19°

Provincia-Emilia

Il mistero di San Bonico affascina e attira anche tanti fidentini

Il mistero di San Bonico affascina e attira anche tanti fidentini
Ricevi gratis le news
0

Nel cielo variegato, di una giornata di mezz'estate, il sole sta tramontando e una fila di auto e anche qualche pullman imboccano la strada che porta a San Bonico, nel Piacentino. Sono fedeli che arrivano non solo dal territorio circostante, ma anche dal Parmense e da altre località, e che desiderano assistere al momento di preghiera, durante il quale, a un veggente piacentino, Celeste Obertelli, apparirebbe la Madonna. Ogni giovedì sera, ormai da nove anni. 

Sono numerosi anche i fidentini, i salsesi e i fontanellatesi, presenti alla serata. Su due auto da Fidenza sono arrivate per assistere all’ultimo momento di preghiera, di giovedì scorso, Cristina, Grazia, Anna, Alice e Rita. Un po' sono spinte dalla curiosità, ma sono venute a San Bonico soprattutto per pregare. «Io ero già venuta qui - ha spiegato Cristina - e sono rimasta affascinata da questo luogo di preghiera, di pace, che infonde serenità. Per questo ci sono tornata. Trovarsi insieme a tanta gente diversa ma tutta riunita per pregare, per me è un segnale molto forte». Chi ha fra le mani il rosario, chi una foto o un oggetto dei propri cari, per i quali richiedere la protezione della «Madonna della Notte». Così si chiama la Vergine di San Bonico, che avrebbe scelto questa persona di nome Celeste Obertelli, 54 anni, sposato, due figli, commerciante di fiori, che dal 2004 vedrebbe la Madonna dopo avere perso la propria figlia adolescente. 
Tutti, prima di affollare il grande campo, si soffermano in preghiera davanti a un vecchio gelso, dove, nel tronco scavato, c'è la sacra effigie della Madonnina, immersa fra fiori, ceri, coroncine del rosario lasciate da fedeli, ex voto per grazie ricevute e anche foto. Nel luglio 2004 la Madonna avrebbe detto a Celeste: «Tutti i giovedì io verrò, trova un posto grande, nel verde, vicino a casa, dove ci può stare tantissima gente, perchè è arrivato il momento che la gente  capisca che sono il Signore e la Madonna che comandano il mondo. Non mancare mai un giovedì. Io ci sarò sempre e, col tempo, darò un segno perchè tutti ti credano. Ti raccomando che il campo sia  grande, col tempo verrà tanta gente». 
Mentre percorreva la strada tra Mucinasso e San Bonico, Celeste Orbetelli raccontò di aver visto apparire una nube bianca che, precedendolo, lo guidò presso un campo. Lì la Madonna gli sarebbe apparsa, comunicandogli che quello su cui si trovavano era il campo che lei aveva scelto. 
A partire dal giovedì successivo e con cadenza settimanale, il veggente organizzò una serata di preghiera in quel campo. Nonostante il vescovo della Diocesi di Piacenza-Bobbio sia stato informato dei fatti, e nonostante diversi membri del clero siano a conoscenza delle riunioni di San Bonico, la Chiesa non si è ancora pronunciata in merito all’autenticità delle apparizioni, che ad oggi non hanno un riconoscimento ufficiale. Anzi, il vescovo, dopo la notizia della materializzazione di un’ostia nelle mani del veggente, avrebbe rivolto un monito ai fedeli: «State attenti».
 Ma la gente continua ad affluire. Iniziano le preghiere, i canti, le invocazioni. Ci sono anche alcune suore sedute nel campo. Poi arriva Celeste, un uomo semplice, protetto dalla famiglia. Mentre le preghiere continuano, qualcuno sussurra: «Ci siamo». Sorretto da alcuni compagni, Celeste va verso alcune piante e inizia a guardare verso il cielo. Tutti gli sguardi dei presenti sono verso quella direzione e con videocamere e cellulari cercano un segno nel cielo. Qualche foglia, in quel punto, si muove leggermente. Celeste è come  in tranche, cerca la moglie Laura, non vede più nessuno. E inizia a sussurrare alcune parole, mentre la Madonna gli parlerebbe. Celeste sta male, ha la voce sommessa e affannosa. Ma sorride, nonostante sia assente. Tutt'intorno un’atmosfera surreale. Nessuno fiata. Poi Celeste ritorna in sé. Riprendono le preghiere, i canti, le invocazioni. Le parole di Obertelli durante l’«apparizione» sono state registrate. Ai presenti vengono distribuiti fogli con i messaggi che la Madonna avrebbe lasciato a Celeste, ormai sarebbero ben 471. Ma vengono donati anche rosari e immaginette. Tutto gratuito. Non si raccolgono soldi. Incredulità, stupore, curiosità, sono i sentimenti che si provano mentre si lascia il campo. Pur restando scettici, quando però si sente quell'intenso profumo di rose.S. L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno