14°

26°

blogger

Si ferma in Mongolia la pedalata di Alex

Si ferma in Mongolia la pedalata di Alex
Ricevi gratis le news
0
 

«Niente Pechino. La corsa finisce qui». Si è conclusa ad Ulan Bator la lunghissima pedalata che ha portato il blogger di Ramiola Alex Goldstein, all’anagrafe Gianluca Proietto, da piazza Garibaldi fino al cuore della Mongolia.

Un viaggio, ma più che altro una sfida con se stesso, iniziato il 19 giugno scorso in sella a «Beatrice», la bicicletta che, stando ai programmi, avrebbe dovuto accompagnarlo fino a Pechino. Già a Treviso il primo guaio: Beatrice non sopporta i ritmi a cui è sottoposta e quindi viene acquistata una seconda bici: la «Poderosa».

Da lì il viaggio prosegue spedito: Slovenia, Austria, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Bielorussia, Russia, Kazakistan, Mongolia sono i Paesi che Alex ha attraversato durante questa avventura prima di doversi «arrendere» ad un ostacolo burocratico che non ha potuto essere superato o aggirato.

«Sono ad Ulan Bator, capitale della Mongolia, da quasi un mese - scrive Alex sulla sua pagina Facebook -. La sosta così lunga mi è servita: avevo bisogno di riposarmi e riorganizzarmi, ma soprattutto dovevo ottenere il mio secondo visto turistico per la Cina. Ebbene, l’ambasciata cinese di Ulan Bator, che da anni emette visti turistici per la Cina senza troppi problemi, ha ufficialmente interrotto il servizio il 31 agosto. Inizialmente nulla era chiaro: io ed altri viaggiatori abbiamo tentato di ottenere il visto, salvo essere respinti senza motivazioni. Dopo due settimane a brancolare nel buio, un segretario ci ha confidato che l’emissione visti per i non residenti mongoli è bloccata dal 31 agosto: inutile tentare. Non c’è nessuna comunicazione ufficiale, ma è così. La Cina è sempre misteriosa: non solo l’amministrazione cinese modifica le regole in corso, senza preavviso e senza motivo, ma soprattutto non lo fa sapere, finché qualcuno all’interno del sistema ti spiega come stanno le cose veramente. Morale della favola: a Pechino senza visto non posso andarci, quindi la mia corsa in bici si conclude qui, in Mongolia, ad un passo dalla meta».

Alex non rientrerà però subito a Ramiola: nonostante la delusione per il mancato raggiungimento dell’obiettivo, approfitterà per scoprire meglio la Mongolia. «Dopo aver raggiunto il nord della Mongolia nella mia pedalata tra le steppe ghiacciate, tornerò ad Ulan Bator, prenderò un volo il 30 settembre per Busan e passerò i prossimi 3 mesi in Sud Corea. Dopodiché nel periodo natalizio quasi certamente volerò ad Hong Kong e da lì non dovrebbero esserci problemi ad ottenere finalmente un visto cinese. In seguito probabilmente mi dirigerò a sud, in Vietnam. Ma questo è ancora tutto da vedere. Le uniche certezze, per ora, sono che non posso andare a Pechino, che il viaggio della mia cara Pod termina qui e che il 30 settembre sarò in Corea. Il resto è tutto in divenire».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

polizia

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

2commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Busseto

Rapina alla Banca popolare di Lodi, due condannati

Cooperativa Molinetto

Un viaggio in Islanda per coronare un sogno

Intervista

Franconi Lee: «Tosca al Regio come un thriller di Hitchcock»

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

8commenti

carabinieri

Colpì il giardiniere a badilate: arrestato commerciante di Langhirano

1commento

FATTO DEL GIORNO

Strattonano un'anziana, la fanno cadere e la rapinano alla fermata del bus

2commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

MUSICA

Il produttore e dj svedese Avicii è stato trovato morto in Oman: aveva 28 anni Foto

Genova

Cinque Terre, misteriosa macchia bianca in mare

SPORT

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

RUGBY

I giocatori delle Zebre allenano i piccoli giocatori Foto

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia