16°

27°

Salute-Fitness

Ospedale: il «labirinto» delle indicazioni

Ospedale: il «labirinto» delle indicazioni
Ricevi gratis le news
0

di Luca Molinari
In ospedale con cartina e bussola; tra percorsi tortuosi e indicazioni non sempre facilmente comprensibili. Il Maggiore, soprattutto l’area polispecialistica (monoblocco, torre medicine, centro del cuore), si presenta come un vero e proprio labirinto, in cui non è sempre facile raggiungere la meta desiderata. Anziani e disabili sono coloro che più faticano a ritrovarsi in mezzo alla selva di cartelli, frecce e indicazioni verticali e orizzontali, sparsi per i vari padiglioni. Entrando da via Volturno, subito si incontra un punto informativo, con inservienti disponibili a fornire le spiegazioni necessarie a raggiungere un determinato reparto. Grazie alla posizione del nuovo ingresso dell’ospedale si riesce ad arrivare senza particolari problemi alla torre delle medicine, al centro del cuore e alla piastra tecnica. Diventa ben più complesso spostarsi in altri reparti più decentrati come l’ala delle chirurgie e il monoblocco. La segnaletica non manca, ma a volte è facile disorientarsi, specie quando nel giro di pochi passi si incontrano molteplici indicazioni a terra e cartelli su tutte le porte. Se si entra invece in ospedale da via Abbeveratoia (parliamo dell’ingresso del Monoblocco), nonostante la presenza di un punto informativo, raggiungere reparti come la cardiologia o la piastra tecnica, diventa davvero complicato. Anche perché se si segue la segnaletica a terra che porta alla torre delle medicine, al primo piano, in prossimità degli ascensori, l’indicazione si biforca, proseguendo sia a destra che sinistra. Dopo una lettura attenta dei cartelli, si capisce che con entrambe le strade si arriverà alla meta, ma è facile fare confusione. «A volte - spiega un’infermiera che preferisce rimanere anonima - siamo costretti a dare le informazioni a metà perché il reparto da raggiungere è molto distante. Così diciamo a una persona di raggiungere un determinato punto e poi di chiedere nuovamente. Bisognerebbe semplificare le cose, ma mi rendo conto che sia difficilmente fattibile vista la struttura dell’ospedale». In mezzo ad un corridoio c'è un anziano con problemi di movimento che, non trovando la strada per raggiungere il centro del cuore, ha chiesto aiuto ad una infermiera. «Senza quest’angelo - afferma l’anziano - non sarei mai riuscito ad arrivarci. Fatico a camminare e con tutti questi cartelli mi devo fermare a leggere ad ogni angolo per capire che strada devo prendere». Ha invece dovuto farsi portare a destinazione da un addetto del punto informazioni, Francesco (disabile) che, nonostante fosse accompagnato, non riusciva a trovare la dermatologia. «Ho fatto il giro due volte dopo aver ascoltato le indicazioni, - sottolinea arrabbiato - ma di frecce non ce ne sono e tantomeno di cartelli. Serve più chiarezza, altrimenti la gente non sa dove deve andare e continua a girare a vuoto». La situazione è migliore all’esterno, dove sono stati installati dei grandi pannelli decifrabili piuttosto facilmente. Ciò nonostante, nei tratti in cui è rimasta la vecchia segnaletica, come al bivio tra via Monoblocco e traversa 4B, le indicazioni sono piuttosto confuse e davvero minuscole per permettere a chi entra in macchina di poterle leggere senza doversi fermare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani "

Harvey Weinstein in una foto d'archivio

Molestie

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani"

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco

PGN

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto

carabinieri

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto Video

12Tg Parma

Gli audio dei rapinatori: "Faranno un film su di noi"

COLORNO

Quel bimbo imboccato a forza fino a fargli rigurgitare tutto

COLORNO

Violenze alla materna, il giudice: «In classe un clima di terrore» Video

incidente

L'auto finisce fuori strada e si ribalta: un ferito a Citerna

12Tg Parma

Varco Ztl di piazzale D'Acquisto, nel primo mese 1.800 passaggi accertati Video

Busseto

Straziante addio alla piccola Carla

SERIE A

Parma: il futuro in tre mosse

La storia

I coniugi Mussolini chiamano il figlio Benito, ma il tribunale dice no

1commento

Pronto soccorso

La vita in «trincea» di medici e infermieri

Ex Eridania

Allarme: tartarughe in agonia nelle vasche del parco

2commenti

gazzareporter

"Il Parco Falcone e Borsellino maltrattato"

Fidenza

Senza tesserino niente acqua gratis

triplice "salto"

Domenica festA al Tardini per la promozione del Parma: il programma

felino

Sfalci: arrivano le multe contro l'incuria e abbandono dei terreni

MAESTRE ARRESTATE

Una mamma: «Anche mio figlio maltrattato 4 anni fa» Video-choc

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il nodo Savona e lo scontro istituzionale con Mattarella

di Stefano Pileri

EDITORIALE

Le gesta del trio Salvini, Di Maio, Berlusconi

di Vittorio Testa

4commenti

ITALIA/MONDO

roma

Scritta "Br" sul monumento a Moro e ai caduti di via Fani: un denunciato

carabinieri di cavriago

Auto di lusso a prezzi bassissimi: ma è una truffa. 5 arresti

SPORT

Foruma Uno

"Libere" a Montecarlo, attacco tedesco: "Ferrari irregolare"

Bufera

In ginocchio durante l'inno per protesta. Bufera Nfl

SOCIETA'

cultura

Il documentario sulle pastore alla volata finale del crowdfunding

Stati Uniti

Trump concede la grazia postuma al grande Jack Johnson

MOTORI

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv