13°

23°

Quartieri-Frazioni

Racagni, classi a rischio: "In forse il nostro futuro"

Racagni, classi a rischio: "In forse il nostro futuro"
Ricevi gratis le news
10

Enrico Gotti

Un appello ai genitori per salvare il futuro della scuola Racagni. A lanciarlo è il preside, che ha inviato una lettera a tutte le famiglie che devono iscrivere i propri figli alla prima elementare.

Scrive il dirigente scolastico, Gaspare Caramazza: «Sottolineiamo l’importanza, quest’anno, di sostenere numericamente la composizione di più classi per assicurare nel futuro prossimo l’esistenza della scuola Racagni nella sede attuale di quartiere, convinti che la presenza della scuola sia elemento fondamentale per la vita di tutta la comunità».

Le iscrizioni si chiuderanno il 20 febbraio. È a rischio la formazione delle classi. Diversi genitori, infatti, sono intenzionati a portare i bambini in altre scuole per via del trasloco d’emergenza che la Racagni ha dovuto affrontare. (...)

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • elisabetta

    09 Febbraio @ 23.26

    Salve a tutti, sono un'insegnante della Scuola Racagni e faccio anche parte di un comitato costituito da genitori, insegnanti, gente comune del quartiere frequentatori anche della biblioteca di Alice. Questa sera siamo stati ricevuti dal Commissario Ciclosi al quale avevamo chiesto un incontro per avere delle rassicurazioni sulla sorte della nostra scuola. Il Commissario ci ha garantito che la scuola Racagni sarà ricostruita esattamente dove si trova e questo è deliberato nella delibera (scusate il gioco di parole) n 115/2011 che tutti potete visionare sul sito del Comune di Parma. Inoltre ci ha comunicato che il progetto è già stato fatto e depositato agli atti (richiederemo subito di poterla visionare). A breve partirà la gara d'appalto. Comunque, indipendentemente da questo, in qualità di insegnante della scuola Racagni posso solo assicurare e tranquillizzare i genitori delle future classi prime che il nostro percorso formativo per i vostri figli procede e procederà come abbiamo sempre fatto. Vantiamo un passato ricco di esperienze e di professionalità docente, la nostra offerta formativa è attenta a tutti i bisogni dei nostri alunni e non sarà certo la dislocazione in un altro edificio che ci farà perdere la nostra identità. Io insegno in una classe prima e devo confermare che i miei piccoli alunni, ma come tutti gli altri, non hanno subito alcun trauma nel cambiar scuola....i disagi dei primi giorni sono ormai lontani...il nostro lavoro procede regolarmente!! Non voglio fare pubblicità ma è la realtà. Se vogliamo che la nostra scuola torni a popolare il quartiere Pablo abbiamo bisogno di essere uniti e affrontare questo periodo con un pò di pazienza attendendo tempi migliori, per i nostri bambini e per il quartiere Pablo che merita di riavere la sua scuola al più presto, perciò confidiamo nella collaborazione di tutti! Grazie!

    Rispondi

  • pier luigi

    09 Febbraio @ 13.46

    ma è stata chiusa per 'rifarla'? quante classi c'erano? quante ne poteva contenere questo plesso?

    Rispondi

  • Marta Torelli

    09 Febbraio @ 12.28

    Io ho già iscritto mia figlia. Ho trovato le maestre ed i dirigenti fortemente motivati a continuare il loro percorso didattico nonostante le difficoltà logistiche e mi dispiacerebbe molto se le classi non partissero. Ritengo, inoltre, che i genitori che non supporteranno la scuola ora, non dovreanno avere pretese nel momento in cui, finalmente, la scuola sarà ricostruita e potrà usufruire di una struttura moderna e tirata a lucido.

    Rispondi

  • Francesco

    09 Febbraio @ 11.04

    E CHI DEVE ISCRIVERE I PROPRI BAMBINI AD UNA SCUOLA CHE NON C' E' ? Il Preside parla di assicurare "NEL FUTURO PROSSIMO" l' esistenza della scuola Racagni "NELLA SEDE ATTUALE DI QUARTIERE" . E che vuol fare ? Riportare i bambini nell' edificio dichiarato pericolante ? PERCHE', SE ASPETTA LA COSTRUZIONE DI QUELLO NUOVO NELLA SEDE ATTUALE (se e quando avverrà.......) temo non si possa parlare di futuro "PROSSIMO". Ci vorranno, ad occhio e croce, quattro o cinque anni se va bene , allorché i bimbi che si iscrivono ora alle "elementari" , le avranno finite. Il Preside manda alle famiglie progetti e preventivi, ma, di quelli, glie ne possiamo fare uno al giorno...................... GLI RICORDO ANCHE LA NECESSITA' DI PROVVEDERE SOLLECITAMENTE AL SOCCORSO DELLA SIGNORA ELENA, CHE SI TROVA, DA IERI MATTINA, DIMENTICATA NELLA SEGRETERA DELLA SCUOLA RACAGNI , A TEMPERATURE INFERIORI AI 10 GRADI.

    Rispondi

  • parma=LazzarettoDiReggio

    09 Febbraio @ 10.47

    Il futuro dell'istruzione in Italia? In mano alle ben foraggiate scuole private esclusivo appannaggio dei figli dei benestanti (benestanti direttamente o indirettamente sulla pelle dei poveracci, intendiamoci). E tutti gli altri??? Che si arrangino! Un popolo bue ignorante o con una cultura scadente sai come si manipola bene!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno