14°

news

Dopo tensioni su Shoah, Israele e Polonia si parlano

Dopo tensioni su Shoah, Israele e Polonia si parlano
Ricevi gratis le news
0
TEL AVIV - Il testo della legge sulla Shoah approvata da un ramo del parlamento polacco "va cambiata". La richiesta arriva dal premier Benyamin Netanyahu che avvisa: "non abbiamo alcuna tolleranza per la falsificazione della verità, per la riscrittura della storia o per la negazione dell'Olocausto". Ma la Polonia ha risposto picche: "non cambieremo nulla nella legge sull'Istituto per la memoria nazionale - ha scritto su twitter la portavoce del partito al governo (Pis) e vice presidente del parlamento polacco Beata Mazurek - Basta con le accuse contro la Polonia e ai polacchi per i crimini tedeschi". Ma al termine di una lunga giornata, una telefonata tra Netanyahu e il collega polacco Mateusz Morawiecki ha sciolto la tensione.   I due premier hanno deciso che israeliani e polacchi apriranno "un immediato dialogo per cercare di raggiungere un'intesa riguardo la legislazione" di Varsavia. La crisi diplomatica con la Polonia - ieri il vice ambasciatore polacco in Israele è stato convocato al ministero degli esteri a Gerusalemme - si era aperta venerdì scorso quando, alla vigilia del Giorno della Memoria, la Camera Bassa a Varsavia ha approvato un emendamento alla legge sull'attività dell'Istituto della memoria nazionale (Ipn). Il provvedimento - che deve ancora passare al vaglio del Senato e del Presidente - prevede tra l'altro la possibilità di punire con una multa o il carcere fino a tre anni, coloro che, in patria e all'estero, "pubblicamente e contro i fatti attribuiscano alla Nazione polacca o allo Stato polacco la responsabilità o la corresponsabilità di crimini compiuti dal Terzo Reich tedesco oppure i crimini contro l'umanità contro la pace nonché altri crimini durante la guerra". Stesse conseguenze per chi usi frasi come "Campi della morte polacchi" riferendosi ai lager di sterminio nazista, come Auschwitz, operanti nella Polonia occupata dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale.   "Ho espresso - ha denunciato Netanyahu - la mia forte opposizione alla legge approvata dal parlamento polacco il cui dovere è di cambiarla". Poi ha spiegato che l'ambasciatrice a Varsavia ha già parlato con il premier polacco Mateusz Morawiecki e che in settimana avrà contatti con il presidente polacco ed il Senato. "Noi non cerchiamo di cancellare la Storia ma - ha replicato il vice ambasciatore Piotr Kozlowski al termine del colloquio a Gerusalemme - cerchiamo piuttosto di attenerci alla verità". Lo stesso ministero degli esteri israeliano - retto ad interim dal premier Netanyahu - ha però insistito chiedendo che "il governo polacco cambi il testo della legge prima che sia adottata in forma definitiva e che in merito ci sia un dialogo con Israele". "Lo stato ebraico - ha aggiunto - si oppone al testo attuale e sottolinea che il momento della approvazione è stato particolarmente improprio, alla vigilia del Giorno della Memoria".   A prendere posizione contro la legge sono scesi in campo anche i massimi centri di ricerca come lo Yad Vashem, il Museo della Shoah a Gerusalemme, e il Centro Wiesenthal. Il primo ha sostenuto che la legge rischia di "rendere confusa la verità storica riguardo l'aiuto che i tedeschi ricevettero dalla popolazione polacca durante la Shoah". Se è "errato" dire "campi della morte polacchi" - ha spiegato - nella legge ci sono tuttavia "gravi distorsioni" come "le restrizioni riguardo le affermazioni di studiosi ed altri riguardo la diretta o indiretta complicità del popolo polacco con i crimini commessi sul proprio territorio durante l'Olocausto". Per il Centro Wiesenthal "non si può accettare nessun tentativo di lavare i crimini commessi in Polonia, o in qualsiasi altro stato, contro gli ebrei durante la Shoah". Mentre lo stato polacco non esisteva da tempo - hanno sottolineato - molte migliaia di singoli polacchi o hanno ucciso ebrei o hanno dato ai nazisti informazioni sul loro conto: un fenomeno che è stato documentato in maniera ampia da storici polacchi di valore".  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

The Voice, no a Sfera Ebbasta fra i giudici: "Non ha dato chiarimenti ai parenti delle vittime di Corinaldo"

Sfera Ebbasta

TALENT SHOW

The Voice, no a Sfera Ebbasta fra i giudici

Happy Days, coriandoli d'America

C'ERA UNA VOLTA

Happy Days, coriandoli d'America

Lady Gaga e Christian Carino

Lady Gaga e Christian Carino

GOSSIP

Lady Gaga torna single: rotto il fidanzamento con Christian Carino

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'auto trema. E non solo per la Brexit

EDITORIALE

Via anche Honda, l'auto trema. E non solo per la Brexit

di Aldo Tagliaferro

Lealtrenotizie

Botte in campo: squalifica di 8 turni per l'aggressore, 5 giornate al terzino picchiato

TERZA CATEGORIA

Botte in campo: squalifica di 8 turni per l'aggressore, 5 giornate al terzino picchiato

L'Inter Club mette fuori rosa l'aggressore

12Tg Parma

Truffa dei diamanti: 200 parmigiani coinvolti. La testimonianza di Angela Video

FATTO DEL GIORNO

Stupro di via Testi: condannati 5 testimoni accusati di aver mentito al processo

PARMA

Servizi senza autorizzazione nel baby parking: multe da Ausl e Comune

Sanzionata una struttura che erogava alcuni servizi senza autorizzazione. Nessuna chiusura ma dovrà limitarsi ai servizi ricreativi

PENSIONI

Quota 100, «assalto» ai patronati

3commenti

LACTALIS

Parmalat: ministero dello Sviluppo economico disponibile ad aprire un tavolo di confronto

L'assessore regionale Palma Costi incontra Bernier: "Emilia-Romagna strategica per il gruppo"

questura

Nuove espulsioni: pusher su un volo per Tunisi, via anche l'aggressore del bus

1commento

12Tg Parma

Deruba e picchia la vittima, 25enne arrestato dai carabinieri

CONDANNA

Decine di società, milioni di crediti fittizi e due mesi di latitanza: mazzata per i fratelli Zinno

1commento

Polizia ferroviaria

In aumento i «portoghesi» su treni e bus

1commento

musica

Loredana Bertè sarà al Regio

12Tg Parma

Parma 1913: dopo Schiappacasse è arrivato Brazao Video

INSTAGRAM

Bruno Alves: l'allenamento in riva all'oceano è da applausi Video

Il calciatore crociato ha pubblicato un video sui social, che ha ottenuto oltre 9mila "like" e tanti commenti positivi

INIZIATIVA

Nuovo campus di via Toscana: un sondaggio per "costruirlo" insieme ai cittadini Foto

Pro Piacenza

Avanzini: «Quel 20-0 è stato una farsa»

LA BACHECA

Ecco 79 offerte per chi cerca lavoro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Va sempre peggio, arriverà un'altra manovra?

di Aldo Tagliaferro

4commenti

CHICHIBIO

"Mulino di Casa Sforza": tanta tecnica e ottima qualità in cucina

ITALIA/MONDO

GENOVA

Ponte Morandi: a terra la seconda trave tampone Le foto della demolizione

CUNEO

"Trattamento inumano in carcere": sconto di pena per Pasquale Zagaria, boss dei Casalesi

SPORT

CHAMPIONS

Juve spenta, l'Atletico la punisce: 2-0

il caso

"Frasi sessiste", le scuse non bastano: la Rai sospende Collovati

3commenti

SOCIETA'

natura

La superluna incanta (anche) Parma - Gallery 1 - Gallery 2- Invia i tuoi scatti

USA

Grand Canyon, spunta l'allarme uranio per i visitatori del museo

MOTORI

AL VOLANTE

Skoda Kodiaq RS: il Suv con 240 Cv

ANTEPRIMA

UX 250h, il nuovo crossover di Lexus