17°

27°

Provincia-Emilia

I "soliti idioti" danneggiano i cartelli del Cai

I "soliti idioti" danneggiano i cartelli del Cai
Ricevi gratis le news
0

Beatrice Minozzi
Frecce direzionali sradicate o spezzate, cartelloni divelti e segnali letteralmente strappati dal loro supporto.
A essere messe sotto assedio dagli ormai troppo frequenti raid vandalici in Alta Val Parma sono la cartellonistica e la segnaletica verticale del Cai, e soprattutto quella installata in zona Lagdei – Lagoni.
A denunciare il fatto è il presidente del Club Alpino Italiano di Parma, Fabrizio Russo, che parla di un malcostume che nel periodo estivo cresce a dismisura – seguendo probabilmente l’incremento dell’afflusso turistico in zona - come riscontrato durante i recenti sopralluoghi e le uscite per la manutenzione dei sentieri fatte dai volontari Cai.
Non è più solo «madre natura», quindi, a deteriorare la segnaletica – seppur robusta - dando sfogo ai quattro elementi. Ora, a metterci lo zampino, sono anche i vandali che, come un esercito di barbari, sembrano voler lasciare traccia del loro passaggio.
A portare alla luce questa triste situazione sono sempre più spesso gli escursionisti «responsabili» che, utilizzando il modulo che si trova sul sito del Cai nella sezione «commissione sentieri» (www.caiparma.it/commissione-sentieri/modulo-stato-sentieri.html) segnala al direttivo di Parma la situazione dei sentieri e della segnaletica nei percorsi montani.
La macchina Cai entra così in azione e i volontari si recano sui luoghi «del delitto» per far un inventario della segnaletica danneggiata e sostituirla.
«Questo a spese del Cai – sottolinea Russo -. Sì, perché se i vandali danneggiano un bene pubblico, realizzato con il contributo di Provincia e Parco, sta a noi intervenire per sostituirlo, senza più poter contare su un finanziamento esterno».
Molti dei cartelli danneggiati sono già stati sostituiti con segnali provvisori, «anche perché bisogna tenere conto che un sentiero mal segnalato è di per sé un sentiero pericoloso – ammette Russo -. In montagna non ci possiamo permettere lacune: nel momento in cui viene a mancare un cartello, infatti, un normale escursionista che magari non conosce bene la zona rischia di perdersi, con tutte le conseguenze del caso».
«La rete escursionistica va tutelata, la sensibilità dei fruitori va stimolata – ribadisce in conclusione il presidente del Cai -, mentre la legge sembra aver imboccato un altro orientamento. Io invece mi appello alla responsabilità degli escursionisti, e li invito a fruire del nostro patrimonio naturale con coscienza e consapevolezza del suo valore, senza danneggiarlo in alcun modo e anzi, contribuendo a mantenerlo pulito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

Un disperso nella zona di Albareto: soccorritori al lavoro

Il Soccorso alpino: foto d'archivio

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

2commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

PARMA-CAGLIARI

Oggi ci vorrà un Parma da battaglia

Segui gli aggiornamenti in tempo reale dalle 15

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

8commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"