11°

26°

Provincia-Emilia

Derubavano negozi e tabaccherie fra Parma, Reggio e Modena: tre denunciati

Derubavano negozi e tabaccherie fra Parma, Reggio e Modena: tre denunciati
Ricevi gratis le news
12

Svaligiavano negozi e tabaccherie in tutta la regione, anche nel Parmense, poi stoccavano la merce in un appartamento di Reggio Emilia. E la rivendevano a una rete di ricettatori compiacenti. Due rumeni e un moldavo sono stati denunciati dai carabinieri di Reggio Emilia.
I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Reggio Emilia hanno scoperto che la banda, specializzata ai furti in esercizi commerciali, dalla base di Reggio Emilia (un appartamento di via Astico) allargava l'attività alle altre province emiliane. Tre uomini sono stati denunciati dai carabinieri per furto aggravato: due rumeni di 35 e 25 anni e un moldavo di 30 anni.
I militari hanno trovato su un'ingente partita di merce rubata nell’appartamento dove i tre vivevano, alle porte del centro di Reggio. Merce che era in procinto di partire a favore di compiacenti ricettatori.
Le indagini, coordinate dalla Procura reggiana, hanno chiarito che la rudimentale ma collaudata organizzazione era dedita a continui furti notturni ai danni di negozi e tabaccherie, in alcuni casi con il metodo della “spaccata”.
Secondo quanto emerso dalle indagini, i malviventi dedicavano gran parte del loro tempo ai sopralluoghi. A bordo di potenti auto, vagavano in lungo e largo alla ricerca del bersaglio buono da colpire. Una volta scelto l’obiettivo, operavano in gruppo con ruoli distinti: c’era chi faceva da palo, avvisando dell’arrivo di potenziali fattori di disturbo quali forze dell’ordine e vicini. Gli altri poi si dedicavano ai colpi compiuti in pochi minuti.
La svolta nelle indagini è arrivata dopo accertamenti tecnici su ricariche telefoniche rubate e finite in cellulari usati da persone su cui si è concentrata l’attenzione dei carabinieri del Nucleo Investigativo fino al blitz di oggi nel’appartamento di via Astico.
La refurtiva è ingente: numerosi capi d’abbigliamento e scarpe da ginnastica delle più svariate marche, costosi profumi (Chanel, Gucci, Meschino, Armani, Dolce e gabbana, Prada), decine di cellulari, smartphone, accessori per cellulari, videogiochi, docking station (attrezzatura per computer portatili) ma anche computer, tablet e iPod. Non mancano gratta e vinci, sigarette e alcune mountain bike.
La refurtiva, del valore di oltre 20mila euro è provento di una lunga serie di furti ai danni dei negozi non solo della provincia di Reggio ma anche di Parma e Modena. 
Sono ancora in corso gli accertamenti dei militari dell'Arma per risalire ai proprietari degli oggetti recuperati. Due tabaccherie a Reggio Emilia (furto del 22 aprile scorso) e Scandiano (furto del 10 marzo) sono state nel mirino della banda ma tanti altri commercianti restano individuare. Per questo eventuali commercianti e tabaccai derubati che si riconoscessero come proprietari dell’ingente partita di merce recuperata potranno presentarsi, denuncia alla mano, agli uffici del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Reggio Emilia per le operazioni di riconoscimento e restituzione.

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luca

    19 Giugno @ 08.30

    Stranamente non sono Italiani.... A CASA!!!!

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    18 Giugno @ 18.50

    @claudio - npon so se sono intelligente, ma so che se applicassimo il tuo concetto sulle etnìe si potrebbe dire che noi italiani siamo un'etnìa mafiosa, visto l'altissimo numero di italiani accusati di reati di mafia e visto che questa forma di criminalità è tutta nostra. Tu sei mafioso ? Io no. Eppure siamo italiani: e questo è il motivo per cui i commenti sulle etnìe, o sulla equazione immigrazione=delinquenza, finiscono nel cestino. Quello che si può dire è che l'immigrazione massiccia (con la presenzs di tanti irregolari) ha sicuramente un riflesso sul numero dei reati. Ma le equazioni etniche sono delle sciocchezze, o delle espressioni di razzismo. A meno che tu non voglia essere definito un mafioso....

    Rispondi

  • claudio

    18 Giugno @ 17.49

    E poi dicono che tutti i popoli, tutte le etnie sono...uguali!!!!!!!! La più colossale BARZELLETTA dei nostri tempi che, purtroppo, non fa nemmeno ridere. Al contrario. Pardon per lo strisciante razzista ma, G.B., DA UOMO A UOMO (non da Redazione), sono CERTO che sei del mio stesso parere (ti ritengo una persona intelligente e obiettiva).

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    18 Giugno @ 17.02

    Tre denunciati, che vista la velocità della nostra giustizia saranno processati fra quindici anni, ossia MAI:

    Rispondi

  • Franco Bifani

    18 Giugno @ 16.49

    Per bocca di tanti rumeni onesti lavoratori, qui in Italia, che conosco da tempo, se questi furfanti facessero le stesse cose in patria, vedrebbero i sorci verdi, in galere rumene infernali.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' nato il terzo royal-bay: è un maschio

Gran Bretagna

E' nato il terzo royal-baby: è un maschio

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Le matricole: il Trash party d'apertura. Le foto della festa

TONIC

Le matricole: il Trash party d'apertura Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Quiche tricolore, cucina patriottica

LA PEPPA

La ricetta - Quiche tricolore, cucina patriottica

Lealtrenotizie

Claudio Lombino

CARABINIERI

Scompare da San Secondo: Claudio Lombino ritrovato a San Polo d'Enza

Il 29enne era scomparso venerdì, lasciando a casa portafogli e cellulare

REGGIO EMILIA

Silvia Olari su Fb: "Mi hanno rubato il tablet". E i Carabinieri lo rintracciano subito

"Tutto è bene quel che finisce bene", scrive la cantante

ANTEPRIMA GAZZETTA

Vandalismi all'Itis. E la preside deve chiudere i bagni

alimentare

Anno da record per il Parmigiano Reggiano

I dati del 2017: 3 milioni 650 mila forme prodotte, +5,2% rispetto 2016 nonostante l'aumento dei prezzi

Mondo

Nicaragua, 25 morti in scontri, cronista muore in diretta

Colpito alla testa mentre stava riprendendo su Facebook.

PARMENSE

Superenalotto: vincita da oltre 41mila euro a San Secondo

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

CARABINIERI

Trovata a Fidenza dopo 13 giorni la ragazza scomparsa da Piacenza

RISSE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

5commenti

METEO

"Salvo" il ponte del 25 aprile, 1°maggio a rischio pioggia Video

GAZZAREPORTER

Grosso ramo cade al Parco Ducale: le foto di un lettore Foto

Foto di Massimo Mari

1commento

PARMA

Spazzatura accumulata su scale e corridoi di un palazzo del centro  Foto

4commenti

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

1commento

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Trattative perditempo: Mattarella in campo

di Vittorio Testa

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

9commenti

ITALIA/MONDO

Economia

Dazi: accordo Ue-Messico per rimuovere il 99% delle barriere Video

Governo

Mattarella: "Mandato a Fico per esplorare un'intesa tra Pd e M5S

SPORT

RUGBY

Zebre: pullman per i tifosi sabato a Treviso

parma calcio

Al Tardini la nascita delle Parma Legends e il raduno di “Serie A: Operazione nostalgia” Foto

SOCIETA'

MEDIA

Osservatorio giovani-editori: entra Tim Cook di Apple 

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover