16°

29°

Provincia-Emilia

Carabinieri della Bassa Parmense: due espulsioni e un allontanamento

Carabinieri della Bassa Parmense: due espulsioni e un allontanamento
Ricevi gratis le news
0

 Continuano con successo i servizi coordinati di controllo del territorio disposti dal Comando Compagnia Carabinieri di Fidenza per contrastare i ladri.

COMUNICATO

Appena tre notti fa i militari delle stazioni di San Secondo Parmense,  Roccabianca e Zibello, reagendo con prontezza e spirito d’iniziativa e nonostante la fittissima nebbia  erano riusciti ad individuare  quattro albanesi che avevano appena compiuto un furto in abitazione in San Secondo Parmense.

Intorno alle 03.50 del giorno 4 u.s. la signora una signora abitante in San Secondo Parmense aveva chiamato terrorizzata al 112 denunciando di avere avuto i  ladri in casa:  la signora se ne era accorta quando era stata svegliata da uno dei malviventi che si era infilato nella sua camera da letto; l’urlo di paura metteva in fuga l’uomo e faceva accorrere i congiunti della donna: tra di essi, il fratello, faceva appena in tempo a vedere i fari di un’auto che si allontanava a velocità. Per fortuna le vittime chiamavano subito al 112 consentendo alla Centrale Operativa di allarmare subito le pattuglie in servizio. I militari della Stazioni di Roccabianca e San Secondo Parmense riuscivano ad intercettare il veicolo dei fuggitivi nei pressi del centro commerciale Nabucco. Si trattava di una Fiat Punto con a bordo quattro uomini. Imposto l’ALT i carabinieri attendevano l’arrivo dei commilitoni di rinforzo, provenienti della Stazione di Zibello: insieme procedevano a far scendere uno ad uno gli occupanti del mezzo, procedendo a loro perquisizione. Nel frattempo essi, tutti albanesi regolarmente soggiornanti a Parma, avevano tentato di giustificare la loro presenza in quel luogo ed a quell’ora dichiarando di stare recandosi al lavoro. Ovviamente i carabinieri non se la bevevano. I quattro erano: C. O, nato Albania nel 1990, residente a Parma; M. Z., nato Albania nel 1989, residente Parma S. E., nato Albania nel 1985 abitante in Parma;L. E., nato  Albania nel 1986 abitante in Parma tutti con precedenti di polizia fatta eccezione per l’ultimo. A bordo dell’auto e sulla erano rinvenuti oltre che il tradizionale kit da scasso, anche denaro e svariati gioielli in oro che la vittima del reato poco più tardi avrebbe riconosciuto come oggetti di sua proprietà per un valore di circa € 4500/00. La refurtiva era immediatamente restituita alla signora. I quattro albanesi, dichiarati in arresto in flagranza di reato di furto in abitazione, la mattina del giorno 5 erano tradotti di fronte al Giudice di Parma che al termine dell’udienza di convalida, con rito abbreviato condannava 3 di essi a 3 anni di reclusione disponendone il trasferimento immediato in carcere.
 
La notte del 6 novembre u.s. intorno alle ore 02.00, questa volta in agro del comune di Roccabianca, i carabinieri di Roccabianca e  San Secondo Parmense, bloccavano una Peugeot 206 con tre albanesi. si trattava di un veicolo che era stato osservato transitare dal casello a/1 dalla pattuglia della stazione di Soragna in quel momento impegnati in altri controlli, che non potendo fermarli tramite la centrale operativa  ne avevano diramato notizia alle altre pattuglie in servizio nell’intera provincia. poco più tardi i militari delle stazioni di Roccabianca e san secondo parmense osservavano un veicolo che procedeva ad andatura in paese ad andatura troppo lenta, come fanno i ladri quando cercano di fare meno rumore possibile tenendo il motore a basso regime cercando l’obiettivo da colpire. il veicolo era lo stesso segnalato poco prima dai carabinieri di Soragna. a bordo tre cittadini albanesi residenti nel milanese e da lì provenienti. tutti i soggetti erano gravati da numerosi precedenti di polizia attinenti anche reati natura predatoria ed immigrazione. non vi erano dubbi che la loro presenza in quel luogo ed a quell’ora fosse non giustificata. inoltre i controlli di rito permettevano di evidenziare che due di essi L. G. nato Albania  nel 1975 dimorante  Milano celibe, disoccupato, e    M. G.  nato in  Albania  nel 1988  senza fissa dimora, celibe, disoccupato, risultavano inottemperanti a provvedimenti di espulsione amministrativa emessi nei loro confronti dal prefetto di Milano. invece   L.B.   nato Albania nel 1990 abitante a   Milano, celibe disoccupato era in regola con la posizione di soggiorno. mentre per quest’ultimo si è provveduto al rimpatrio con foglio di via obbligatorio, per i primi due è scattata la denuncia per inosservanza del decreto di espulsione. la mattina seguente sono stati accompagnati presso la questura di Parma per la nuova procedura di espulsione: i due sono stati infine accompagnati nel CIE di Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

complkeabbo

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Trovato a terra sulla pista da motocross: è gravissimo

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

paura

Fuori da Buckingham Palace con un taser, arrestato

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse