16°

28°

Quartieri-Frazioni

Moletolo: un paese assediato da autostrada e Tav

Moletolo: un paese assediato da autostrada e Tav
Ricevi gratis le news
0

Enrico Gotti

L'autostrada ti piomba in giardino e non puoi farci nulla. Non c’è nemmeno una barriera antirumore a separare l’A1 dalle finestre, nel gruppo di case all’estremità di Moletolo. In mezzo secolo è passata l’Italia accanto a quei muri. Recentemente, al traffico di auto e tir, si è aggiunto quello della linea Tav e della complanare per le fiere. 
I residenti hanno chiesto all’Arpa di misurare decibel e vibrazioni, perché la società autostrade installi pareti insonorizzanti. «Ci hanno risposto che le barriere si potranno mettere quando costruiranno la quarta corsia dell’A1, in pratica mai. Assurdo. Qui ci sono una ventina di famiglie. – dice una signora che ha l’autostrada del Sole accanto al proprio pianerottolo - I problemi sono enormi. Io sono nata in questa zona, allora si viveva bene, era aperta campagna. C’erano tantissimi contadini. Ne sono rimasti due o tre».
Strano a dirsi, ma c’è chi ha imparato a convivere con l’alta velocità. Gianni Mari vive con la moglie in una grande casa rustica imprigionata fra l’autostrada e la Tav. Sessantacinque  anni, fisico scolpito, una roccia. «Ci accorgiamo dell’autostrada solo quando ci sono le code, perché c’è un rumore strano, d’un tratto arriva il silenzio e ci chiediamo: ‘Cos’è successo?’. Con la Tav, qualche volta trema la casa per il treno, se c’è una bottiglia d’acqua sul tavolo si muove. Quando van forte sembrano sollevarsi dai binari, vanno a 250 km all’ora. Ma ormai ci siamo abituati» dicono marito e moglie. 
Il vero problema, a sentirli, è la piccola strada che porta alla loro abitazione: si chiama Strada Giberti, «antica famiglia di Moletolo», spiega il cartello, ma non è asfaltata. «Nessuno sa che questa strada esiste, è comunale, almeno potrebbero tappare i buchi. – spiega Mari – E' uno stradello che quando piove si trasforma in un lago. La strada è nuova, lunga 800 metri, l’hanno costruita assieme alla linea Tav, ma l’han fatta da gosén. Quando piove ci si va in barca».
Moletolo è una frazione di case e poderi, di contadini tenaci nel coltivare questa campagna inglobata nella città. 
La linea ad alta velocità e l’autostrada la separano dalla frazione di Baganzolino. A unirle è la forte preoccupazione per i furti. Sono frequenti quelli di macchine agricole, di piccoli attrezzi da lavoro e carburante. A popolare i discorsi degli abitanti è la paura che si ripetano altri episodi, come quello accaduto ad una signora anziana, lo scorso 25 luglio, che è stata rapinata di 600 euro e picchiata da tre ladri. 
«Il problema più rilevante è quello della sicurezza – dice don Renzo Pasquinelli, rettore di San Lorenzo – in più episodi i ladri hanno agito in modo sfacciato. Ci sono tante case isolate, non c’è un centro. Gli abitanti sono 250, con le case nuove sono aumentati, ma è difficile creare senso di appartenenza».  La parrocchia ha messo a disposizione una struttura, ad uso gratuito, per la cooperativa Molinetto, che lavora con disabili, crea laboratori di lavoro e coltiva un piccolo fazzoletto di terreno.  Moletolo oggi è conosciuta per i suoi impianti sportivi, che comprendono la piscina, i campi da rugby, da calcio, tennis e judo. In quest’area doveva essere costruito il nuovo palasport da 6800 persone, progetto annunciato e naufragato. 
Davanti ai campi sportivi c’è la fermata della linea 15. È l’unica per tutta la frazione. Per arrivare alla chiesa e alle abitazioni occorre fare parecchia strada a piedi. C’è una pista ciclabile, ma attraversa lo svincolo della tangenziale. «Davanti alla piscina di Moletolo c’è il parcheggio selvaggio di auto nei filari di pioppi. Non esiste pista ciclabile protetta  -  dice Francesco Dradi, presidente di Legambiente - In generale tutte le frazioni sono cresciute con edilizia residenziale "allegra", senza servizi e quindi obbligano all’uso dell’auto per ogni minima necessità». 
Alcuni residenti, che abitano all’estremità della frazione, per spostarsi con i mezzi pubblici, si fanno due chilometri a piedi per arrivare al parcheggio nord, vicino all’autostrada. Poco distante, in via delle esposizioni, ci sono tre capannoni dimenticati, giacciono così da anni, al loro interno è cresciuta una piccola foresta di alberi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"