13°

26°

Provincia-Emilia

"Ho scelto la Montagna" Otto anni dopo, cinque storie di chi non abbandona l'Appennino

"Ho scelto la Montagna" Otto anni dopo, cinque storie di chi non abbandona l'Appennino
Ricevi gratis le news
6

Ilaria Moretti

Se per iniziare c’era voluto coraggio, continuare è un’impresa quasi epica. Eppure si sentono tutto tranne che eroi i giovani di Rigoso che hanno scelto di rischiare e portare avanti alcune piccole - e impegnative - attività. Otto anni fa la Gazzetta li aveva intervistati, raccontando le loro storie sulle pagine del quotidiano cartaceo: era quantomeno curioso che in una frazione di Monchio, dove si contano appena una trentina di abitanti (tanto che per la cronista è inevitabile imbattersi anche in qualche parente - ndr), nel giro di poco tempo ben cinque “all’incirca trentenni” avessero scelto di restare in alta Val d’Enza e lavorare in proprio. E così, uno a fianco all’altro, i loro volti avevano fatto capolino sul giornale: a partire da Giuseppe Bacchieri, l’”antesignano”, che ad Aneta (un chilometro scarso da Rigoso: piazza, chiesa e bar in comune) ha avviato quasi vent’anni fa la sua impresa di movimento terra, taglio legna e sgombro neve. E poi via di seguito il disegnatore Angelo Malmassari, il meccanico Marco Ravera, il consulente amministrativo Andrea Quaretti e “l’uomo dei computer” Antonio De Benedetti, con il suo studio di progettazione e consulenza hardware e software: l’unico non originario della zona, arrivato dalla Spezia dopo aver trascorso a Rigoso tutte le sue estati “vacanziere” da ragazzo. Cosa è successo otto anni dopo?

La prima buona notizia è che quattro attività delle cinque di allora sono ancora lì: solo Angelo ha lasciato per sfruttare nuove occasioni lavorative più vicine alla città. La seconda è che il conteggio finale dei giovani intraprendenti fa ancora comunque cinque: due anni fa infatti Diego Dalcielo, 31 anni, anche lui del posto, ha rilevato il negozio di alimentari del paese: “La bottega”. Ora è il “giovincello” di un gruppo che gravita intorno ai 40. Quindi, eccole, le loro storie aggiornate, questa volta raccontate sul nostro sito e sfruttando la possibilità di fare video-interviste: di dare vita a quei volti otto anni fa immobili sulla carta. Scopriremo che andare avanti non è stato facile, con una crisi che non ha risparmiato nessuno. A volte a remare contro è quella stessa montagna che per un senso di appartenenza grande quanto la forza di gravità questi giovani non hanno voluto abbandonare: il Monchiese si è miracolosamente salvato dalle frane, ma l’interruzione della provinciale Massese a Boschetto allunga la strada e porta via soldi a chi, come Giuseppe, ha preso in carico lavori anche verso Parma.

Tutti però resistono: Marco, che si adatta a fare un po’ di tutto, ma guarda il suo bambino diventare grande mentre scorrazza per le stesse strade in cui è cresciuto lui; Andrea, alle prese con i cavilli della burocrazia, ma che può rinfrancarsi scostando le tende dell’ufficio per trovare pace nel bianco della neve d’inverno e nel verde smeraldo di questa primavera-estate; Diego, che al suo negozio di alimentari, in un paesino con tanti anziani, assegna una vera e propria funzione sociale; Antonio, che a Rigoso vuole rimanere nonostante le difficoltà, e ne è segno il fatto che sta ristrutturando la casa (lavorando anche lui stesso nel cantiere); Giuseppe, una vita passata sui trattori e oggi tanta voglia di dire grazie ai suoi dipendenti. Ognuno racconta i propri problemi, ognuno parla per sé, ma forse, inconsapevolmente, per tutti.

Simbolo di una montagna che si rimbocca le maniche e va avanti: di tutti quei giovani pronti a mettersi in gioco pur di restare, da Monchio a Tizzano, da Palanzano a Corniglio. E che senza parole ma coi fatti dimostrano tutti i giorni una cosa sola: l’Appennino c’è.

   Guarda la video-inchiesta

 Rigoso: l'articolo del 2005

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    08 Luglio @ 15.55

    Buon giorno. Abbiamo fatto ua prova, ma a noi il video risulta regolare.

    Rispondi

  • anna

    08 Luglio @ 15.28

    Volevo segnalarvi che il video si blocca poco dopo l'inizio della seconda intervista.

    Rispondi

  • fabrizio

    06 Luglio @ 21.42

    @Attolo..mah,guardi sino ad un po di anni fa seguivo regolarmente il calcio,poi onestamente sapere di ingaggi così alti mi ha fatto cambiare idea.Riguardo ai montanari le posso dire che abitare in montagna servono doti che un cittadino se le sogna..non per esaltare i montanari,sia ben chiaro =) ma per dire chiaramente che gli abitanti della città sono tipo i polli di allevamento =).. grazie per lo scambio educato di idee Attolo! è un piacere dialogare con persone educate come lei!alla prossima

    Rispondi

  • Attolo

    06 Luglio @ 15.47

    Egregio Corvo, ma lei ce l'ha proprio con i calciatori (categoria, sia chiaro, che non stimo particolarmente)? Di nuovo con questa storia? Togliamo un po' di moralismo da questo discorso: queste persone giovani che rimangono a Rigoso non sono Madre Teresa di Calcutta, non lo fanno per migliorare il mondo ma perché stanno bene lì, la sentono come la loro terra e la loro dimensione. Fanno quello che a loro piace e possono permettersi. Proprio come me, lei e - magari - anche Cassano

    Rispondi

  • pattrizia 71

    06 Luglio @ 13.59

    il nostro cuore giace dove si trova la nostra montagna!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

MALTRATTAMENTI

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «Un danno per il commercio»

festa

25 Aprile: un parmense di appuntamenti in piazza, in bici e in musica L'agenda

Concerto in città con Baustelle e Mara Redeghieri

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

Intervista

Baustelle: «Non archiviamo il 25 aprile»

Polesine Zibello

Per i soldi per la dose minaccia il padre con un coltello

Ticket

«Stangata» sulle cure per la psoriasi

L'ASTA

Il 9 maggio si saprà il destino del centro sportivo di Collecchio

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

ROMA

Napolitano colto da malore: intervento al cuore

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento