19°

29°

Provincia-Emilia

Eolico: l'assessore Freda chiarisce le norme. Solo due deroghe

Eolico: l'assessore Freda chiarisce le norme. Solo due deroghe
Ricevi gratis le news
2

Sono solo due e 'chiarissimì i criteri di deroga per l’installazione di impianti eolici (delibera assembleare 51/2011), «non c'è possibilità di interpretazione differente». Lo ribadisce l’assessore regionale all’Ambiente, Sabrina Freda, alla commissione Territorio e Ambiente presieduta da Damiano Zoffoli, presente il sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale, Alfredo Bertelli. E davanti al Pd, che ha una posizione meno tassativa.

Lo sottolinea in una informativa chiesta in commissione da Gabriella Meo (Sel-Verdi) per chiarire, nell’autorizzazione di nuovi impianti eoloci, le «discrepanze tra linee guida e deroghe». «Sono a disposizione solo due deroghe», ripete l'assessore: per gli impianti 'ad alta efficienzà e per quelli 'ad alta produttività specificà. Se si volesse una 'revisionè della norma, precisa, è l’Assemblea legislativa a doversi nuovamente esprimere per cambiare la propria delibera.
«Non possiamo però negare – ha obiettato la Meo – che sul territorio per ogni impianto c'è sempre una discussione fortissima. Chi propone limpianto spesso fà calcoli arbitrari non rispettando le norme, con le autorizzazioni che arrivano in base alle autocertificazioni».
La norma, approvata appena due anni fa, ricorda la Meo, chiede agli impianti eolici, per essere autorizzati, «di funzionare alla piena potenza per almeno 1.800 ore all’anno: è chiarissima e va applicata senza interpretazioni. I membri della Giunta e i funzionari presenti – afferma – hanno anche spiegato che tutte le richieste di autorizzazione che non ottemperano a questo limite devono essere necessariamente respinte», da Province o Regione, a seconda di chi svolge la Valutazione di impatto ambientale (Via). «Del resto sarebbe inutile dare l’ok a parchi eolici che non garantiscono una sufficiente produzione di energia elettrica solo per l’aspettativa di alcuni soggetti privati di ottenere cospicui contributi pubblici». E sarebbe anche «dannoso per le devastazioni che i mega impianti comporterebbero sui crinali e lungo le strade di accesso, com'è accaduto di recente ad Albareto. Ora mi aspetto – conclude – che vengano respinte le richieste per gli impianti di Nicelli (Piacenza), Borgo Val di Taro (Parma) e tutte quelle in corso di autorizzazione che non rispondono ai requisiti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    24 Maggio @ 14.39

    Se un impianto per essere autorizzato deve funzionare a pieno regime per 75 giorni all'anno, secondo me è da smantellare subito, cosa produce? quanto è costato? quanti anni di lavoro di un operaio, o secoli, occorreranno per ammortizzare le spese?

    Rispondi

  • riccardo galvagni

    24 Maggio @ 08.16

    Finalmente un po' di buon senso oltre che di rispetto delle norme che sarebbero sufficienti a contrastare la speculazione (di pochi) a danno del territorio (di tutti). Brava Meo !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

MILANO

In Pakistan con l'inganno, è tornata in Italia: "Nessuno venuto prendermi"

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

SOCIETA'

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse