13°

23°

Quartieri-Frazioni

Tetti di amianto: un problema irrisolto

Tetti di amianto: un problema irrisolto
Ricevi gratis le news
0

Laura Ugolotti

Una situazione che si trascina da  più di dieci anni e   non sembra avviarsi ad una soluzione. La presenza, tra Baganzola e Cervara, di numerosi edifici privati con  coperture di amianto preoccupa  i residenti del quartiere, che da tempo chiedono l’intervento delle istituzioni, dal Comune,  all’Asl,  all’Arpa, per risolvere un’emergenza che considerano non più procrastinabile.
«Molti di noi - spiega uno degli abitanti - si sono adeguati nel corso degli anni. Io stesso, appena ho acquistato casa, ho provveduto a smaltire l’amianto che era sul tetto e a realizzare una nuova copertura. E, come me, lo hanno fatto altre persone, investendo anche cifre non indifferenti, tra i 20 e i 30 mila euro». Una cifra, dicono, che nessuno spende a cuor leggero, «ma con la consapevolezza della pericolosità dell’amianto, che non si scopre certo oggi».
Per i residenti non è un caso che, nella zona, si sia registrato ultimamente un aumento di tumori ai polmoni. «Non si tratta solo di tutelare la salute dei nostri figli, ma anche di essere responsabili della comunità in cui viviamo. L’amianto lo respiriamo tutti».
Il problema, dicono i residenti, è che l’amianto presente sui tetti delle abitazioni civili è ormai degradato, rovinato e quindi in condizione di liberare nell’aria la polvere letale per le vie respiratorie. «Il mio tetto è bonificato, ma se i vicini di casa non intervengono sulle loro coperture, cosa cambia? Tutti ne subiamo  le conseguenze».
Le segnalazioni alle autorità competenti e al Comune sono state fatte a più riprese; poco più di un mese fa il problema è stato esposto anche agli assessori Paci ed Alinovi, nel corso di un incontro pubblico organizzato con i residenti del Golese per analizzare o problemi del quartiere.
 Se da una parte il Comune di Parma si sta muovendo per rimuovere l’amianto dai tetti di scuole ed edifici pubblici cittadini, dall’altra dice di avere le mani legate: «Non possiamo obbligare i privati ad adottare interventi risolutivi - aveva chiarito durante l’incontro Alinovi - ma solo chiedere al privato di controllare lo stato delle coperture. L’ordinanza di rimozione scatta se l’amianto raggiunge lo stato di “friabilità”».
«Il problema - commenta amareggiato un residente - è che tutti si passano la palla e nessuno interviene. Servirebbe un ente in grado di fare controlli severi e sanzionare pesantemente chi trasgredisce le regole, mettendo a rischio la salute di tutti, ma forse è chiedere troppo. E intanto gli anni passano e noi abbiamo sempre l’amianto sotto al naso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno