10°

20°

Rugby

Parisse: "Sei Nazioni, non vediamo l'ora"

"I test di autunno ci hanno fatto comprendere come si stia lavorando nella giusta direzione".

Parisse: "Sei Nazioni, non vediamo l'ora"
Ricevi gratis le news
1
L’ultima volta, il 19 novembre a Firenze nel pomeriggio della storica vittoria col Sudafrica, è stata la settantatreesima: Sergio Parisse entra nel suo decimo anno da capitano della’Italia, uno degli skipper di più lungo corso nella storia del rugby internazionale.

Solo Richie McCaw (110 test da capitano degli All Blacks), Brian O’Driscoll (84, tra Irlanda e Lions) e lo Springbok Jon Smit (83) hanno guidato sul campo le proprie Nazionali in un numero superiore di incontri di test-match.

All’orizzonte, per il numero otto dell’Italia e dello Stade Francais, che con 121 caps è anche l’atleta più presente di tutti i tempi in azzurro, c’è il suo tredicesimo 6 Nazioni: un mese esatto lo separa dall’esordio contro il Galles, fissato per domenica 5 febbraio (ore 15, diretta DMAX canale 52 dalle 14.15) all’Olimpico di Roma.

“Ho giocato tanti 6 Nazioni, ma è sempre un grande onore poter disputare questo Torneo. E’ l’appuntamento più affascinante del nostro sport ed io, al pari del resto della squadra, non vedo l’ora di riprendere con la Nazionale” dice Parisse da Parigi, dove dal 2005 veste il rosa dello Stade Francais, con cui è stato due volte Campione di Francia.

“A novembre ci siamo lasciati con un po’ di rammarico, la sconfitta contro Tonga è stata bruciante. Ma i test di autunno ci hanno fatto comprendere come si stia lavorando nella giusta direzione: il lavoro, il lavoro ben fatto, paga sempre. La vittoria contro il Sudafrica è lì a ricordarcelo. Un punto di partenza, non di arrivo” racconta il terza centro aquilano.

Primo raduno il 22 gennaio a Roma per una tre giorni di preparazione al Torneo, poi di nuovo insieme dal 29, sempre nella Capitale, per preparare il debutto contro il Galles e la sfida di sei giorni dopo, sempre in casa, contro l’Irlanda: “La differenza tra una buona squadra ed una grande squadra è nella continuità della performance. Non faccio pronostici, non li ho mai fatti: ma avere due partite in casa è un ottimo inizio e giocare davanti al nostro pubblico, respirare l’entusiasmo ed il calore dei nostri tifosi, non può che aiutarci. E poi il bello del 6 Nazioni è che, ogni anno, regala sorprese…”

Con lo staff tecnico, prosegue Parisse, “c’è grande sintonia, sin dai primi approcci. Conor (O’Shea, ndr) è un tecnico giovane, ambizioso, intelligente, energico, molto motivato. Soprattutto, ha le idee chiare e riesce a trasmettere la sua positività ai giocatori, al gruppo. 
Nell’ultimo periodo avevamo perso la complicità, l’allegria di stare insieme in Nazionale: ora si lavora con grande intensità, ma farlo è tornato ad essere un piacere”.

La strada intrapresa, insomma, pare quella giusta: “Sono il primo a dirlo, ma sappiamo tutti che c’è molto da fare ad ogni livello. Il CT vuole creare i presupposti per rendere le franchigie italiane di PRO12 più competitive, essere parte attiva nei cambiamenti che devono portare Benetton e Zebre ad avere più certezze sul campo e, da quanto ho potuto leggere, è importante che si torni a parlare di una Lega per l’Eccellenza con il supporto della FIR: il Super 10 che ho lasciato oltre dieci anni fa era un ottimo campionato e con la Benetton ci eravamo tolti qualche soddisfazione importante in Europa.  Con il 6 Nazioni alle porte, in ogni caso, è importante per noi giocatori concentrarci sulle nostre performance”.  

“A volte noi italiani – conclude Parisse – tendiamo ad essere molto negativi, a vedere tutto nero. E finiamo per convincerci che tutto sia negativo. Non è così: ci sono tante cose buone nel rugby italiano, tanti ragazzi con potenzialità. Bisogna lavorare per metterli nelle condizioni di migliorarsi. Ecco, per il 2017 che è appena iniziato mi piacerebbe questo: confrontarci tutti quanti in modo positivo, lavorare tutti nella stessa direzione, creare le condizioni per una crescita sempre più efficace del nostro movimento”.

Parisse:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • cristian

    07 Gennaio @ 13.23

    Pensare positivo è sempre importante nelle sfide sportive, ma vedendo i risultati delle Zebre ( maggiori fornitori di giocatori in nazionale) mi riporta alla realtà di un rugby italiano che non decollerà mai, fino a quando il calcio non verrà ridimensionato. Peccato........Ma continuerò a seguire le Zebre in casa e appena possibile il 15 azzurro!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

belen instagram

Instagram

Belen-De Martino, il ritrovato amore ora è ufficiale. E social

A Parma il 25 Aprile con Moni Ovadia e Mahmood

12 tg parma

A Parma il 25 Aprile è con Moni Ovadia e Mahmood Video

La regina Elisabetta ha compiuto 93 anni. Torta con nuovo royal baby?

Gran Bretagna

La regina Elisabetta ha compiuto 93 anni. Torta con nuovo royal baby?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

1commento

Lealtrenotizie

Piazza della Pace pronta a fine giugno. Ci sarà  il "sentiero delle lettere"

lavori

Piazza della Pace pronta a fine giugno. Nasce il "Sentiero delle lettere" Video

carabinieri

In viaggio col panetto di hashish: arrestato 48enne di Busseto

tizzano

Ore 12.21, boato in Valparma: fatti esplodere gli ordigni bellici ritrovati in un bosco Video

Storie della Bassa

L'amante si scatena sui muri di casa e sui social

carabinieri

Furti sulle auto in sosta in otto regioni: 7 arresti. Avevano colpito anche a Parma

PARMA

Finanziamenti fino a 10mila euro per nuovi negozi, bar e ristoranti

7commenti

terremoto

Piccola scossa prima della mezzanotte a San Polo d'Enza

Via D'Azeglio

Buche e tombini: i ciclisti a rischio

4commenti

valtaro

Massi e detriti "scivolano" sulla Bedonia-Tarsogno Foto

nuova vita

Liberiamo San Francesco del Prato: la corsa generosa della raccolta fondi

LUTTO

Fidenza piange Nando Delendati, il musicista che suonò per la Loren

12tgparma

Parma, Gervinho in dubbio per il Chievo. Kucka il "motore" ritrovato Video

economia

Il Fondo Alpha acquisisce il controllo di Laminam

TORRILE

Il dentista che cura i piccoli orfani in Congo

Lirica

Quanto costa andare a teatro?

1commento

Ricerca

Mal di montagna, un «cervello» parmigiano cerca la cura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

«Le faremo sapere». E i talenti fuggono

di Patrizia Ginepri

2commenti

IN CORSIVO

Gli amanti della Bassa e... Pasqua con chi vuoi?

di Davide Barilli

ITALIA/MONDO

adria

Neonato abbandonato in una borsa vicino a un cimitero, è grave

reggio emilia

Due quintali di droga nascosti tra controsoffitti e auto in riparazione: tre arresti in un'officina

SPORT

Tennis

Atp Finals assegnate a Torino: sarà sede per 5 anni

rugby, le Zebre

La rinascita e la consacrazione in bianconero di David Sisi... si tinge di azzuro Video

SOCIETA'

social network

Ingroia: "Non ero ubriaco sull'aereo, solo un banale litigio" Video

BLOG

Il Bugiardino dei libri di Marilù Oliva - "Magia nera"

MOTORI

MOTORI

Alfa Romeo Stelvio, il lato sportivo del Suv

MOTORI IN PILLOLE

Alla scoperta di FCA dietro le quinte