17°

29°

Quartieri

Metti una sera all'ex Manzini: grande successo

Iniziativa di Comune e ordine degli architetti. Musica, arte e divertimento: centinaia di parmigiani hanno risposto all'appello

Metti una sera all'ex Manzini: grande successo

Pasubio

Ricevi gratis le news
0

Arrivavano tutti con l’aria curiosa, mercoledì sera, all’ex Manzini. A centinaia, uno dopo l’altro, prima ancora di fermarsi a salutare gli amici si affrettavano a fare un giro dentro, per capire in che razza di luogo erano capitati.
Spazi enormi pieni di gente, pareti zeppe di «cicatrici», arredo minimal in perfetta armonia con l’ambiente, un palco da Festival e un bancone del bar realizzato interamente con quelli che un tempo erano bancali. Il contenitore? Quello che in molti addetti ai lavori definirebbero un suggestivo esempio di archeologia industriale e che, per tutti gli altri, è una vecchia fabbrica tornata in vita, dopo oltre 15 anni di totale abbandono.La serata inaugurale del comparto ex Manzini («Workout Pasubio Temporary») è stata indubbiamente un successo.
Non solo perché «presa d’assolato» dai parmigiani, ma soprattutto perché bastava fermarsi e tendere l’orecchio per cogliere in bocca a chiunque espressioni di piacevole stupore. Non hanno fatto fatica a suscitare interesse gli artisti che si sono succeduti sul palco (dalla band nostrana di cover rock «I figli della Rita» ai ballerini di Artemis Danza, fino ai dj), e non si offenderanno se diciamo che di certo, il ruolo di protagonisti, per una volta, non è toccato a loro. Ad essere studiati e vissuti, infatti, sono stati soprattutto i padiglioni, che dalla prima serata hanno cominciato ad accogliere tutti: autorità, artisti, cittadini, residenti del quartiere e irriducibili festaioli.
A molti è tornata in mente la gloriosa serata di «Light/Out Pasubio», che negli spazi dell’ex Scedep di via Pasubio, nel settembre del 2012, aveva chiamato a raccolta oltre 3 mila persone, che, per dodici ore filate, avevano riportato in vita un’ex area industriale a molti sconosciuta. In questo caso, a fare la differenza, sarà la continuità. Quello di mercoledì, infatti, pare sia stato solo il primo di una serie di eventi che animeranno via Palermo per sei mesi. Il comparto, che ha a lungo ospitato l’archivio dello Csac, è poi è finito nel dimenticatoio, fino a quando l’Ordine degli Architetti e il Comune di Parma ne hanno fatto oggetto di un partecipato workshop, dal quale è scaturita l’idea di un utilizzo temporaneo dell’ex opificio: in attesa di una ristrutturazione e destinazione d’uso definitiva, il luogo sarà riutilizzato per sperimentare attività e progetti temporanei.
«Il desiderio è quello di raccogliere tutte le forze della città (associazioni, gruppi, aziende, privati) perché vengano a vivere e ad utilizzare questo spazio – ha sottolineato Gabriella Incerti, consigliere dell’Ordine degli Architetti di Parma -. Noi abbiamo fatto il primo sforzo, ora la palla passa alla città: il luogo è unico, la zona, come sappiamo, particolare e bisognosa di riqualificazione. Gli spazi si prestano ad eventi di ogni genere». L’appello è perciò quello di farsi avanti e di considerare l’ex Manzini una grossa scatola da riempire di idee: il bar sarà allestito per tutti i sei mesi e aperto tutte le sere (anche se gli orari precisi devono ancora essere definiti). «Vogliamo capire se questa sperimentazione può dare indicazioni concrete anche sull’utilizzo futuro di questo luogo – ha aggiunto Alessandro Tassi Carboni, presidente dell’Ordine degli Architetti di Parma -. Uno spazio dinamico, in grado di potersi adattare a diverse situazioni e a disposizione di tutti».
Tra i tanti presenti, anche il sindaco Federico Pizzarotti, che ha fatto tappa in via Palermo per pochi minuti, prima dell’avvio della festa, per tagliare il nastro, e una nutrita schiera di assessori del Comune, tra cui Michele Alinovi, con delega all’Urbanistica. «Quello di stasera è un bel momento frutto di un percorso, partito dalla consapevolezza che, questa fetta di città aveva ed ha dei problemi che vanno fronteggiati – ha commentato l’assessore -. Da lì il tavolo aperto ai parmigiani “Workout Pasubio” e la definizione di un utilizzo temporaneo del luogo, che potesse misurare il grado di affezione della cittadinanza. La vocazione è quella di un polo socioculturale: questa è la miglior ricetta antidegrado». Un motore di rigenerazione del quartiere, che, a giudicare dal debutto, ha tutte la carte per funzionare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Colpo nella notte al Mercatone uno di via Mantova

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

evento

Una suggestiva (senza auto) piazza Garibaldi pronta per la Notte del Terzo Giorno Video

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

CARABINIERI

Banda del caveau: ecco come i malviventi si orientavano nel sottosuolo di Parma Video

1commento

weekend

Tra fiori, cavalli e la Notte del Terzo giorno: l'agenda del sabato

PARMA

Rissa con feriti: la questura sospende per 20 giorni l'attività di un circolo

VIA CALATAFIMI

Rubata la borsa lasciata in auto: dentro un tablet e 300 euro

1commento

Violenze alla materna

Una mamma: «In un video ho visto mio figlio maltrattato»

CALCIO

I calciatori del Parma in municipio. Domani arriva Lizhang Video

Il ds Faggiano: "I big? Solo se hanno voglia"

GAZZAREPORTER

Auto in fiamme: l'intervento in viale Vittoria Video

Ecco un video sull'emergenza di ieri pomeriggio

FIDENZA

Camion perde una barriera «new jersey», tragedia sfiorata

PARMA

Anziana truffata da un finto addetto Iren in via Furlotti Video

E' intervenuta la polizia: ecco la notizia del 12 TgParma

OLTRETORRENTE

Premio da 10mila euro con un "gratta e vinci" in via D'Azeglio

CARABINIERI

Traffico di droga: sequestrati beni per 500mila euro a un 45enne agli arresti domiciliari a Parma

Leonardo Losito, pregiudicato, è accusato di essere l'organizzatore di un traffico di droga nella zona di Andria, in Puglia

1commento

MALTRATTAMENTI

Insulta, picchia e minaccia la compagna con un'accetta: condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

Il ristorante: «Il buonumore» - Il «pescato» del giorno nel piatto

ITALIA/MONDO

referendum

Irlanda, storico sì alla legalizzazione dell'aborto: 66,4%

PIACENZA

Investita del treno: gamba aputata ad una donna. Indaga la Polfer

SPORT

formula uno

F1, Gp Montecarlo: una "pole" che cambia il mercato piloti

CICLISMO

Giro d'Italia: trionfo di Froome, a Roma in maglia rosa

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional