17°

27°

news

Croazia: Plenkovic, puntiamo a Eurozona nel 2024

Croazia: Plenkovic, puntiamo a Eurozona nel 2024
Ricevi gratis le news
0
(ANSA) - BRUXELLES, 14 FEB - "Siamo molto cauti nel dare date esatte, ma ambiamo a diventare parte della zona euro entro la fine del mandato del prossimo governo, nel 2024". Lo ha detto oggi ai giornalisti a Bruxelles il primo ministro croato Andrej Plenkovic. Zagabria sta lavorando per farsi trovare pronta "nel 2023-2024", ha puntualizzato il premier. Entro i prossimi tre anni, prima che il paese assuma la presidenza dell'Unione europea nel 2020, "vorremmo diventare parte del meccanismo di cambio europeo".   Tutti i dati macroeconomici indicano che l'ingresso del Paese nell'eurozona non comporta rischi, assicura Plenkovic. "I risparmi croati sono perlopiù in euro e nelle mani di banche che, per oltre il 90%, sono di proprietà di gruppi bancari di altri Paesi dell'Ue - ha spiegato -, il pil cresce a un ritmo del 3%, mentre la disoccupazione è notevolmente diminuita e il tasso di occupazione aumentato, stiamo migliorando anche sulla produzione industriale, l'export e il turismo". Da vincere è però anche lo scetticismo dell'opposizione e di una parte di popolazione: dallo scorso ottobre, il governo e la Banca centrale croata sono impegnati insieme in una campagna nazionale a favore dell'euro, per "demifisticare la classica mitologia negativa in questo contesto e spiegare il perché l'adozione dell'euro porterebbe benefici ai cittadini e alle imprese croate", ha evidenziato il primo ministro.   Plenkovic in giornata ha incontrato il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker; al centro dei colloqui, anche il ruolo della Croazia nella regione dei Balcani occidentali. Se nel 2025 la Serbia "avrà soddisfatto tutti i criteri" richiesti dall'Unione europea per diventare uno Stato membro, "saremo molto felici di accoglierla", ha detto il primo ministro croato durante un incontro con la stampa. "Non abbiamo alcuna riserva e saremo molto felici di accogliere tutti i nostri vicini" dei Balcani occidentali, "non solo la Serbia". Plenkovic ha quindi definito "positiva" la visita del presidente serbo Aleksandar Vucic a Zagabria nei giorni scorsi. "L'ingresso di Belgrado è un'opportunità per la cooperazione nella regione", ha evidenziato, ricordando che la Serbia rappresenta il quarto paese di destinazione per gli investimenti croati. Sulla strada dell'allargamento dell'Unione ai Balcani occidentali - legittimata dalla strategia presentata da Bruxelles la scorsa settimana -, Zagabria considera "prioritario" l'avanzamento della Bosnia-Erzegovina, "non solo per motivi geo-politici, ma anche storici", ha evidenziato Plenkovic. "Nel 2018 è arrivato il tempo per la nostra generazione di leader politici di risolvere i problemi che ci dividono e di fare tutto ciò che possiamo anche per i diritti delle minoranze".   Sul fronte della disputa con Lubiana, invece, Zagabria è pronta "a offrire alla Slovenia un protocollo che può definire la frontiera terrestre, delimitare la frontiera marittima, definire il regime di navigazione e stabilire la commissione che dovrebbe trovare in modo molto preciso la soluzione" al contenzioso sul confine nella Baia di Pirano, parte del Golfo di Trieste, come anche di alcuni tratti della frontiera terrestre, che pesa sui rapporti tra le due ex repubbliche jugoslave. Croazia e Slovenia si trovano "in una situazione tale da avere bisogno di un po' flessibilità, sia nella posizione di Lubiana che in quella di Zagabria", ha sottolineato Plenkovic. "Siamo pronti a negoziare con i nostri amici sloveni e se c'è un buon consiglio dalla Commissione europea siamo pronti ad ascoltarlo", ha aggiunto, evidenziando però che il contenzioso "non dovrebbe diventare un problema dell'Ue". Zagabria vorrebbe trovare "un compromesso bilaterale", mentre Lubiana insiste sulla piena e incondizionata applicazione del verdetto dell'arbitrato internazionale, rigettato dal parlamento croato. La guerra di multe reciproche ai pescatori dei due Paesi iniziata a gennaio "non è una buona direzione e può solo condurci in cattive acque", ha quindi ammonito Plenkovic, invitando ad "astenersi da qualsiasi azione unilaterale".    

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Foto d'archivio

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

2commenti

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

PARMA-CAGLIARI

Oggi ci vorrà un Parma da battaglia

Segui gli aggiornamenti in tempo reale dalle 15

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

8commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Vigile del fuoco precipita da 7 metri e muore ad Ancona Video

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"