanti di associazioni e aziende, che si sono riuniti insieme all’assessore Leoni a fine gennaio, il professor Leonardo Setti dell’Università di Bologna è tornato a Sala per mostrare ad un nutrito gruppo di cittadini, associazioni, aziende e consiglieri comunali il documento.
La BEI redatta dall’Università di Parma e dallo Studio Eco, come ha spiegato l’assessore all’ambiente Carlo Leoni, ha messo in evidenza che il settore industriale è di gran lunga il settore responsabile dei consumi elettrici (84% di 85 milioni di kWh) e per il consumo di gas (59% di 10 milioni di mc).
In secondo luogo viene il settore della residenza privata (6,4 milioni di kWh di energia elettrica e 3,4 milioni mc di gas). La produzione di emissioni di CO2 dei due settori è pari a 56 milioni di kg di CO2 e ad essi vanno aggiunti 9,9 milioni di emissioni dovute ai trasporti, per un totale superiore al 90% delle emissioni corrispondenti ai consumi e all’attività del territorio comunale 71 milioni di kg). Di questi il 42,3% sono prodotti in loco.
«La transizione verso gli obiettivi dell’Europa solare 2050, grazie al Paes, non sarà più una transizione volontaria ma guidata - ha spiegato Leonardo Setti- il primo obiettivo sarà quello del 2020, cioè riduzione delle emissioni del 20%, raggiungimento della quota del 20% di energia fornita da fonti rinnovabili e riduzione del 20% delle emissioni di Co2, ma si deve ragionare già in ottica 2050».
«L’Italia ha cambiato marcia, sarà un percorso difficile ma ce la possiamo fare. Per quel che riguarda Sala Baganza,  che ha la maggior parte dei consumi derivati da industrie, è chiaro che il patto va fatto chiaramente con gli industriali. Ma anche con i cittadini. Per le abitazioni private è infatti previsto un adeguamento in termini di risparmio energetico nell’ambito della riqualificazione urbana, Al comune di Sala mancano 4 punti percentuali al raggiungimento dell’obiettivo della riduzione delle emissioni, è il problema più grosso, si arriverà al –16%. Dobbiamo lavorare per trovare su questo una chiave di lettura».
 Setti ha poi concluso la presentazione con una provocazione:  «Il comune di Felino ha trovato quei 4 punti percentuali con l’impianto Citterio. A Sala quali altre chiavi di lettura possiamo trovare? E’ questo il motivo per cui il documento rimane aperto. Dobbiamo trovare il modo di coinvolgere gli industriali».
La chiusura di Setti ha scatenato i presenti in Sala, molti dei quali cittadini di Sant’Ilario Baganza e dei comitati anticogeneratore del Poggio che hanno utilizzato lo spazio del dibattito sul Paes per fare domande sul cogeneratore, spazientendo non poco l’assessore Leoni ed il Sindaco Merusi che hanno cercato di riportare la discussione sul Paese sulle questioni riguardanti Sala Baganza, non riuscendoci del tutto; a testimonianza di quanto la questione del cogeneratore Citterio sia sentita in tutta la pedemontana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

1commento

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno