11°

26°

Provincia-Emilia

Uccise la compagna, scarcerato: slitta la sentenza. La rabbia delle vittime

Uccise la compagna, scarcerato: slitta la sentenza. La rabbia delle vittime
Ricevi gratis le news
3

REGGIO EMILIA – "Un nuovo errore, una schifezza: se non arrivano a un sentenza a breve mi faccio giustizia da sola". Una frase dettata dalla rabbia e dalla delusione quella di Rosella Carlini, madre di Tiziana Olivieri, uccisa a 40 anni a Rubiera (Reggio Emilia) dal suo compagno Ivan Forte, il 29enne di Castrovillari (Cosenza), reo confesso. Oggi al tribunale di Reggio era attesa la sentenza, ma per una questione tecnica, il processo è stato rinviato al 4 novembre.
Un processo partito male, con un errore dovuto a una carta che si era "infrattata": per decorrenza dei termini l’imputato, sei mesi fa, era stato quindi scarcerato, facendo infuriare la famiglia. Questa volta la questione è meno rilevante, ma ha causato uno slittamento della sentenza.
Il pubblico ministero Valentina Salvi, nel preparare la requisitoria, si è accorta che dal fascicolo del procedimento mancavano i tabulati telefonici di tre utenze dell’imputato e di due della vittima. Nel fascicolo era regolarmente presente il decreto di acquisizione, firmato tre giorni dopo il delitto, ma mancava materialmente il documento. Visto che il registro delle telefonate ha assunto importanza per valutare le testimonianze rese nell’udienza scorsa dalla madre della vittima e dall’imputato, il pm ha chiesto che venisse acquisito.
L'avvocato difensore, Fabio Lombardi, ha chiesto un rinvio per poter valutare i tabulati. Il giudice del tribunale di Reggio Emilia Angela Baraldi ha fissato una nuova udienza al 4 novembre, per la discussione e la sentenza. "Non c'è stato nessuno errore – ha detto l’avvocato Lombardi – solo un problema tecnico in cui è facile imbattersi per chi fa il nostro mestiere". Non è dello stesso parere l’avvocato di parte civile Barbara Tassi: "E' stato un errore della procura. Anche se certamente è meglio pure per noi che sia fatta piena chiarezza sulle telefonate effettuate quel giorno".
Il procuratore capo Giorgio Grandinetti ha precisato: "Prendo atto di questo disguido non ascrivibile all’ufficio della procura della Repubblica e che in ogni caso è stato rimediato in tempo utile".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • dino

    24 Ottobre @ 15.24

    Possibile licenziare questi posti disorganizzati e pagati lautamente per la loro inefficienza? Ma quelli non pagano mai e restan sul gobbo fino alla fine?

    Rispondi

  • filippo

    24 Ottobre @ 08.09

    c'è solo da augurarsi di non aver mai a che fare con questa"CASTA"di magistrati che hanno ormai in tanti casi dato prova delle loro incapacità o forse un altro motivo sarà perchè son poco remuneratiiiii?

    Rispondi

  • beta46

    23 Ottobre @ 17.04

    Ma quando ci renderemo conto che effettivamente c'è qualcosa che no funziona veramente.? Spero di non dovere mai aver niente a che fare con cose del genere , ma non mi sentirei tranquillo specialmente se dovessi essere innocente. Leggetevi la lettera d'addio di Cagliari , il fu presidente ENI. La potete trovare via internet. Vengono i brividi alla schiena.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

SCUOLE IN REDAZIONE

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

INSERTO

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

Lealtrenotizie

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

3commenti

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

4commenti

PARMA

Incidente in tangenziale sud: rallentamenti fra le uscite Campus e via Montanara

Disagi fra le 9 e le 10

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

baseball

Un monte che fa sognare: Parma pareggia a Nettuno

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

4commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

BELGIO

Tentò una strage di poliziotti: il terrorista Abdeslam condannato a 20 anni

SCRUTINIO

Elezioni in Molise: si rafforza il vantaggio del centrodestra

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover