20°

31°

incidente

Via Venezia: auto travolge 40enne sulle strisce

Via Venezia: auto travolge 40enne sulle strisce
Ricevi gratis le news
33

Incidente nel primo pomeriggio in via Venezia, all'incrocio con via Imperia .
Una vettura Wolksvagen Polo, condotta da un sessantenne percorreva via Venezia con direzione San Leonardo, quando, giunta all’altezza di via Imperia, investiva una donna di 40 anni che stava attraversando sulle strisce pedonali (dal lato sx di via Venezia verso via Imperia).
La donna investita veniva immediatamente soccorsa e trasportata presso il locale Pronto Soccorso in condizioni non gravi.
Sul posto giungeva il furgone dell’infortunistica per i rilievi del caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sabcarrera

    23 Gennaio @ 20.09

    Vercingetorige in crociera si arrabbia con i pedalò

    Rispondi

    • Funghetto

      23 Gennaio @ 21.52

      Giacobbo intervista Vercingetorige: " Scomparsa di Atlantide? Colpa delle biciclette."

      Rispondi

  • Funghetto

    23 Gennaio @ 13.17

    Tra l'altro i molteplici e recenti casi di pedoni investiti sulle strisce dimostrano che a questo punto conviene passare in bici ad alta velocità, almeno si rimane bersaglio per meno tempo. Il problema è che si punisce l'automobilista omicida, mentre ad esempio per un tamponamento niente succede. Invece si dovrebbe ritirare la patente anche in questo caso, perché guidava distratto e solo per puro caso davanti aveva un'auto e non un pedone. A questo punto la gente guiderebbe come se avesse in mano una bomba innescata, il che è anche vero.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      23 Gennaio @ 15.37

      Ci sono le "bombe innescate" a quattro ruote , e le "bombe innescate" a due ruote.

      Rispondi

      • marirhugo

        23 Gennaio @ 22.49

        una bomba innescata a due ruote fa pochi danni se va a sbattere contro una bomba innescata a 4 ruote e a chi ci sta dentro. Una bomba innescata a 4 ruote fa molti danni,a volte irreparabili se va sbattere contro una bomba innesscata a due ruote e a chi ci sta sopra.

        Rispondi

  • salamandra

    23 Gennaio @ 11.24

    Dalla descrizione, stavolta piuttosto accurata, dell'incidente. Si capisce che la donna stava pure attraversando provenendo dall'altro lato della strada rispetto all'automobile. Per il solito monomaniaco delle biciclette : non ti viene il dubbio che in una descrizione in cui si precisa così bene il senso di attraversamento e la direzione del veicolo sarebbe assurdo aver omesso che la donna era in bicicletta?

    Rispondi

    • Vercingetorige

      23 Gennaio @ 15.59

      Quindi tu trovi implicito che la donna fosse a piedi ?

      Rispondi

      • salamandra

        23 Gennaio @ 17.02

        Per come riportato qui, trovo altamente improbabile fosse in bicicletta.

        Rispondi

    • Vercingetorige

      23 Gennaio @ 15.45

      I soliti monomaniaci delle biciclette dicono che , se la donna attraversava sulle strisce pedonali a piedi , aveva ragione , se attraversava sulle strisce pedonali pedalando in bicicletta aveva torto , e la Polizia Municipale , che , nella seconda eventualità , le darà una multa , e l' Assicurazione , che non le darà risarcimenti , glie lo ribadiranno. Che la "Gazzetta" preferisca glissare su questioni di torto o ragione , che devono giudicare altri , è comprensibile.

      Rispondi

  • Viola

    23 Gennaio @ 11.10

    Non entro nel merito dell'accaduto perché non si conosce la dinamica dei fatti. Vorrei solo dire che ci sono automobilisti imprudenti e a volte dei veri e propri criminali, ma ci sono anche pedoni e ciclisti spesso imprudenti che , per il fatto di essere sulle strisce attraversano incuranti di guardare bene a destra e a sinistra, sincerandosi che non stia arrivando nessun mezzo. Cosa vuol dire, che siccome hai ragione, è giusto rischiare la vita?

    Rispondi

    • salamandra

      23 Gennaio @ 11.52

      Non sta in piedi. Non esistono automobilisti, ciclisti o pedoni; esistono persone che si muovono nel modo e con il mezzo piú congeniale a seconda dei casi. Una differenza però c'è, Chi si muove in bicicletta nella maggioranza dei casi si troverà talvolta ad utilizzare l'automobile. Il contrario non è sempre vero; l'esperienza insegna che ci sono persone che pretenderebbero di arrivare in automobile fin dentro un negozio! Dato che uso prevalentemente la bicicletta, conosco (a differenza del ben noto monomaniaco commentatore) cosa significa e le rare volte che giro in automobile ne tengo conto. Mai e poi mai mi fermo su una pista ciclabile (e da pedone mi guardo bene dal camminarci sopra). se c'è un passaggio pedonale rallento e nel caso mi fermo. Niente si così complicato, basta avere un po' di testa e il 90% degli incidenti in città si eviterebbero.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        23 Gennaio @ 15.51

        Invece i monomaniaci commentatori , quando sono in bicicletta, non pretendono , buttandosi pedalando sulle strisce pedonali ( malauguratamente sempre impuniti ) , di avere una precedenza che non hanno . Niente di così complicato ! Basta avere un po' di testa !

        Rispondi

  • mariastella

    23 Gennaio @ 07.26

    giorgiacasadio@alice.it

    Quando arriva questa condanna per chi investe o provoca incidenti????? Oltre al ritiro della patente immediato ci vuole anche una dura condanna

    Rispondi

    • Vercingetorige

      23 Gennaio @ 12.03

      E QUANDO E' IL CICLISTA che provoca gli incidenti buttandosi abusivamente sulle strisce pedonali in bicicletta, la "dura condanna" va data a lui e la patente va ritirata a lui ( se ce l' ha ).

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino

Sport

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino Foto

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La favola di Natale dei Pogues

IL DISCO

La favola di Natale dei Pogues

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Dopo il colpo di pistola, l'aggressione con un forcone

Il caso di strada Argini Enza

Dopo il colpo di pistola, l'aggressione con un forcone

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

Casalmaggiore

Trova 1.100 euro in strada e li porta ai carabinieri

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Agricoltura

Organizzazioni divise sull'accordo commerciale col Canada

COLORNO TORRILE

Un comitato contro la fusione

Il Parma a processo

La Procura: «Pena da scontare in B»

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

PARMA

Nuovo violento temporale: due alberi caduti, "acqua alta" nei sottopassi  Video

Nel video, il momento più forte del temporale a Coloreto

2commenti

MARTORANO

Spara alla moglie e si getta nel vuoto: lei è salva per miracolo, lui è in Rianimazione

Testimonianza

«Negli ultimi tempi era cupo e nervoso»

Gazzetta domani

Parma a processo, lo stillicidio delle indiscrezioni sulle richieste dell'accusa

PARMA CALCIO

Caso sms, promozione a rischio: Calaiò lascia il ritiro per partecipare al processo

Secondo indiscrezioni, sarà chiesta una dura sanzione per il Parma. Anche per il Chievo è a rischio la serie A

24commenti

APPENNINO

Grandine e vento, l'assessore regionale: "Entro pochi giorni la prima stima dei danni" Video

L'assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo ha visitato Bardi, Calestano e Neviano

COLLECCHIO

Violento scontro in tangenziale: furgone sventrato da un autoarticolato Foto

Paura e contusioni per il conducente del furgone

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

CHICHIBIO

«Trattoria Cattivelli» - Una storia che va oltre la buona cucina

ITALIA/MONDO

PISA

Choc anafilattico: muore dopo la cena

VIALE ZARA

Si dà fuoco a Milano: 27enne in gravi condizioni

SPORT

CALCIO

E' finita per la Reggiana: salta la vendita, niente iscrizione al campionato

4commenti

Serie A

Gazzola, il Parma nel cuore

SOCIETA'

SALUTE

Due studi universitari: niente fumo e più sesso per un cuore sano

1commento

GAZZAFUN

Le scuole sono chiuse ma gli esami non finiscono mai: oggi quiz di geografia

MOTORI

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery