12°

primopiano

Paesi Nord-Ue, condivisione rischi solo dopo rispetto regole

Paesi Nord-Ue, condivisione rischi solo dopo rispetto regole
Ricevi gratis le news
0
BRUXELLES - Ridurre ulteriormente i rischi bancari prima di condividerli, costruire dei cuscinetti adeguati da usare in caso di 'bail in', stabilire un trattamento regolamentare per le esposizioni ai debiti sovrani, rispettare alla lettera il Patto di stabilità e studiare una ristrutturazione automatica del debito per i Paesi che chiedono aiuto al fondo salva-Stati. Queste, in sintesi, la posizione sul futuro della zona euro di otto Paesi Ue del Nord, contenuta in una lettera inviata ai ministri finanziari europei per mettere nero su bianco il loro diverso punto di vista sulla riforma dell'Unione economica e monetaria proposta da Bruxelles.   Al gruppo appartengono i tre Paesi Baltici, Danimarca, Finlandia, Irlanda, Olanda e Svezia, che affermano di condividere la visione sui temi in discussione sul tavolo del Consiglio europeo e dell'Ecofin. Si tratta di posizioni molto rigide, opposte a quelle del fronte Germania, Francia, Spagna e Italia che in questi mesi ha lavorato per sbloccare dossier come l'Unione bancaria. Gli otto sono molto chiari: i "prossimi passi" devono essere cuscinetti per il bail in, solide politiche per gli npl, trattamento prudenziale dell'esposizione sul debito sovrano, minimizzare l'uso di aiuti di Stato. Solo dopo si potrà avviare la discussione sull'assicurazione comune dei depositi.   Gli otto Paesi sostengono che avere un'Unione economica e monetaria più forte "richiede prima di tutto azioni decisive a livello nazionale e pieno rispetto delle regole comuni". Partendo da "attuazione delle riforme strutturali e rispetto del Patto di stabilità, costruire cuscinetti nei bilanci nazionali per portare avanti le proprie politiche, stabilizzazione automatica per alleviare i rallentamento dell'economia".   Si dicono poi a favore soltanto di quelle riforme che hanno un vero "valore aggiunto": Unione bancaria e trasformazione del fondo salva Stati in Fondo monetario europeo (Fme). Dunque, sono contrari a quelle volute da Macron cioè bilancio comune dell'Eurozona e superministro del Tesoro. Dare vita al Fme comporta innanzitutto che "il processo decisionale resti fermamente nelle mani degli Stati", e poi che vi sia un meccanismo di "ristrutturazione dei debiti in caso di livelli non sostenibili". Sull'Unione bancaria, gli otto confermano poi che le discussioni sull'assicurazione comune dei depositi partiranno "non appena si saranno fatti sufficienti progressi sulla riduzione dei rischi".  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Victoria's Secret Fashion Show 2018, niente modelle Lgbt e plus size: è polemica Foto

moda

Victoria's Secret Show, niente modelle Lgbt e plus size: è polemica Foto

Mike Piazza e consorte a Parma

paparazzato

Mike Piazza e consorte a Parma

1commento

Adriano Panatta e Serena Grandi

Adriano Panatta e Serena Grandi

GOSSIP

Serena Grandi: "Storia d’amore segreta con Panatta durata 2 anni»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Lealtrenotizie

Furto alle "Ombre Rosse", ladro in fuga con l'intera cassa

Nella notte

"Ombre Rosse", ladro in fuga con la cassa. Dopo un bicchierino di amaro Video

incidente

Tragedia a San Secondo: 73enne muore travolto da un'auto

1commento

meteo

E in Alta Valparma e Alta Valtaro arriva la prima neve Foto Le previsioni

carabinieri

Preso il pusher di borgo delle Colonne: dava anche ospitalità ai clienti per consumare Video

5commenti

calcio

Il Parma è la squadra più italiana della Serie A

calcio

Milan, out anche (contro il Parma) Romagnoli. Ma nemmeno i crociati sorridono

curiosità

Un poker di multe (vere) per la 600 perennemente multata Le foto

4commenti

CINEMA

Chiude il Parma film festival...un ghiotto resoconto Video

anniversario

70 anni del Circolo Inzani: festa al Palazzo del Governatore Le foto

NOTTE DI PAURA

«Noi, narcotizzati e derubati»

soragna

Tragedia a Diolo, auto in un canale: muore il 36enne Simone Sorrenti

Lutto

Oltretorrente, si è spento il sorriso di Patrizia Fochi

gazzareporter

L'incivile di via XXII Luglio colpisce ancora: in diretta video

2commenti

WEEKEND

November Porc, foto in mostra e tanta musica: l'agenda del sabato

Sanità

Sempre più casi di sifilide tra i giovani. Anche la scabbia è ricomparsa

1commento

In centro storico

Il declino di via Garibaldi. E la voglia di rilancio

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'alleanza della via Emilia trampolino di Parma 2020

di Aldo Tagliaferro

GAZZAFUN

10 negozi che hanno fatto la storia di Parma: quale ti manca di più?

3commenti

ITALIA/MONDO

Manifestazione

Protesta "caro carburante", la protesta di 282mila gilet gialli: Francia in tilt, un morto e 227 feriti

Olanda

Messa "maratona" contro la deportazione di una famiglia

SPORT

Nations League

Pari con il Portogallo. L'Italia resta senza gol

test match

Australia troppo forte. L'Italrugby nettamente sconfitta 26-7

SOCIETA'

teatro

"Ogni bellissima cosa"  allo Spazio Shakespeare 1

l'appello

Associazione vittime strada: "Bisogna fermare la strage di giovani"

MOTORI

AMBIENTE

In Emilia Romagna 596 auto elettriche (+19,7% rispetto al 2016). Parma è quarta

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni