17°

29°

Carabinieri

Fermati con 60 cuccioli in auto: padre e figlio condannati, 70enne arrestato in Val d'Enza

Ricevi gratis le news
2

Fermati dai carabinieri durante un posto di controllo, erano stati sorpresi trasportare una sessantina di cagnolini riposti nel vano bagagli di un Voyager ammassati in quattro gabbie di plastica piccole, sporche di feci e urine. Altri cuccioli erano stati chiusi in uno scatolone di cartone e in un trasportino di plastica. Per questi fatti un 70enne e il figlio 39enne erano stati denunciati dai carabinieri per traffico illecito e maltrattamento di animali. Al termine dell’iter processuale, riconosciuti colpevoli, sono stati condannati dal Tribunale di Udine: il padre a cinque mesi di reclusione, il figlio a nove mesi.
Per il 70enne la condanna è divenuta esecutiva: la Procura di Udine ha emesso l’ordine di carcerazione, eseguito dai carabinieri di Bibbiano, che hanno arrestato l’anziano, ora agli arresti domiciliari.
I fatti risalgono alla notte del 17 novembre 2012 quando, durante un normale controllo lungo la statale 13 a Tarvisio i carabinieri scoprirono scoperto il traffico di cani. Padre e figlio erano stati bloccati in via Armando Diaz, alle 3.30. I cuccioli si trovavano nel vano bagagli del Voyager, ammassati in quattro gabbie di plastica, piccole, sporche di feci e urine e senza cibo, nè acqua. Altri erano stati chiusi in uno scatolone di cartone e un’altra parte in un trasportino di plastica. Per il sostituto udinese Letizia Puppa, che aveva coordinato le indagini, i cagnolini, di varie razze, «erano stati sottoposti a fatiche insopportabili per le loro caratteristiche etologiche» ed erano stati trasportati «in condizioni incompatibili con le loro caratteristiche e tali da procurare loro grave stress». Si trattava per lo più di cuccioli con meno di tre mesi, ossia di cani «non sottoponibili alle vaccinazioni obbligatorie» e «fisicamente non pronti ad affrontare lunghi viaggi». L’accusa relativa al traffico illecito era collegata invece al fatto che i cuccioli erano stati introdotti «senza sistema di identificazione e la documentazione sanitaria attestante le prescritte vaccinazioni e l’età». Per questi fatti padre e figlio vennero denunciati. Quindi l’iter processuale che ha visto il Tribunale di Udine condannare i due uomini. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jan solo

    28 Febbraio @ 11.18

    ben 5 anni per decidere la pena che , tanto per cambiare, è un'offesa alla legalità!!!!! invece del carcere, aggiungo duro, a casa tra gli agi e le comodità, per di più con costi per la collettività qualora i Carabinieri dovessero effettuare controlli sistematici. La giustizia in Italia è RIDICOLA!!!!! ma cosa aspettarsi da 20 anni di malgoverno????

    Rispondi

  • Daniela

    23 Dicembre @ 17.59

    Ci volevano solo 4 anni per stabilire la condanna?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

Fontevivo

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

cultura

La magica Notte del Terzo giorno: scatti tra le ali di folla (e di arte)

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

agenda

Quartieri in festa, aquiloni, fattorie e cantine aperte: l'agenda

Nella zona del Tardini

Anziana truffata da un finto tecnico Iren

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con un'assessora di Collecchio

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

FIDENZA

Grande Guerra, torna a casa la piastrina del soldato

Arbitri

La festa delle giacchette nere

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

calestano

Cade da una scarpata: un 40enne motociclista è grave al Maggiore

evento

Una suggestiva (senza auto) piazza Garibaldi pronta per la Notte del Terzo Giorno Video

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

Il caso

Rossella fu abusata per settimane dalla banda di Izzo

nasa

E' morto Bean, il quarto uomo a sbarcare sulla Luna

SPORT

Calcio

Il Real batte il Liverpool e vince la Champions per la terza volta consecutiva

formula uno

F1, Gp Montecarlo: una "pole" che cambia il mercato piloti

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional