13°

23°

tabiano

Gli albergatori che ospitano i profughi: «Sono bravi ragazzi, vanno integrati»

Gli albergatori che ospitano i profughi: «Sono bravi ragazzi, vanno integrati»
Ricevi gratis le news
1

«Sono ragazzi con un immenso pudore e un grande rispetto, per i genitori e per le donne: dobbiamo solo fare pressione perché vengano educati alla nostra realtà».
Sono le parole di uno dei tre albergatori di Tabiano Bagni che ospitano circa settanta profughi, fra l’albergo Maria Luigia, il Terme e il Villa Bianca. Parla anche a nome degli altri, ma vuole restare anonimo.
Spiega così i disagi dei suoi ospiti: «Occorre considerare da che Paesi provengono. Sono digiuni anche della pratiche più banali, come prendere un carrello al supermercato, inserendo e recuperando la moneta, oppure avvisare chi li ospita se prelevano qualche capo d’abbigliamento per coprirsi o, infine, abbassare il volume della radio o della televisione se ci sono altri ospiti. Per questo – prosegue l’albergatore – non basta accoglierli e sfamarli per un tempo determinato: dobbiamo far sì che, oltre l’insegnamento dell’italiano e delle nozioni basilari di matematica, indispensabili se vogliono lavorare da noi o soltanto poter prendere la patente di guida, ci si adoperi ad inserirli a pieno titolo nel mondo occidentale, nella nostra società insomma, partendo dagli atteggiamenti e dai rapporti di ogni giorno».
Gli albergatori, chiaramente, fanno tutto ciò che possono ma, al di là dell’ostacolo della lingua, è la confidenza che i ragazzi prendono, inevitabilmente, con coloro che stanno al loro fianco tutti i giorni, ad impedire di superare, ad esempio, l’uso continuo – addirittura smodato, a volte – degli smartphone. «Siamo convinti – prosegue l’albergatore tabianese – che gli smartphone siano indispensabili a loro per poter comunicare con i familiari in patria ma, alla fine, ne diventano succubi e certo non aiuta il fatto che, alla prima ispezione fatta per accertare che i nostri ambienti siano idonei ad ospitare i migranti, la richiesta principale sia quella della connessione internet wi-fi. Abbiamo bisogno – continua l’albergatore – che gli enti responsabili si impegnino ad educare questi ragazzi, anche dal punto di vista psicologico: è essenziale che il tempo che trascorrono qui (da 10 a 13-14 mesi, ndr) in attesa dei documenti di viaggio sia impiegato per formarli ed integrarli veramente nella società cui chiedono aiuto».
A suffragio di questa affermazione, il fatto che, in uno dei tre alberghi tabianesi, due migranti siano stati assunti con il contratto “lavoro giovani” e tre di loro abbiano trovato un lavoro nel territorio, grazie anche ai Centri per l’impiego.
«Siamo grati al sindaco, alle forze dell’ordine e alla Prefettura, che si adoperano davvero tanto per questi ragazzi – dice l’albergatore – e, conoscendoli, siamo convinti che ci possano essere anche delle famiglie disposte ad accoglierli, tenendo conto che la maggior parte di loro, una volta avuti i documenti, se ne vanno. Sono bravi ragazzi – conclude l’albergatore – ma per integrarli veramente abbiamo bisogno di aiuto: devono spendere il loro tempo per imparare a vivere con noi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    22 Ottobre @ 19.34

    INFATTI , L' ALBERGATORE CONFERMA quel che ho detto e ridetto , guadagnandomi del "nazista" dal solito fessacchiotto : vengono da paesi a livello di civiltà inferiore al nostro . MA C' E' UN ALTRO ASPETTO DA NON TRASCURARE : molti di loro hanno un Titolo di Studio nel loro Paese, che bisognerebbe cercare di valorizzare . Se qualcuno di loro , per esempio , dice di essere "ingegnere" , tenendo presente che spesso chiamano "ingegneri" i periti tecnici , bisognerebbe vedere se , magari con qualche corso e qualche esame integrativo , si possono mettere a frutto le loro capacità professionali , invece di mandarli ai "caporali" a raccogliere i pomodori per sedici ore al giorno , a dieci euro a giornata , in nero .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno