14°

27°

Salute-Fitness

Individuati all'Università di Parma i geni del batterio che provoca la carie

Individuati all'Università di Parma i geni del batterio che provoca la carie
Ricevi gratis le news
1

La carie da oggi ha un segreto in meno: è il genoma del Bifidobacterium dentium, il batterio responsabile della sua formazione. Il suo patrimonio genico è stato sequenziato e descritto in uno studio pubblicato su Plos Genetics, da un gruppo di ricerca dell’Università di Parma, guidato da Marco Ventura.
«La nostra ricerca ora è concentrata sulle modalità di formazione della carie, specialmente nei bambini - afferma all’Ansa Marco Ventura -. Utilizzeremo il batterio come una sorta di marcatore molecolare che permetta di monitorare lo sviluppo delle carie legato alla sua presenza».

Il Bifidobacterium dentium è l’unico batterio patogeno del gruppo dei Bifidobatteri, i microrganismi del tratto gastro-intestinale ai quali vengono comunemente attribuiti effetti salutistici. Il batterio patogeno possiede geni che gli consentono di sopravvivere all’interno della bocca e interagire con la microflora batterica responsabile della carie. «Se riusciremo a capire come questa complessa comunità batterica interagisce - aggiunge Ventura - potremo ricavare informazioni su come combatterla».

Il ricercatore, rientrato da quattro anni in Italia con il progetto “Rientro dei cervelli”, fa riferimento ai colluttori: «In molti prodotti abbiamo riscontrato l’assenza della funzione antibatterica. Conoscere l’interazione del Bifidobacterium dentium, renderebbe possibile realizzare molecole e quindi prodotti, a cui il batterio non sopravvive».

UN VACCINO PER LA CARIE? Un altro ambito di interesse, secondo Ventura, è quello del vaccino per la carie, fronte ancora tutto da esplorare per il ricercatore al quale è appena scaduto il progetto che l’ha riportato in Italia e ancora non sa se verrà integrato definitivamente o dovrà tornare a fare ricerca all’estero.

I DUBBI DI VENTURA SUI PRODOTTI PROBIOTICI. «Dobbiamo abbandonare l’idea che prendere i probiotici faccia necessariamente bene, potrebbero non avere alcun effetto o anche esserci alcune potenzialità pericolose, visto che con la ricerca siamo al punto di partenza». I dubbi sui probiotici sono avanzati sempre dall'esperto dell'Università Marco Ventura. «Non si può utilizzare un prodotto senza prima fare una ricerca specifica - ha aggiunto Ventura - basti pensare che l'Efsa ha bocciato tutti i claim commerciali relativi a batteri probiotici». Il punto di partenza, secondo il ricercatore, è il loro genoma, per capirne le potenzialità e le interazioni con altri batteri, dalle quale può effettivamente emergere un effetto benefico.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Anonimo

    27 Gennaio @ 22.06

    complimenti all’università di parma!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover